Ultime notizie:

Festival di Cannes

    • News24

    Il programma del Festival di Locarno 2018, tra grandi autori e nuovi talenti

    Nella magica cornice della Piazza Grande, tra questi, svetta indubbiamente il nome di Spike Lee con «BlacKkKlansman», presentato in concorso all'ultimo Festival di Cannes, ma c'è anche spazio per l'attesa commedia «I Feel Good» di Benoît Delépine e Gustave Kervern con protagonista Jean Dujardin, il thriller «The Equalizer 2» di Antoine Fuqua con Denzel Washington, il drammatico «Pájaros de verano» di Ciro Guerra e Cristina Gallego e l'italiano Duccio Chiarini con «L'ospite».

    – di Andrea Chimento

    • Agora

    Nel ricordo di Claude Lanzmann: l'intervista a Cannes per l'ultimo film sulla Corea del Nord

    Pyongyang mon amour: Il ritorno nei luoghi della passione con un'infermiera ustionata dal napalm: il film più personale del regista francese Nel 2004 Claude Lanzmann era partito per la Corea del Nord allo stesso modo di Otto Warmbier, lo studente americano morto la scorsa settimana, dopo aver scontato uno dei quindici anni di reclusione cui era stato condannato dalle autorità di Pyongyang per aver "rubato" uno striscione di propaganda nella camera dell'hotel dove soggiornava. Warmbier aveva con...

    – Cristina Battocletti

    • Agora

    Migranti sulle note di Schubert: Kornél Mundruczó porta il 5 luglio al Mittelfest la quotidianità dei profughi: «Peggiore degli sbarchi. I populismi creano disumanità»

    Coinvolgimento e fascinazione, o, all'opposto, irritazione: questi i sentimenti che suscitano i film di Kornél Mundruczó. Ma anche lo spettatore più contrariato riconosce al regista e sceneggiatore ungherese, classe 1975, una forma di lirismo capace di agitare un magma oscuro interiore, che urta la nostra sottile scorza di esseri umani. Come ha dimostrato l'accoglienza della critica del Festival di Cannes, tradizionalmente snobbish e cinica, pronta a fischiare a ogni sbavatura, che ha premiato c...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    La Maturità dei «ragazzi del '99», la Grande Guerra e il '68

    Per quasi 500mila giovani nati nel 1999 cominciano gli esami di maturità edizione 2018. Sono i pronipoti di quei "ragazzi del '99" che cento anni fa vennero arruolati poco più che diciottenni e mandati in prima linea lungo il Piave, dove si era attestato il fronte italiano dopo la rotta di

    – di Piero Fornara

    • News24

    Il fascino dell'animazione giapponese in «Mary e il Fiore della Strega»

    I tanti fan del cinema d'animazione giapponese possono esultare: questa settimana nelle nostre sale arriva «Mary e il Fiore della Strega», una pellicola da vedere con tutta la famiglia.Protagonista è la piccola Mary, una ragazzina che sta trascorrendo delle noiose vacanze presso la casa di campagna

    – di Andrea Chimento

    • NovaCento

    I DISEGNATORI CHE SALVANO IL MONDO

    Conte: "Posso dire che ci sarà anche Luca Boschi, come letto in un comunicato stampa, alla Città incantata?" Di Maio: "NO!" Eh, mi spiace (dico io), come sottolinea anche sotto. Settantadue ore di incontri con 50 animatori, registi, sceneggiatori, designer, street artist, coloristi da tutto il mondo con Peter Lord, Sergio Staino, Fusako Yusaki, Candy Kugel, Pasquale Petrolo (in arte Lillo), un evento in ricordo di Ilaria Alpi e uno speciale focus sulle artiste italiane, dalla storia del Caro...

    – Luca Boschi

    • News24

    Cannes, Palma d'oro all'opera ironica e delicata di Hirokazu Kore-eda

    Si temeva fino all'ultimo che alla 71esima edizione del festival di Cannes dovesse trionfare il politically correct: la Palma assegnata a una donna con una giuria a maggioranza femminile e una presidente battagliera come Cate Blanchett. E invece ha vinto il cinema con Un affare di famiglia di

    – di Cristina Battocletti

    • Agora

    Cannes '71: Palma d'oro alla famiglia irregolare di Hirokazu Kore-eda. Agli italiani sceneggiatura e attore

    Si temeva fino all'ultimo che alla 71esima edizione del festival di Cannes dovesse trionfare il politically correct: la Palma assegnata a una donna con una giuria a maggioranza femminile e una presidente battagliera come Cate Blanchett. E invece ha vinto il cinema con Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda, una pellicola di rara omogeneità e bellezza, gentile e ironica analisi del mondo infantile che tanto sta a cuore al regista giapponese, come ha dimostrato con Father and Son (2013) e Lit...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    I troppi mulini a vento di Don Chisciotte. Delude la chiusura del festival di Cannes

    Una lunga scritta anticipa la prima scena del film The Man Who Killed Don Quixote di Terry Gilliam, fuori concorso e pellicola conclusiva della 71esima edizione del festival di Cannes. Questa scritta ha di per sé un carattere ancora più epico della storia narrata nel film: è infatti il risultato di

    – di Cristina Battocletti

1-10 di 1220 risultati