Persone

Federica Mogherini

Federica Mogherini è nata il 16 giugno del 1973 a Roma,

dal 1° novembre del 2014 riveste l'incarico di Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

Dal 22 febbraio al 31 ottobre 2014 è stata Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Renzi.

Sposata e mamma di due bimbe, Caterina (del 2005) e Marta (del 2010).

Dal 2008 è in Parlamento in rappresentanza del Partito Democratico (PD).

E' stata Presidente della Delegazione italiana all'Assemblea Parlamentare della Nato, e membro della Commissione Esteri e della Commissione Difesa della Camera.

Per il Pd in passato ha seguito i temi della globalizzazione, nel Dipartimento esteri, e fa parte della Direzione nazionale.
Socia dello IAI (Istituto Affari Internazionali), membro del Consiglio per le relazioni fra Italia e Stati Uniti, e fellow del German Marshall Fund for the United States.

Fa parte del Consiglio dell'European Leadership Network for Multilateral Nuclear Disarmament and Non-Proliferation (Eln) e del Consiglio Internazionale della rete dei Parlamentari per la Non-proliferazione e il Disarmo Nucleare (Pnnd).
È stata vicepresidente dello European Youth Forum e della Ecosy (l'organizzazione dei giovani socialisti europei), membro della Segreteria del Forum della Gioventù della FAO, responsabile Università e poi Esteri della Sinistra giovanile. Negli anni '90 ha seguito, da volontaria Arci, le campagne nazionali ed europee contro il razzismo e la xenofobia ("Nero e non solo!" e "All different, all equal" del Consiglio d'Europa).
In quegli stessi anni, dopo la maturità classica e qualche lavoretto da call center, si è laureata con lode in Scienze Politiche, con una tesi sull'Islam politico fatta durante l'Erasmus all'Istitut de Recherche e d'Etudes sur le Monde Arabe et la Mediterranee (Irem) di Aix-en-Province, in Francia.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Federica Mogherini
    • News24

    Banche venete, Gentiloni: «Garantiremo risparmiatori e correntisti»

    Dopo Gentiloni hanno parlato tra gli altri l'alto rappresentante per la politica estera, Federica Mogherini - che in particolare ha rivendicato il ruolo italiano nelle politiche migratorie dentro la Ue - e il presidente del parlamento europeo, Antonio Tajani.

    – dal nostro inviato Carlo Marroni

    • News24

    Stoltenberg: Nato membro a pieno titolo della coalizione anti-Isis

    BRUXELLES - Sulla scia del cruento attentato terroristico di Manchester, che ha provocato 22 vittime lunedì sera nella città britannica, la Nato ha annunciato oggi qui a Bruxelles che intende partecipare a pieno titolo alla coalizione internazionale che sta combattendo lo Stato Islamico. Qualche

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    • News24

    Accoglienza, le cosche nel Cara. Minniti: ora contratti al setaccio

    L'inchiesta della procura di Catanzaro sul Cara (centro accoglienza richiedenti asilo) di Isola Capo Rizzuto - 68 fermi e l'ipotesi che 36 milioni dei 105 destinati dallo Stato siano finiti alla cosca Arena - piomba nelle stanze del Viminale mentre il ministro Marco Minniti è volato a Tripoli,

    – di Marco Ludovico

    • News24

    Migranti, Alfano: l'Ue torna protagonista in Africa

    L'Ue riacquisisce protagonismo «con un proprio e forte attivismo. Questa è la notizia di oggi: l'Europa torna protagonista nel rapporto con l'Africa». Dice così Angelino Alfano lasciando la riunione del Consiglio esteri, alla quale ha partecipato il nuovo presidente della Commissione dell'Unione

    – di Nicola Barone

    • News24

    Dalla difesa comune una spinta alla ricerca

    La vittoria di Macron nelle elezioni presidenziali francesi non risolverà in un sol colpo tutti i problemi di Ue e Uem. Essa è tuttavia un punto di svolta dal quale ripartire per rilanciare politiche di rafforzamenti funzionali e settoriali unificati la cui concretezza conta assai di più delle

    – di Alberto Quadrio Curzio

    • Agora

    Brexit - L'operazione immagine delle delegazioni diplomatiche UE

    Scatteranno in giugno le attese trattative tra Londra e Bruxelles in vista dell'uscita della Gran Bretagna dall'Unione. E' un momento storico per la costruzione europea. Per la prima volta dal 1957, ossia dalla firma dei Trattati di Roma, l'Unione perde un paese membro. In questi ultimi sessant'anni, il progetto comunitario ha accolto nuovi partner. Nel 1973, con l'ingresso del Regno Unito, della Danimarca, e dell'Irlanda; nel 1981, con l'arrivo della Grecia; nel 1986 con l'ingresso della Spagna...

    – Beda Romano

    • News24

    Siria, ministri Esteri G7 allineati agli Usa contro l'uso di armi chimiche

    LUCCA - In una città teatro dei primi scontri tra antagonisti e forze dell'ordine per il G7 a guida italiana, i capi delle diplomazie dei sette Paesi più industrializzati hanno ribadito oggi la loro condanna contro l'uso di armi chimiche in Siria ritrovandosi sulla linea del nuovo segretario di

    – di Gerardo Pelosi

1-10 di 677 risultati