Aziende

Exor

Exor S.p.A. è una delle principali società d’investimento italiane ed europee. È quotata alla Borsa di Milano ed ha sede a Torino, ma è presente anche a New York e a Hong Kong, ad esempio.

Exor nasce nel 2009 dalla fusione di Ifi e Ifil, due società storiche nel panorama finanziario italiano. Come già Ifi e Ifil, anche Exor è controllata dalla famiglia Agnelli. Exor è il maggior azionista del gruppo Fiat, ma realizza anche altri importanti investimenti, soprattutto con un orizzonte temporale di medio-lungo termine: le sue attività spaziano in diversi settori e in diversi mercati, prevalentemente in Europa, negli Stati Uniti e nelle economie emergenti come la Cina e l’India.

La storia di Exor comincia nel lontano 1927 quando il senatore Giovanni Agnelli decide di fondare IFI - Istituto Finanziario Italiano per riunire tutte le partecipazioni che aveva acquisito. Negli anni Ifi diventa un operatore strategico nel panorama finanziario e industriale italiano, realizzando importanti investimenti. Tra le principali partecipazioni e le collaborazioni si possono ricordare quella con Cinzano, sin dalla fondazione nel 1927, quella con Danone, la 3M, il gruppo editoriale Fabbri, il gruppo Galbani, Alpitour, Unicem, Sangemini, Peroni e tanti altri, in Italia e all’estero.

Ifi è stata anche protagonista della privatizzazione di Telecom voluta negli anni Novanta dal governo italiano. Nel 2001 Ifi colloca sul mercato una partecipazione di minoranza di Juventus FC, facendo della vecchia signora una delle prime squadre italiane a quotarsi in borsa. La filosofia di investimento di Exor unisce l’ottica imprenditoriale alla disciplina finanziaria, mettendo la finanza al servizio dello sviluppo delle sue società in cui investe.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Exor
    • News24

    Effetto Fed spinge i listini europei, Milano chiude a +1,7%

    Chiusura in rialzo per le Borse europee (segui qui l'andamento dei principali listini) all'indomani della decisione della Federal Reserve di lasciare invariato il costo del denaro allo 0,25-0,5%, rinviando un eventuale rialzo a fine anno. Il mercato non ha invece dato troppo peso alla sforbiciata

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Sprint finale a Wall Street dopo la Yellen. A Milano riscatto delle banche

    Chiusura positiva per il Vecchio Continente nel giorno delle banche centrali, mentre Wall Street accelera dopo avere incassato l'esito della riunione della Federal Reserve. Gli indici europei sono stati ben intonati fin dalla mattina - spinti soprattutto dai titoli finanziari - per poi rallentare

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Vendite su Fca , richiamerà 1,9 milioni di veicoli nel mondo

    Vendite su Fca a Piazza Affari. I titoli del gruppo automobilistico hanno perso oltre il 2% a 5,7 euro, in una seduta pesante anche per la holding di controlloExor . Nonostante Fca nei mesi di luglio e agosto abbia fatto meglio del mercato europeo, i dati non riescono a dare forza al titolo. Anche

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Borse puntano su mosse di Draghi, Milano e Madrid le migliori

    La scommessa su manovre significative da parte del governatore Mario Draghi, nel meeting Bce di domani, sostiene la corsa dell'azionario in Europa, soprattutto nelle piazze periferiche, e spinge in basso i rendimenti dei titoli di Stato (1,08% il Btp decennale). Con gli acquisti a premiare

    – di E. Micheli e A.Fontana

    • News24

    L'Europa chiude sulla parità. Occhi puntati sul greggio dopo accordo Mosca-Riad

    Chiusura stabile per le Borse europee (segui gli indici azionari), al termine di una giornata senza spunti, complice la chiusura per festività di Wall Street. I principali indici hanno terminato sui valori di venerdì, fatta eccezione per Madrid, che salendo dello 0,51%, ha vantato la performance

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Exor, sì al trasferimento in Olanda

    E' durata poco più di un'ora l'ultima assemblea delle aziende quotate della galassia Agnelli a Torino. I soci di Exor - la holding controllata al 53% dalla Giovanni Agnelli & C. - hanno approvato a maggioranza, in sede straordianaria, la fusione con la olandese Exor Nv e il conseguente trasferimento

    – di Andrea Malan

    • News24

    Galassia Agnelli, Exor in Olanda ultimo atto di una scelta nata con Chrysler

    L'addio della galassia Agnelli a Torino ha avuto ieri l'ultimo atto, ma è iniziato almeno sette anni fa con l'acquisto della Chrysler. Il blitz negli Stati Uniti, colpo di genio e colpo di fortuna di Sergio Marchionne, si è inserito in un processo di diversificazione geografica e degli investimenti

    – di Andrea Malan

    • News24

    Exor approva il trasferimento in Olanda

    TORINO - E' durata poco più di un'ora l'ultima assemblea delle aziende quotate della galassia Agnelli a Torino. I soci di Exor - la holding controllata al 51% dalla Giovanni Agnelli & C. - hanno approvato a maggioranza la fusione con la olandese Exor Nv e il conseguente trasferimento della sede

    – dal nostro inviato Andrea Malan

    • News24

    Juventus, altro bilancio in utile

    La Juventus ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2016 in attivo, per il secondo anno consecutivo. E' quanto si ricava dai dati pubblicati da Exor, la holding che possiede il 63,77% del club bianconero.

    – di Gianni Dragoni

1-10 di 709 risultati