Persone

Francesco Caio

Francesco Caio è nato il 23 agosto del 1957 a Napoli ed è un dirigente pubblico e privato italiano.

Dal 2014 al 2017 è stato amministratore delegato e direttore generale del gruppo Poste Italiane S.p.A. Il 18 marzo 2017 il governo ha deciso che il ruolo di amministratore delegato nel gruppo verrà ricoperto da Matteo Del Fante e quello di presidente da Bianca Maria Farina.

Nel 1980 Caio si è laureato con lode in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, successivamente ha conseguito due master, uno in computer science (presso il Politecnico di Milano) e l'altro in Business Administration (MBA) presso l'Institut européen d'administration des affaires (INSEAD) di Fontainebleau (Francia).

Nella prima metà degli anni '80 Caio ha lavorato prima in Olivetti e poi alla Sarin (gruppo STET).

Tra il 1986 e il 1991 ha lavorato per la McKinsey & Company (multinazionale di consulenza di direzione).

Tra il 1991 ed il 1992 torna in Olivetti, dove avvia lo sviluppo del ramo dei servizi di telecomunicazione.

Nel 1993 fonda Omnitel (primo operatore privato di telefonia mobile in Italia) di cui ricoprire il ruolo di amministratore delegato fino al 1996.

Nel settembre del 1996 viene nominato dal fondatore Vittorio Merloni, amministratore delegato dell'omonima società, carica che mantiene fino al 2000.

Tra il settembre del 2006 e l'aprile 2011, Francesco Caio diventa Presidente del CdA di Lehman Brothers Europe.

Dal maggio 2011 al dicembre 2013, passa alla guida, come amministratore delegato, di Avio S.p.A., azienda italiana operante nel settore aerospaziale.

Nel mese di aprile del 2014 il Governo italiano indica Francesco Caio quale amministratore delegato di Poste Italiane, nomina che viene ufficializzata dal CdA il 7 maggio del 2014.

Il 6 maggio del 2015 ha ricevuto il Premio Guido Carli.

Nel 2014 ha pubblicato, per la casa editrice Marsilio, il libro "Lo stato del digitale. Come l'Italia può recuperare la leadership in Europa".

Francesco Caio è sposato e ha due figli.

Ultimo aggiornamento 20 marzo 2017

Ultime notizie su Francesco Caio
    • News24

    Le tappe/ Le contestazioni a Saipem

    L'attenzione dell'Autorità per le società a matrice pubblica non si ferma al dossier Telecom. Due contestazioni sono state inviate nelle scorse settimane al management di Saipem (società partecipata direttamente da Cdp e attraverso Eni), che nei giorni scorsi ha visto rinnovare il vertice con

    • News24

    Da Tim a Saipem alle nuove regole: le partite aperte della Consob

    Mario Nava, responsabile della direzione generale per la stabilità finanziaria e dei mercati dei capitale (Fisma) della Commissione europea, debutta lunedì prossimo nelle vesti di presidente della Consob. Non farà in tempo a mettere piede negli uffici di piazza Verdi, a Roma, che sul tavolo si

    – di Laura Serafini

    • News24

    Dopo Saipem l'attenzione si sposta sulla Cdp

    Alla Cdp, che in accordo con Eni - non senza qualche mal di pancia tra le file dei Cinque Stelle - ha appena provveduto a delineare la lista di candidati per i vertici di Saipem in vista dell'assemblea del 3 maggio (Francesco Caio alla presidenza e riconferma di Stefano Cao nel ruolo di

    • News24

    Effetto Xi sui mercati, rally di Tim (+3%). Brent oltre i 70 dollari

    L'impegno del presidente Xi Jinping a un'economia cinese più aperta, che segue i toni concilianti di Trump sulla guerra commerciale, fa scattare Wall Street (arrivato a guadagnare il 2%) e le Borse europee grazie in particolare agli acquisti su auto e minerari. Piazza Affari, già ieri ai livelli di

    – di S. Arcudi e A. Fontana

    • News24

    I piani Cdp: rilevare la rete Tim e fonderla con Open Fiber

    La Cassa depositi e prestiti entra ufficialmente nella partita che deciderà le sorti della rete fissa di Telecom Italia. Un battaglia dall'esito comunque aperto e a rischio di prolungarsi in un combattimento per le vie legali. Ma che comunque lo Stato italiano, rappresentato in questa fase dal

    – di Laura Serafini

    • News24

    Authority, sulle nomine altolà al governo

    Le trattative per dare vita a un esecutivo che possa contare su un'adeguata maggioranza parlamentare segnano il passo. Ma gli schieramenti premiati dalle consultazioni politiche stanno cominciando a lavorare alle nomine. Spinti a trovare una forma di intesa su uno dei dossier più urgenti: la

    – di Laura Serafini

    • News24

    Da Prodi e Rovati, oltre un decennio di progetti sulla carta

    Il termine ricorrente era quello usuale dei piani finanziari elaborati dalle banche d'affari e dai consulenti quando si vuole "creare valore", un po' a tavolino: spin-off. Lo scorporo della rete Telecom, un tema che qualche volta era spuntato nel dibattitto economico specie dopo quello che aveva

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Un progetto mai andato in porto

    Il termine ricorrente era quello usuale dei piani finanziari elaborati dalle banche d'affari e dai consulenti quando si vuole "creare valore", un po' a tavolino: spin-off. Lo scorporo della rete Telecom, un tema che qualche volta era spuntato nel dibattitto economico specie dopo quello che aveva

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Poste Italiane, piano di maxi-dividendi: cedola in aumento del 5% fino al 2020

    A quasi tre anni dalla quotazione in Borsa Poste Italiane offre agli investitori quella ricetta per la crescita che il mercato invano invocava dall'Ipo di fine 2015. Un vuoto che sinora aveva tenuto il titolo a galleggiare a piazza Affari ampiamente sotto il prezzo di collocamento, pari a 6,75

    – di Laura Serafini

    • News24

    Tim, sullo scorporo della rete la parola a Vivendi

    Sullo scorporo della rete Amos Genish ci mette la faccia. E' da quando Telecom Italia è stata privatizzata che si parla di separare la dorsale delle Tlc, ma finora tutti i tentativi non sono mai andati in porto, vuoi perché calati dall'alto, vuoi perché i tempi non erano maturi. Questa volta l'ad di

    – di Carmine Fotina e Antonella Olivieri

1-10 di 324 risultati