Ultime notizie:

Fabbri

    • NovaCento

    Tempi indifesi

    Lo spazio morale del rispetto: con queste Lauree, pensare colti e curati luoghi gentili. Appunti riscritti (da un post di fb del settembre del 2016). La incontravo spesso e per caso all'inizio del suo incarico alla "Casa delle donne" o, a passeggio in Via dei Banchi Vecchi ancora pulita dalla spazzatura, era sorridente e molto bella, di quella bellezza che avevano le donne intellettuali e intelligenti tra gli anni '60 e '70. Donne ammirate e rispettate da tanti uomini, sostenute da altrettante...

    – Maria Giulia Fabbri

    • NovaCento

    ED ECCO A VOI LE AVVENTURE ROSSOBRUNE DI EGO FUFFARO

    Stefano Antonucci (autore con Daniele Fabbri di diverse opere satiriche fra cui "V per Vangelo", 'Quando c'era LVÌ e "Il Piccolo Fuhrer"), che ha scritto la postfazione del fumetto, ribadisce quanto oggi sia facile imbattersi in personaggi come... ...Antonucci e Daniele Fabbri, Giulio e Marco Rincione, Mattia Labadessa, Fraffrog e RichardHTT.

    – Luca Boschi

    • News24

    Week end gustoso/Tutti i dolci del mondo a Milano con Sweety 2018

    Tanti i top pasticceri coinvolti tra masterclass e area di vendita: da Iginio Massari a Sal De Riso, da Ernst Knam a Luigi Biasetto, e ancora Alfonso Pepe, Gino Fabbri, Maurizio Santin, Omar Busi, Stefano Laghi, Gianluca Fusto, solo per citarne alcuni.

    • News24

    «La storia siamo noi». Come funziona il marketing dei brand vintage

    Fabbri, l’importanza del proprio pubblico ... E' il caso di Fabbri, marchio bolognese dal 1905 sinonimo di amarena e sciroppi, 300 dipendenti per 80 milioni di fatturato. ... «La dimensione social per noi è importante», sottolinea l’ad Nicola Fabbri. ... Perché Fabbri, nel suo settore, resta il marchio di riferimento per la cosiddetta “clientela professionale”.

    – di Francesco Prisco

    • NovaCento

    Luoghi per un lessico familiare

    Italia, agosto 2012 _| Noi che ci sentiamo sempre estranei al dialetto mai avuto, alla lingua dei figli mai nati, strani in quell'accento senza patria. Fabbricanti di sogni senza approdi, adesso approdiamo, come città commosse. | (M.G.F.)

    – Maria Giulia Fabbri

    • NovaCento

    Lo spazio ferito e i linguaggi muti dell'arte: dal film "Il Cratere"ai critici "Cretti"

    Roma, 11 luglio 2018 Mi ritrovo a ripensare dopo la visione di "Il Cratere", il film degli esordienti Silvia Luzi e Luca Gambino, proiettato ieri sera all'Arena estiva del Nuovo Cinema Sacher di Roma per la rassegna "Bimbi belli" curata da Nanni Moretti, alle coincidenze, alle analogie e alle similitudini che rivedo commossa, in vari temi artisticamente affrontati in alcuni miei lavori giovanili che riguardano: il vuoto, il non-luogo e le loro drammatiche ferite e alla speranza simbolica, spess...

    – Maria Giulia Fabbri

    • News24

    Aspettando il paese sommerso

    Un paese fantasma che rispunta dalle acque, in teoria, ogni 10 anni. Questo è Fabbrica di Careggine, una delle principali attrazioni del Lago di Vagli ma anche un vero e proprio pezzo di storia della Garfagnana. Esso, infatti, è stato sommerso con la costruzione della diga negli anni Cinquanta e

    • News24

    Arriva da campi e rifiuti il metano per i motori di navi e camion

    Il carburante arriva non più dai giacimenti; invece arriva dalle bucce di pomodoro o dal letame degli allevamenti. Così sta cambiando già oggi il modo di produrre e consumare energia, e non è un'utopia velleitaria di un futuro da sognatori ma un investimento vero, da 50-80 milioni di euro sonanti,

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Scelte di governo, perché bisogna guardare avanti

    L'Italia è la nazione mutevole di crisi nervose drammatiche e però quasi mai serie, recitate sui giornali, mentre intanto prosegue l'inseguimento di tutti alle poltrone. Eppure nelle liti, e nelle ammonizioni di queste giornate in emergenza, si avverte un che preoccupante, fuori registro, in

    – di Geminello Alvi

    • News24

    Mondiali: Germania fuori, sorpresa Svezia. E ora scusiamoci con Ventura

    Quanti destini in una partita sola. Tanti, persino troppi: la Germania campione del mondo esce dai Mondiali dopo la fase a gironi. La Corea, che sia del Nord o del Sud, si conferma «ammazza-grandi», ma ha smesso di prendersela con l'Italia come nel 1966 e nel 2002. Anche perché l'Italia ai Mondiali

    – di Francesco Prisco

1-10 di 619 risultati