Aziende

Exor

Exor S.p.A. è una delle principali società d’investimento italiane ed europee. È quotata alla Borsa di Milano ed ha sede a Torino, ma è presente anche a New York e a Hong Kong, ad esempio.

Exor nasce nel 2009 dalla fusione di Ifi e Ifil, due società storiche nel panorama finanziario italiano.

Come già Ifi e Ifil, anche Exor è controllata dalla famiglia Agnelli.

Exor è il maggior azionista del gruppo Fiat, ma realizza anche altri importanti investimenti, soprattutto con un orizzonte temporale di medio-lungo termine: le sue attività spaziano in diversi settori e in diversi mercati, prevalentemente in Europa, negli Stati Uniti e nelle economie emergenti come la Cina e l’India.

La storia di Exor comincia nel lontano 1927 quando il senatore Giovanni Agnelli decide di fondare IFI - Istituto Finanziario Italiano per riunire tutte le partecipazioni che aveva acquisito. Negli anni Ifi diventa un operatore strategico nel panorama finanziario e industriale italiano, realizzando importanti investimenti.

Tra le principali partecipazioni e le collaborazioni si possono ricordare quella con Cinzano, sin dalla fondazione nel 1927, quella con Danone, la 3M, il gruppo editoriale Fabbri, il gruppo Galbani, Alpitour, Unicem, Sangemini, Peroni e tanti altri, in Italia ed all’estero.

Ifi è stata anche protagonista della privatizzazione di Telecom voluta negli anni Novanta dal governo italiano.

Nel 2001 Ifi colloca sul mercato una partecipazione di minoranza di Juventus FC, facendo della vecchia signora una delle prime squadre italiane a quotarsi in borsa.

La filosofia di investimento di Exor unisce l’ottica imprenditoriale alla disciplina finanziaria, mettendo la finanza al servizio dello sviluppo delle società in cui decide d'investire.

Exor ha circa 300 mila dipendenti, vantava nel 2015 un fatturato di 136 miliardi di euro ed ha, quale presidente ed amministratore delegato, John Elkann.

Ultimo aggiornamento 11 gennaio 2017

Ultime notizie su Exor
    • News24

    La crisi Pd non scuote Milano. Atene +1% in vista dell'intesa con l'Eurogruppo

    Seduta interlocutoria per le Borse europee (qui l'andamento degli indici principali), prive della bussola di Wall Street, nel giorno della riunione dell'Eurogruppo chiamato ad affrontare in primo luogo il dossier Grecia. Il presidente Jeroen Dijsselbloem ha annunciato che i ministri finanziari

    – di Paolo Paronetto

    • News24

    Europa chiude in rialzo con Wall Street da record. Milano zavorrata da popolari

    Chiusura positiva per le Borse europee (segui qui i principali indici europei) incoraggiate ancora una volta dai nuovi record aggiornati da Wall Street (segui qui i principali indici americani). Milano, tuttavia, ha chiuso in controtendenza, risentendo dell'andamento debole delle popolari, che

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Yellen non scuote i mercati. A Milano (+0,65%) "effetto" Opel su Fca

    I nuovi acquisti sui bancari italiani, a cominciare dalle ex popolari, e "l'effetto Opel" sul settore auto con Fiat Chrysler in rialzo del 4% portano Piazza Affari (+0,65% il FTSE MIB) ad essere la prima della classe in Europa mentre gli altri listini continentali restano per tutta la seduta poco

    – di Andrea Fontana e Paolo Paronetto

    • News24

    Milano frena sul finale, tonfo di Banco Bpm (-6%)

    Le banche zavorrano Piazza Affari nel finale, al termine di una seduta poco mossa anche per il resto d'Europa. A Milano il FTSE MIB ha chiuso in calo dello 0,17% e il Ftse All Share dello 0,12%, quando a Parigi il Cac40 ha segnato un -0,5%, a Francoforte il Dax30 +0,34% e a Londra il Ftse100 +0,18

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Diminuiscono i capitali esteri in Italia

    L'acquisizione di PartnerRe da parte di Exor è valsa da sola il 58% di tutto il budget investito nel 2016: «Questo significa - spiega il professor Etro - che la gran parte degli investimenti all'estero dell'Italia sono stati fatti dalle nostre piccole e medie imprese, che si confermano il motore più dinamico della nostra economia».

    – di Micaela Cappellini

    • News24

    Calano i capitali esteri in Italia

    L'acquisizione di PartnerRe da parte di Exor è valsa da sola il 58% di tutto il budget investito nel 2016: «Questo significa - spiega il professor Etro - che la gran parte degli investimenti all'estero dell'Italia sono stati fatti dalle nostre piccole e medie imprese, che si confermano il motore più dinamico della nostra economia».

    – di Micaela Cappellini

    • News24

    Ferrari, più utili e vola in Borsa

    L'azienda di Maranello - controllata dalla Exor della famiglia Agnelli, dopo lo scorporo da Fca di un anno fa - prevede per il 2017 un aumento delle consegne a 8.400 unità (incluse le supercar)?e dei ricavi a «oltre 3,3 miliardi».

    – di Andrea Malan

    • News24

    Cnh Industrial in rosso ma resta la cedola

    Per il gruppo controllato dalla Exor della famiglia Agnelli ... Per il gruppo controllato dalla Exor della famiglia Agnelli l'anno si è chiuso con un fatturato di 24,87 miliardi di dollari (-4%), un utile operativo di 1,439 miliardi (in calo da 1,635) e un passivo netto di 249 milioni contro l'utile di 248 del 2015;?senza l'onere citato e altre poste straordinarie, l'utile netto adjusted sarebbe stato di 482 milioni, in lieve rialzo dai 474 dell'anno precedente.

    – di Andrea Malan

    • News24

    Borse, Milano la peggiore su ipotesi elezioni, spread verso 180

    Chiusura contrastata per le Borse europee segui qui i listini del Vecchio Continente), nonostante Wall Street (segui qui i principali indici Usa) si sia spinta su nuovi massimi, proprio mentre la stagione delle trimestrali entra nel vivo, riservando sorprese positive. Milano ha registrato la

    – d Eleonora Micheli

1-10 di 748 risultati