Persone

François Fillon

Eletto primo ministro francese dal presidente della repubblica Sarkozy nel 2007 (in carica fino al 2012), François Fillon è il candidato del centro destra neogollista alle presidenziali del 2017. Fillon è stato escluso dal ballottaggio avendo ottenuto al primo turno il 19,9% dei voti.

Nato a Le Mans (Francia), il 4 marzo 1954, e laureato in diritto pubblico nel 1976, alla fine degli anni Settanta François Fillon ha aderito al Raggruppamento per la Repubblica di Joel Le Theule, spostandosi poi verso le idee del gollismo sociale di Philippe Seguin. Eletto per la prima volta deputato all’Assemblea Nazionale francese nel 1981, viene premiato dagli elettori francesi per altre sei volte: oltre a ciò, viene nominato senatore nel 2004 e ricopre numerosi incarichi a livello comunale e regionale, tra il 1981 e il 2004, essendo anche presidente della Regione della Pays-de-la-Loire (1998-2002). Diventato per la prima volta ministro nel 1993, quando guida il dicastero dell’Istruzione e della Ricerca, François Fillon è restato in sella fino al 1995, quando viene incaricato ministro dell’Informazione. Nel 2002 è nominato di nuovo ministro: fino al 2004 nel dicastero degli Affari Sociali e dal 2004 al 2005 in quello della Pubblica Istruzione.

Il 27 novembre 2016 ha vinto il secondo turno delle primarie del centro destra candidandosi così alla conquista dell'Eliseo nelle elezioni presidenziali di aprile 2017. A fine gennaio scoppia il caso Penelopegate. Secondo il settimanale satirico Canard Enchainé la moglie di Fillon, Penelope, avrebbe intascato 900.000 euro come assistente parlamentare del marito e collaboratrice strapagata della Revue des Deux Mondes, giornale di proprietà di un amico miliardario di Fillon. Pesanti accuse a pochi mesi del voto che hanno minato la sua credibilità e fatto affossare nei sondaggi sulle intenzioni di voto.

Il 14 marzo 2017 il candidato del centro-destra alle elezioni è risultato indagato dalla Procura finanziaria per distrazione di fondi pubblici e uso improprio di beni sociali, nell'inchiesta che riguarda i presunti posti di lavoro retribuiti ottenuti da moglie e figli. Nonotsante le accuse è comunque uno dei candidati che ha la possibilità di andare al ballotaggio del 7 maggio con Marine Le Pen.

La moglie Penelope Kathryn Clarke, è gallese. La coppia ha avuto 5 figli, due dei quali sono coinvolti nello scandalo degli incarichi fittizi.

Ultimo aggiornamento 24 aprile 2017

Ultime notizie su François Fillon
    • News24

    Lo strano caso di Verona e del "derby" tra le due destre

    Uno scontro che riproduce su scala (molto) ridotta la corsa a quattro della Francia, dove la contesa tra conservatori si era giocata tra i repubblicani di François Fillon e il Front National di Marine Le Pen.

    – di Alberto Magnani

    • News24

    A Versailles Putin e Macron cercano un'intesa

    "La Russia si è sempre sentita, ancora si sente parte organica dell'Europa", disse Vladimir Putin a Parigi, nell'ottobre 2000. Emmanuel Macron vorrebbe ripartire da qui, anzi da più indietro ancora. Dai giorni in cui Pietro il Grande si fermò all'hotel Lesdiguières in rue de la Cerisaie, e quando

    – di Antonella Scott

    • News24

    La fabbrica delle élite francesi non conosce né crisi né recessioni

    Come si è arrivati a questo? E' ciò che si chiede gran parte del mondo, e la quasi totalità dell'élite francese, riguardo della seconda tornata delle presidenziali in Francia. Charles de Gaulle incluse il ballottaggio nella costituzione della V Repubblica per costringere i francesi a scegliere in

    – di Hugo Drochon

    • Agora

    La sfida semplice ma complicata di madame #LePen

    La prossima sfida di Marine Le Pen, sconfitta alle presidenziali ma agguerrita in vista delle legislative, è molto semplice, anche se molto complicata. La sfida per lei è rispondere positivamente alla seguente domanda: riuscirà madame Le Pen a fare ai neogollisti ciò che Emmanuel Macron ha fatto ai socialisti? Ovvero, svuotare i Repubblicani prima di elettori e poi di eletti come Macron ha prima sottratto voti alla candidatura socialista di Benoit Hamon e ora inizia sottrarre esponenti al fu par...

    – Daniele Bellasio

    • News24

    Il trasformismo di Marine Le Pen

    Ho un vivo ricordo della prima apparizione in televisione della candidata francese alla presidenza Marine Le Pen. Accadde poco prima della campagna elettorale per le presidenziali del 2002, quando avevo l'incarico di moderatrice in un dibattito alla TV pubblica francese. Per par condicio ci serviva

    – di Christine Ockrent

    • News24

    Macron, a metà fra Kennedy e Obama

    Dopo il primo turno delle elezioni per la presidenza della Francia, nel quale Emmanuel Macron è arrivato al primo posto, le emozioni che i cittadini francesi provano di più sono sollievo e orgoglio. Per una volta i sondaggisti hanno avuto ragione: i due candidati favoriti - Macron e Marine Le Pen

    – di Dominique Moisi

    • Agora

    Le Pen, Macron e la disoccupazione francese

    Disagio sociale e populismo: si discute molto quanto sia forte l'effetto della concreta situazione sociale sui risultati dei partiti radicali, xenofobi, populisti o anche semplicemente euroscettici. I recenti risultati del primo turno delle elezioni francesi permettono di fare un'analisi un po' più precisa. Misurando il disagio sociale attraverso il tasso di disoccupazione - cioè la percentuale sul totale della forza lavoro delle persone che cercano un'occupazione e restano frustrata nei loro te...

    – Riccardo Sorrentino

    • News24

    Le Pen fa un passo indietro: «L'uscita dall'euro può attendere»

    PARIGI - L'abbandono dell'euro da parte della Francia non è più la priorità assoluta del Front National, non è più centrale nel programma di Marine Le Pen. Fin dalla sera di domenica 23 aprile, con il passaggio al secondo turno, era evidente che la Le Pen fosse alla ricerca di una soluzione a

    – dal corrispondente Marco Moussanet

1-10 di 263 risultati