Persone

Francesca Balzani

Francesca Balzani è nata il 31 ottobre del 1966 a Genova ed è una politica italiana ed avvocato cassazionista, è stata allieva del prof. Victor Uckmar col quale ha lavorato fino al 2007.

Prenderà parte alle primarie del 6 e 7 febbraio 2016 per la scelta del candidato sindaco del Partito Democratico, alle comunali di Milano della primavera del 2016.

E' attualmente Assessore comunale al Bilancio, Patrimonio e Tributi del Comune di Milano e dal 17 luglio del 2015 svolge anche il ruolo di Vicesindaco di Milano.

Tra il 2007 ed il 2009 è stata assessore comunale al Bilancio del Comune di Genova.

Durante la VII Legislatura (2009-2014) è stata eurodeputata per il Partito Democratico.

Nel 2012, è stata la seconda donna in assoluto nella storia dell'Unione europea, ad essere nominata Relatore generale al Bilancio dell'Unione Europea.

Il 18 marzo del 2013 diventa Assessore comunale al Bilancio, Patrimonio, Tributi del Comune di Milano.

Il 17 luglio del 2015, in seguito alle dimissioni di Ada De Cesaris dalla Giunta, Francesca Balzani assume anche l'incarico di Vicesindaco di Milano.

Il 9 gennaio del 2015 annuncia ufficialmente la sua candidatura alle primarie del centrosinistra per Sindaco di Milano.

E' sposata con Francesco, docente presso l'Università di Bologna, i due hanno tre figli, Teo, Milo ed Agata.

Ultimo aggiornamento 03 agosto 2016

Ultime notizie su Francesca Balzani
    • Agora

    Tutti i federatori vengono dal Nord

    Se a Roma quelli di Gazebo ironizzano sui molti partiti a sinistra e sull'ultimo nato - quello di Pierluigi Bersani e Massimo D'Alema - che si chiama Art. 1 Modempro (Articolo 1 - Movimento democratici e progressisti) e invece sarebbe stato meglio chiamarlo "Movimento Arturo" (che ora sui social spopola), i candidati federatori dei vari schieramenti vengono dal nord. Nel centrodestra è il governatore della Liguria, Giovanni Toti, a proporre un partito unico. Sempre nel centrodestra Silvio Berlus...

    – Daniele Bellasio

    • News24

    Sala sindaco grazie alla sinistra che si ricompatta

    Alla fine il voto di sinistra si è fatto sentire. Evidentemente la campagna elettorale degli ultimi quindici giorni di Giuseppe Sala è servita a far tornare al voto quei milanesi che cinque anni fa scelsero Giuliano Pisapia, ma che al primo turno non avevano visto nell'ex commissario Expo un

    – di Sara Monaci

    • News24

    Comunali, perché la campagna di Milano è diversa dalle altre città

    Ci sono tre elementi che rendono originale la campagna elettorale per le amministrative di Milano. Primo. Rispetto alle altre città il centrodestra appare coeso, non si è spaccato come altrove e presenta compattamente un solo candidato. Stefano Parisi è il nome tirato fuori dal cilindro da Silvio

    – Sara Monaci

    • Agora

    Sei domande sei al candidato sindaco di Milano Beppe Sala

    Beppe Sala, 57 anni, è stato commissario unico per Expo Milano 2015. Ha ricoperto ruoli manageriali prima in Pirelli e poi in Telecom. Prima di Expo, è stato per un anno e mezzo direttore generale del Comune di Milano. E' candidato sindaco di Milano per la coalizione di centrosinistra, dopo aver vinto le primarie cui hanno partecipato anche Francesca Balzani, Pierfrancesco Majorino e Antonio Iannetta. Qui risponde a sei domande sei sulla sua candidatura. 1. Quanto è solida e che cosa manca alla...

    – Daniele Bellasio

    • News24

    M5s, ultimo saluto a Casaleggio: i funerali a Milano. Folla grida: «Onestà»

    Un lungo applauso e il saluto, ripetuto «onesta, onestà». Così al termine della cerimonia funebre per l'ultimo saluto a Gianroberto Casaleggio, tutti i presenti in piazza Santa Maria delle Grazie, cittadini ed esponenti politici del Movimento, hanno accolto l'uscita del feretro. Un lunghissimo

    • News24

    No a Bassolino, lui pensa a una lista

    L'affaire primarie, dopo la vittoria domenica scorsa dei candidati renziani nelle grandi città - in primis Roberto Giachetti contro Roberto Morassut e Valeria Valente contro Antonio Bassolino - si sta vieppiù complicando trasformandosi nell'ennesimo casus belli interno al Partito democratico.

    – Sara Monaci

    • News24

    Primarie Pd per i sindaci: dove e come si vota. Riflettori su Roma e Napoli

    Conto alla rovescia per «il primarie day» del centrosinistra a trazione Pd. Mancano poche ore all'appuntamento di domenica prossima 6 marzo quando, dalle 8 alle 22 salve eccezioni locali, si terranno le competizioni per la scelta del candidato sindaco, in vista delle elezioni di giugno. Si vota a

1-10 di 84 risultati