Aziende

Fastweb

Secondo operatore italiano di servizi di telecomunicazione su rete, Fastweb è una società specializzata nella telefonia terrestre, nelle connessioni a banda larga e nella televisione via cavo. Quotata presso la Borsa di Milano nel segmento Blue Chip, Fastweb è nata nel 1999 a Milano con una joint venture tra e.Biscom e la multiutility comunale milanese Aem, con il fine di realizzare una rete in fibra ottica per coprire il territorio comunale della città di fondazione ed è diventata la più importante azienda italiana, proprio nel settore delle comunicazioni in fibra ottica. Dalla sua fondazione infatti Fasteweb ha investito oltre 4,5 miliardi di euro per realizzare una rete di nuova generazione che oggi ha superato i 27.000km di tracciato. Dal 2007 Fastweb è diventata di proprietà del gruppo Swisscom, che detiene l'82,1% delle azioni. Dal 2008 invece la società di telecomunicazioni ha acquisito anche la funzione di operatore virtuale di telefonia mobile, cioè di un’azienda che fornisce servizi telefonici non fissi senza possedere alcuna licenza per lo spettro radio nè necessariamente avere tutte le infrastrutture necessarie, ma appoggiandosi alla rete altrui, ovvero a 3 Italia e a Nokia Siemens Network. Il 23 febbraio 2010, nell’ambito dell'inchiesta operazione Phuncards-Broker la procura di Roma ha iscritto nel registro degli indagati Stefano Parisi, amministratore delegato di Fastweb per un giro di false fatturazioni da 2 miliardi di Euro che sarebbero state realizzate tra il 2004 e il 2007 da società terze con la compiacenza degli ex vertici di Fastweb. Per scongiurare il commissariamento della società, Fastweb ha effettuato una fideiussione di 11 milioni di euro, pari agli utili oggetto di contestazione nell'inchiesta e l'amministratore delegato Stefano Parisi si è autosospeso. Al suo posto è subentrato il Presidente Carsten Schloter.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Fastweb
    • News24

    Tim diserta le gare per la fibra

    Non parteciperà neanche Fastweb, come già accaduto sul primo bando Infratel per 6 regioni (Abruzzo, Molise, Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana e Veneto). ... Rispetto al novero dei soggetti prequalificati mancano dunque all'appello una Fastweb e una Telecom che, sfilandosi dalla partita per la realizzazione della rete a banda ultralarga "di Stato", di fatto sanno di dover competere in futuro con una rete alternativa.

    – di Andrea Biondi

    • News24

    Wall Street e petrolio spingono i listini. Mediolanum e le banche frenano Milano

    L'andamento di Wall Street e la corsa del greggio sostengono i listini europei anche se Piazza Affari, arrivata nel pomeriggio a guadagnare oltre l'1%, è frenata dal tonfo di Mediolanum (-6,7%) a causa delle indicazioni del management sul 2017 e 2018. Il FTSE MIB ha terminato comunque le

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Da Microsoft a Generali, ecco la mappa dei nuovi headquarter a Milano

    Anche Fastweb ha scommesso su una zona meno centrale della città, via Ripamonti, scegliendo per il suo quartier generale il distretto "Symbiosis", non distante dalla zona in cui, due anni fa, Prada ha aperto la sua Fondazione. Fastweb - che ha siglato il contratto di locazione con Beni Stabili - occuperà un edificio di 16mila metri quadrati che dovrebbe essere pronto per l'autunno 2018.

    – di Giovanna Mancini

    • News24

    Pronti a rispondere a Iliad e OpEn Fiber

    Tim, Fastweb e Vodafone (che come la nuova Wind 3 conta proprio sul rollout di OpEn Fiber) valevano il 94% di questi accessi.

    – Andrea Biondi

    • NovaOther

    La fibra che cambia

    C'è un gran via vai in questi giorni di tecnici a cablare gli appartamenti degli italiani con fibra ottica, come mai prima: è il frutto del rilancio dei piani fiber to the home da parte di Enel (che ha acquisito Metroweb), Tim e Fastweb. ... L'impegno di Tim-Fastweb insieme è su 29 città.

    – Alessandro Longo

    • News24

    2016, cresce il crowdfunding culturale in Italia

    Questo avviene anche grazie a un modello di collaborazione che Eppela ha ideato con grandi aziende italiane - Poste Italiane, Fastweb, Infinity, ma anche UnipolSai e Fondazione CRT- che si impegnano a coprire una parte del grant richiesto dal progetto; con questo sistema, le aziende partner hanno già erogato più di 3,5 milioni di euro alla piattaforma.

    – di Roberta Capozucca

1-10 di 1080 risultati