Persone

Fabrizio Cicchitto

Fabrizio Cicchitto è un politico italiano nato a Roma il 26 ottobre 1940. E' stato capogruppo del Popolo della Libertà, alla Camera dei deputati, durante la XVI legislatura. Ha fondato ed è direttore della rivista Ircocervo, rivista trimestrale dei riformisti, liberalsocialisti e cattolici liberali e Presidente della Fondazione Riformismo e Libertà per le ricerche politiche, storiche ed economiche. È inoltre editorialista de Il Giornale e membro della direzione de L’Avanti.

Negli anni ’70 Fabrizio Cicchitto è stato segretario della Federazione Giovanile Socialista Italiana e poi membro del Partito Socialista Italiano, per il quale ha ricoperto le cariche di Deputato e Senatore partecipando ai lavori della Commissione Bilancio della Camera e alla Commissione Industria del Senato.

Nel 1999 Fabrizio Cicchitto ha aderito a Forza Italia e tra le cariche assunte ha preso parte alla Commissione parlamentare sul G8 di Genova. Quando Forza Italia è confluita nel Pdl, è diventato capogruppo del partito alla Camera.

Dal 7 maggio 2013 è Presidente della III Commissione (Affari Esteri e Comunitari) della Camera dei deputati.

Nel novembre del 2013, contestualmente alla sospensione delle attività del Popolo della Libertà ed al rilancio di Forza Italia, ha aderito al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano e Renato Schifani.

E' sposato ed ha una figlia, avuta da una precedente convivenza con la giornalista e scrittrice Marta Ajò.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Fabrizio Cicchitto
    • News24

    Penalisti in sciopero contro la riforma

    Comincia lunedì la settimana di astensione indetta dall'Unione camere penali contro il disegno di legge di riforma che verrà esaminato dall'aula della Camera. «No alla fiducia sul ddl, no all'irragionevole durata dei processi, no al processo adistanza» è lo slogan dell'appuntamento organizzato per

    • News24

    Biotestamento, ok della Camera con 326 sì

    La Camera dei deputati ha approvato il Ddl sul biotestamento che va ora al Senato. I sì sono stati 326, i no 37. Il testo introduce in Italia il divieto all'accanimento terapeutico e il riconoscimento del diritto del paziente di abbandonare totalmente la terapia. Vengono introdotte le Dat, le

    – di Alessia Tripodi

    • News24

    Biotestamento, arriva il divieto di accanimento terapeutico

    Via libera dell'aula della Camera al divieto di accanimento terapeutico e al riconoscimento del diritto del paziente di abbandonare totalmente la terapia. Nel giorno in cui torna in aula di Montecitorio il Ddl sul Biotestamento o Dichiarazioni anticipate di trattamento (Dat), passa con 326 sì

    • News24

    Gentiloni: «L'azione di stanotte acceleri i negoziati»

    «L'azione di questa notte come noto si è sviluppata nella base aerea da cui erano partiti gli attacchi con uso di armi chimiche nei giorni scorsi. Contro un crimine di guerra il cui responsabile è il regime di Assad». Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, nel corso di una dichiarazione sulla

    – di Nicoletta Cottone e Mariolina Sesto

    • News24

    Si scioglie Ncd, al suo posto nasce Alternativa Popolare

    Per il Nuovo centrodestra scocca l'ora fatale e, dalle ceneri, prende vita Alternativa Popolare. Questa la decisione arrivata nell'assemblea nazionale dell'ormai fu Ncd, oggi a Roma, sotto la regia di Angelino Alfano. «Alternativi ai lepenisti, alla sinistra dell'indietro tutto, a chi ha in mente

    • News24

    Politici spiati, restano in carcere i fratelli Occhionero

    Restano in carcere Giulio e Francesca Occhionero, arrestati tre settimane fa per cyberspionaggio nell'ambito di un'inchiesta della procura di Roma. Lo ha decisoil tribunale del riesame che ha respinto i ricorsi presentati dai due indagati per sollecitare la revoca delle ordinanze di custodia

    • News24

    Cyberspionaggio: spiati politici e istituzioni, due arresti

    Intercettavano illecitamente le comunicazioni informatiche di politici, istituzioni e pubbliche amministrazioni. In manette sono finiti un ingegnere nucleare di 45 anni, Giulio Occhionero, e la sorella di 49 anni, entrambi residenti a Londra e domiciliati a Roma. Nei loro confronti sono ipotizzati

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Poletti sotto attacco. Il figlio Manuel: «Leoni da tastiera non mi fermeranno»

    Manuel Poletti, figlio del ministro Giuliano, ha presentato una denuncia ai Carabinieri di Faenza «a seguito di pesanti offese ed alcune minacce di mortegiunte tramite social network (Facebook in particolare) e via mail contro la mia persona e l'azienda che rappresento, la cooperativa Media Romagna

1-10 di 1108 risultati