Aziende

Filatura di Pollone

Fondata nel 1953 dal biellese Attilio Botto, Filatura di Pollone ha costruito in mezzo secolo una forte posizione nella produzione e commercializzazione di filati di fibre naturali, artificiali e sintetiche per i settori dell’abbigliamento (maglieria e calzifici) e dell’arredamento. Filatura di Pollone ha sempre puntato in particolare sulla filatura open-end, ampliando la gamma della produzione in termini di tipologia di fibre utilizzate, di possibili mescole delle fibre stesse e di gamma di titoli di filato ottenuto. La produzione di Filatura di Pollone è diversificata nei segmenti dei filati cardati classici, filati open-end, filati Carded Ultrafine (marchio originale ed esclusivo). Quotata in Borsa dal 1999, la Filatura di Pollone ha iniziato fin dal 1972, con l’ingresso nel capitale azionario del manager Silvio Maffeo, un lungo e costante processo di innovazione che è partito con la realizzazione di un reparto di tintoria interno. Dopo la crisi sviluppatasi a partire dal 2003, anno nel quale è avvenuto l’abbattimento delle barriere doganali con la Cina, Filatura di Pollone ha iniziato un percorso di riorganizzazione societaria che l’ha trasformata man mano da società industriale a holding di partecipazioni. Ad inizio del 2010 è così stato concluso l'accordo per la cessione all’Istituto Ligure Mobiliare, merchant bank genovese, del 18,7% del capitale della Filatura di Pollone, operazione che è soltanto la prima parte di un progetto molto più articolato. A Giugno, infatti, lo stesso istituto di credito proporrà al mercato un aumento di capitale della holding Filatura di Pollone, nuova realtà azionaria nella quale entrerà a far parte anche la centrale fotovoltaica in fase di realizzazione a Casella, nei pressi di Genova. Si passerà dagli attuali 5 milioni di capitale a 40.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016