Aziende

Exxon Mobil

Exxon Mobil Corporation è una compagnia petrolifera statunitense. È il risultato della fusione tra Exxon e Mobil, le principali compagnie che formavano il trust Standard Oil di John Davison Rockefeller. Incorporando le società Exxon, Mobil ed Esso, Exxon Mobil Corporation supera le altre tre big four del mercato petrolifero mondiale (Royal Dutch Shell, Bp e Total), riguardo a fatturato, profitti e capitalizzazione di borsa. Il suo quartier generale è ad Irving, un sobborgo di Dallas.

La compagnia petrolifera statunitense è nata nel 1870 come Standard Oil. Dopo la fusione tra Exxon e Mobil nel 1999, la società ha assunto il nome odierno. Nel 2000, Exxon Mobil ha venduto la raffineria californiana Benicia e 340 stazioni alla Valero Energy Corporation, come parte di una sentenza di scorporo della Ftc sugli impianti in California. Nel 2005, il prezzo delle sue azioni è cresciuto in parallelo con il prezzo del petrolio, superando General Electric nella classifica delle aziende di maggiore capitalizzazione nel mondo. Nel 2007 Exxon Mobil Corporation è stata superata quanto a capitalizzazione sul mercato dalla PetroChina.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Exxon Mobil
    • News24

    Saudi Aramco, il leader mondiale del petrolio

    Sarebbe la quotazione più grande della storia, grande quattro volte quella di Alibaba. Con il barile che sfiora i 70 dollari, Riad sta accelerando il piano per la possibile Ipo di Saudi Aramco, la compagnia nazionale di proprietà del Governo saudita e senza dubbio la più grande del mondo nel

    • News24

    Il ruolo dell'America avvolto nella nebbia

    Nessuno riesce a contenere l'esuberante politica, apparentemente senza direzione, di Donald Trump. All'elenco senza fine dei silurati in meno di un anno di amministrazione sta per aggiungersi Rex Tillerson, segretario di Stato ed ex Ceo del colosso energetico Exxon Mobil.

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    Nyt: «Trump vuole cacciare Tillerson». La Casa Bianca (per ora) smentisce

    NEW YORK - Cambio della guardia ai vertici dell'amministrazione Trump e della sua politica estera: il Segretario di Stato Rex Tillerson verrà presto sostituito dal capo della Cia Mike Pompeo. La poltrona di Pompeo alla guida dell'agenzia spionistica per eccellenza verrà affidata al senatore

    – di Marco Valsania

    • News24

    Si apre il tavolo per Roma con Calenda e Raggi: i dossier e i nodi

    Dopo settimane di scontri, polemiche, riavvicinamenti e incontri preparatori tecnici, si apre ufficialmente oggi alle 14.30 al ministero dello Sviluppo economico il tavolo per Roma. Un vertice istituzionale volto a rilanciare la città e a frenare l'emorragia di attività produttive, che vedrà

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Chi guadagna davvero dal taglio delle tasse

    Ci sono due categorie di aziende che guadagnerebbero dal taglio delle tasse di Trump: quelle che oggi pagano più del 35% di corporate tax (non moltissime, per la verità) e quelle che comunque versano più del 20%. Vediamo la media delle ultime cinque trimestrali secondo l'analisi condotta da Philip

    • News24

    Fisco, le multinazionali nel mirino della riforma Trump

    «Per impedire alle società (statunitensi, ndr) di spostare i propri profitti nei paradisi fiscali», la riforma Trump «include regole a tutela della base imponibile Usa, con la tassazione, ad aliquota ridotta e su scala globale, dei profitti esteri delle multinazionali statunitensi». Poche righe, in

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Borsa: quelle azioni «aristocratiche» che battono sempre gli indici

    Si chiama "S&P 500 Dividend Aristocrat" ed è un indice creato nel maggio del 2005 da Standard and Poor's. Anzi, più che un indice è un club molto nobile ed esclusivo. Per riuscire a entrarci, sono necessari tre requisiti non da poco: fare parte dell'indice S&P500, avere una capitalizzazione minima

    – di Enrico Marro

    • News24

    Harvey, le vittime sono 37. Esplode l'impianto chimico di Crosby

    Sono almeno 37 le vittime confermate dell'uragano Harvey che, nella notte tra venerdì e sabato scorso, si è abbattuto sul Texas per poi dirigersi verso la Louisiana, portando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a dichiarare lo stato di calamità naturale in entrambi gli stati.

1-10 di 262 risultati