Persone

Francesco Rutelli

Francesco Rutelli è nato il 14 giugno del 1954 a Roma ed è un politico italiano che ha rivestito numerosi incarichi.

Ha conseguito la maturità classica presso il Liceo Classico statale Socrate di Roma e si è iscritto presso la Facoltà di Architettura dell'Università La Sapienza di Roma, senza però portare a termine gli studi.

Dal 1980 al 1981 è stato Segretario del Partito Radicale.

E' stato deputato alla Camera nella IX, X, XI, XIV e XV legislatura e Senatore della repubblica nella XVI legislatura.

Nel 1993 è stato Ministro dell'Ambiente del Governo Ciampi.

Tra il 1993 ed il 2001 è stato Sindaco di Roma.

Dal 2002 al 2007 è stato Presidente di Democrazia e Libertà - La Margherita.

Tra il 2008 ed il 2010 ha rivestito la carica di Presidente del COPASIR.

Dal 2006 al 2008 è stato, nel Governo Prodi, Vicepresidente del Consiglio e Ministro dei beni e delle attività culturali.

Dal 2009 è presidente di Alleanza per l'Italia.

Attualmente è cofondatore e presidente del Partito Democratico Europeo (PDE) presso il Parlamento europeo e Presidente della Fondazione Centro per un Futuro Sostenibile.

Francesco Rutelli inizia la sua carriera politica nei radicali, venendo eletto due volte in Parlamento e ricoprendo la carica di segretario regionale, per poi entrare nella segreteria nazionale.

Nel 1989 Rutelli lascia il partito radicale e promuove la nascita del partito dei Verdi Arcobaleno, con il quale ricopre l’incarico di Ministro per l’Ambiente sotto il governo Ciampi.
Dal 1993 al 2001 Francesco Rutelli è sindaco di Roma, per due mandati consecutivi. Sotto la sua amministrazione nel 2000, ha luogo a Roma l’anno del Giubileo, evento che contribuisce significativamente a rilanciare ll’immagine della città a livello internazionale.
Nel 2004 fonda con François Bayrou il Partito Democratico Europeo in seno al Parlamento Europeo, al quale era stato eletto nel 1999.

Nel 2006 ottiene l'incarico di vicepresidente del Consiglio e di Ministro per i Beni Culturali nel governo Prodi.
Nell’aprile 2008 si candida nuovamente alle elezioni comunali di Roma per succedere a Walter Veltroni, ma viene sconfitto dal concorrente Gianni Alemanno.
Il 27 ottobre del 2009, in seguito all’elezione di Pierluigi Bersani, Rutelli abbandona il Partito Democratico, per avvicinarsi alle posizioni di centro di Pierferdinando Casini e fonda il movimento Alleanza per l’Italia.

Il 19 gennaio del 2013 annuncia che non si candiderà alle elezioni politiche italiane del 2013.

Francesco Rutelli è sposato con la giornalista Barbara Palombelli, i due hanno quattro figli, di cui uno naturale Giorgio e tre adottivi, Francisco, Serena e Monica.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Francesco Rutelli
    • News24

    Cinema, 1400 accreditati e 114 film al Mia

    Mille e quattrocento operatori accreditati, 114 film in programma negli screening di mercato dedicati ai buyer internazionali, quattro appuntamenti speciali con i titoli italiani della prossima stagione di cinema e televisione.

    • News24

    Rutelli lascia

    Francesco Rutelli è il primo a lasciare il Pd nel 2009, due anni dopo la fondazione.

    • Info Data

    Le ultime (per ora) dieci scissione della sinistra italiana (dal 1921 a oggi)

    Due partiti già in coalizione sotto la bandiera comune dell'Ulivo alla politiche 1996 e 2001 (con candidati premier Romano Prodi e Francesco Rutelli) e dell'Unione nel 1996 (Romano Prodi candidato premier). ... Francesco Rutelli lascia il partito e, nel novembre 2009, fonda Alleanza per l'Italia.

    – Filippo Mastroianni

    • NovaCento

    E' giusto adorare le persone famose?

    ...Antonio Rossi, Francesco Rutelli, Vincenzo Salemme, Sara Simeoni, Carlo Tavecchio, Gianni Togni, Ugo Trani, Enrico Vanzina, Walter Veltroni, Antonello Venditti, Gian Piero Ventura, Paolo Virzì.

    – Gabriele Caramellino

    • News24

    Franceschini: entro l'estate operativa la legge sul cinema

    Entro l'estate sarà pienamente operativa la legge sul Cinema. A dirlo è stato il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini intervenendo al convegno "Dove va il cinema italiano?", organizzato a Roma dall'Anica. «Entro l'inizio dell'estate penso avremo già emanato il piano attuativo della

    – di Andrea Biondi

    • News24

    Spadafora, l'uomo ombra di Di Maio e quelle porte girevoli tra Ong e politica

    All'Ash Center di Harvard, seduto in prima fila ad ascoltare il discorso del vicepresidente pentastellato della Camera Luigi Di Maio, c'era Vincenzo Spadafora, ex presidente di Unicef Italia dal 2008 al 2011 ed ex Garante per l'infanzia. Fino alla primavera del 2016, la stagione del grande salto

    – di Manuela Perrone

1-10 di 828 risultati