Persone

Flavio Cattaneo

Flavio Cattaneo è nato il 27 giugno del 1963 a Rho (MI) ed è un dirigente pubblico e privato italiano. Il 21 luglio 2017 dopo solo 16 mesi, l’ad di Telecom Italia, si è dimesso.

Laureatosi in architettura presso il Politecnico di Milano, si è specializzato in finanza presso la SDA Bocconi School of Management.

Dopo essere stato imprenditore edile nell'azienda di famiglia, ricopre varie cariche dirigenziali, (fiera di Milano e Aem-A2A) nel 2003 è Direttore Generale della Rai e dal 1º novembre 2005 al 27 maggio 2014 ricopre la carica di Amministratore delegato di Terna S.p.A.

Nel 2014 entra nel consiglio d'amministrazione di Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A., dove nel 2015 viene eletto, dal consiglio di amministrazione, nuovo amministratore delegato della società (ruolo che lascia dopo l'incarico in Telecom).

Il 30 marzo del 2016 è stato nominato, in seguito alle dimissioni del precedente amministratore Marco Patuano, il nuovo amministratore delegato di Telecom Italia. Il 21 luglio 2017 ha lasciato “in modo consensuale” come recita il comunicato la società controllata da Vivendi. Al manager sono stati accordati 25 milioni di buonuscita.

Flavio Cattaneo è stato insignito dell'onorificienza di Cavaliere del lavoro (Roma, 2011) e dal 29 gennaio del 2011 è sposato con l'attrice Sabrina Ferilli.

Ultimo aggiornamento 04 novembre 2016

Ultime notizie su Flavio Cattaneo
    • News24

    Il governo rilancia la norma antiscorrerie

    Nei giorni scorsi è stato inviato a Palazzo Chigi un parere "pro veritate" (non la notifica attesa) per dimostrare che non c'è nessun controllo e che anche l'allontamento dell'ad Flavio Cattaneo non è la prova che Vivendi ha il comando.

    • News24

    Telecom, in campo i fondi

    Dopo l'uscita dell'ex amministratore delegato Flavio Cattaneo, il presidente Arnaud de Puyfontaine ha assunto «temporaneamente» tutte le deleghe esecutive, tranne l'interim su sicurezza e Sparkle che è stato affidato al vice presidente Giuseppe Recchi.

    – di Marigia Mangano

    • News24

    Agcom alza la paletta su Tim-Canal+. Bollorè verso il no a Consob

    L'ipotesi è spuntata per la prima volta nel consiglio Telecom del 27 luglio scorso, quando il ceo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, ha rilevato tutte le deleghe dell'ad uscente Flavio Cattaneo (tranne sicurezza e Sparkle) e ha dichiarato l'avvio dell'attività di direzione e coordinamento sull'incumbent telefonico.

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Agcom alza la paletta su Tim-Canal+. Bollorè verso il no a Consob

    L'ipotesi è spuntata per la prima volta nel consiglio Telecom del 27 luglio scorso, quando il ceo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, ha rilevato tutte le deleghe dell'ad uscente Flavio Cattaneo (tranne sicurezza e Sparkle) e ha dichiarato l'avvio dell'attività di direzione e coordinamento sull'incumbent telefonico.

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Consob pressa Vivendi: «Dica se controlla Tim». Lunedì Bollorè deve rispondere

    E cioè l'innesto in Tim del chief convergence officer di Vivendi Amos Genish, il 28 luglio, il giorno dopo del consiglio che «ha preso atto» della perdita formale dell'indipendenza dell'ex monopolista delle tlc e assegnato le deleghe dell'ad uscente Flavio Cattaneo a De Puyfontaine.

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Tim: obiettivo direttore operativo Genish è coordinamento con Vivendi

    In più, in merito all'uscita dell'ad, Flavio Cattaneo, la società indica che la decisione è frutto «di un dialogo circa la possibile evoluzione dell'organizzazione manageriale di vertice». ... In merito alle motivazioni che hanno portato alla risoluzione consensuale e transattiva dei rapporti tra Tim e il suo precedente ad, Flavio Cattaneo, fermo restando che, come più volte specificato, si è trattato di una risoluzione consensuale, «la società precisa che i relativi presupposti sono maturati...

    • News24

    Tim, rischio «spezzatino» e nodo rete

    Non si sa se nei prossimi giorni convocherà anche Flavio Cattaneo, che con ieri ha concluso il suo mandato di ad, rimettendo le deleghe al presidente esecutivo Arnaud de Puyfontaine, ceo della media company transalpina.

    – di Antonella Olivieri

    • Agora

    Telecom Italia, i private equity puntano alla battaglia «proxy fight» contro Vivendi

    E, tra i temi più caldi che separano oggi Vivendi e gli investitori istituzionali-soci, c'è anche il ruolo egemonizzante del gruppo transalpino, su cui stanno anche indagando le Authority italiane per accertare la natura dei rapporti tra Tim e Vivendi e l'influenza del socio transalpino, che ormai ha autodichiarato «direzione e controllo» sull'ex monopolista delle tlc. Ultimo motivo di scontro con i fondi è stata l'uscita anticipata di Flavio Cattaneo, con una buonuscita da 25 milioni, che ha...

    – Carlo Festa

1-10 di 427 risultati