House Ad
House Ad

Exor

Exor

Exor S.p.A. è una delle principali società d’investimento italiane ed europee. È quotata alla Borsa di Milano ed ha sede a Torino, ma è presente anche a New York e a Hong Kong, ad esempio.

Exor nasce nel 2009 dalla fusione di Ifi e Ifil, due società storiche nel panorama finanziario italiano. Come già Ifi e Ifil, anche Exor è controllata dalla famiglia Agnelli. Exor è il maggior azionista del gruppo Fiat, ma realizza anche altri importanti investimenti, soprattutto con un orizzonte temporale di medio-lungo termine: le sue attività spaziano in diversi settori e in diversi mercati, prevalentemente in Europa, negli Stati Uniti e nelle economie emergenti come la Cina e l’India.

La storia di Exor comincia nel lontano 1927 quando il senatore Giovanni Agnelli decide di fondare IFI - Istituto Finanziario Italiano per riunire tutte le partecipazioni che aveva acquisito. Negli anni Ifi diventa un operatore strategico nel panorama finanziario e industriale italiano, realizzando importanti investimenti. Tra le principali partecipazioni e le collaborazioni si possono ricordare quella con Cinzano, sin dalla fondazione nel 1927, quella con Danone, la 3M, il gruppo editoriale Fabbri, il gruppo Galbani, Alpitour, Unicem, Sangemini, Peroni e tanti altri, in Italia e all’estero.

Ifi è stata anche protagonista della privatizzazione di Telecom voluta negli anni Novanta dal governo italiano. Nel 2001 Ifi colloca sul mercato una partecipazione di minoranza di Juventus FC, facendo della vecchia signora una delle prime squadre italiane a quotarsi in borsa. La filosofia di investimento di Exor unisce l’ottica imprenditoriale alla disciplina finanziaria, mettendo la finanza al servizio dello sviluppo delle sue società in cui investe.

(Aggiornato il 04 agosto 2010 )

Ultime notizie su Exor

News24

Fca, Marchionne porta il dossier alleanze al board

29/07/2015 10:59

John Elkann, presidente di Fca e guida della famiglia Agnelli che la controlla, si è più volte detto pronto a diluire la quota di Exor in Fca (attualmente pari al 30% circa del capitale e al 46,65% dei diritti di voto) nell'ambito di una fusione; al tempo stesso ha ribadito anche di recente il sostegno della famiglia all'azienda fondata oltre cent'anni da dal Senatore Agnelli.

News24

Arriva la coppia Bassetti-DeA

29/07/2015 06:38

Nasce il colosso europeo delle produzioni tv. E ha un dna tutto italiano: ha la firma di DeAgostini e del guru dei media Marco Bassetti.

News24

Partner Re, gli advisor dalla parte di Exor

28/07/2015 06:39

Exor incassa il secondo giudizio positivo sull'offerta presentata per la conquista di Partner Re, mentre il mercato si interroga sull'esito delle negoziazioni in corso per salire nel capitale del settimanale britannico l'Economist. ... Glass Lewis vota Exor ... «La proposta di Exor è superiore», ha affermato Glass Lewis.

News24

Gli Agnelli in trattativa per salire nell'Economist con una quota sotto il 50%

25/07/2015 07:05

Exor si prepara a salire nel capitale dell'Economist. ... «Allo stato, non vi è alcuna certezza che le negoziazioni in atto porteranno a una transazione», precisa il comunicato Exor, ma per gli Agnelli, al pari di altre famiglie blasonate come Schroeder, Cadbury e Rothschild già oggi tra i soci del settimanale, l'occasione è ghiotta per ampliare la propria partecipazione. ... Con l'irrobustimento nell'Economist, si andrebbe ad allargare il peso delle partecipazioni che fanno capo ad Exor...

News24

Ferrari in Borsa, la prossima mossa di Marchionne è Fiat Chrysler

24/07/2015 07:23

Dopo l'Ipo sul 10% del capitale e l'assegnazione delle nuove azioni Ferrari agli azionisti di Fca, sarà infatti la Exor il maggiore azionista di Maranello, che oltre alle azioni ordinarie potrà contare sul controllo rafforzato derivante dai... A valori correnti, l'Exor, la finanziaria controllata dalla famiglia Agnelli, avrebbe più o meno l'8% della combined entity. ...passerà all'Exor, ma con una partecipazione del 24%, appena sotto la soglia dell'Opa obbligatoria in Italia.

News24

Ferrari pronta per Wall Street

24/07/2015 06:36

La FCA terrà inzialmente l'80% ma girerà le azioni ai propri azionisti all'inizio dell'anno, EXOR terrà una partecipazione stimata nel 23% e il restate (67% circa) andrà agli azionisti. Ma per garantire il rispetto di tradizioni il voto combinato di EXOR con il pacchetto di Piero Ferrari avrà il controllo con una maggioranza di voto del 51%.

News24

The FCA's Next Move

24/07/2015 05:58

"Without the consensus and the approval of the labor unions, there will be no merger between Chrysler and a competitor's group. No matter what happens, I will

News24

Nel prospetto Ferrari tutti i numeri del Cavallino

23/07/2015 07:17

Al termine della separazione, quindi, l'azionariato Ferrari vedrà Exor al 24% circa del capitale, mentre Piero Ferrari, figlio del fondatore Enzo, manterrà il proprio 10 per cento. ... Condizione che, dopo la separazione, varrà anche per gli azionisti che partecipano all'analogo programma di voto maggiorato esistente in Fiat Chrysler, a partire da Exor.

News24

Exor alza la posta per PartnerRe

21/07/2015 06:38

Exor ritocca ancora la sua offerta per gli azionisti PartnerRe. ... Morale: nel caso in cui risultasse vincente la proposta targata Exor, i soci riceveranno 140,5 dollari, di cui 137,5 dalla finanziaria (che in totale si è impegnata a versare 6,8 miliardi cash) e altri 3 direttamente da PartnerRe, per l'appunto attraverso una cedola.

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9