Persone

Ettore Rosato

Ettore Rosato è nato il 28 luglio del 1968 a Trieste ed è un politico italiano, attualmente capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei Deputati.

Nel 1987 si è diplomato in all'ITC G.R. Carli di Trieste.

Ha lavorato prima in Banca Commerciale Italiana e poi alle Assicurazioni Generali.

Nel 2001 è stato eletto consigliere provinciale.

Nel 2003 è diventato consigliere regionale con la Margherita.

Sempre nel 2003 ottiene un seggio alla Camera dei Deputati.

Nel 2006, candidatosi sindaco di Trieste, viene sconfitto dal sindaco uscente di centrodestra Roberto Dipiazza.

Tra il 2006 ed il 2008 entra, in qualità di sottosegretario agli interni, nel secondo governo Prodi.

Nel 2008 viene confermato alla Camera dei Deputati con il Partito Democratico e diventa, in qualità di Tesoriere del PD, membro dell'ufficio di presidenza del gruppo, alla Camera. Durante la stessa legislatura entra anche a far parte della commissione difesa e del Copasir.

Nel 2013 viene rieletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione IX (FRIULI-VENEZIA GIULIA).

Il 5 marzo del 2013 viene proclamato deputato.

Il 19 marzo del 2013 si iscrive al gruppo parlamentare del PD. il 7 maggio del 2013 diventa componente della I Commissione (Affari Costituzionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri).

Il 16 giugno 2015, eletto capogruppo del PD, entra a far parte della Conferenza dei Presidenti di Gruppo.

Ettore Rosato è sposato ed è padre di quattro figli: Bruno, Alessandro, Chiara e Franco.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Ettore Rosato
    • News24

    Manovra, ok della Commissione all'emendamento del Governo sulle pensioni

    Via libera della Commissione Bilancio del Senato all'emendamento del Governo sulle pensioni. Prevista l'esenzione dei lavoratori appartenenti a 15 attività "gravose" dall'aumento automatico dell'età pensionabile a 67 anni nel 2019. Lo stop riguarda 14.600 soggetti nel 2018 che crescono a oltre

    – di A.Carli, M.Mobili e M.Rogari

    • News24

    Pd: puntiamo a responsabilità, non a Draghi

    L'obiettivo del Pd è «far emergere le responsabilità», non certo quello di colpire Mario Draghi. Anzi, tirare in ballo il presidente della Bce è solo un tentativo «strumentale di «chi non vuole fare andare avanti il lavoro della commissione d'inchiesta sulle banche». E' questa la linea dettata da

    – Barbara Fiammeri

    • News24

    Musumeci presidente, il centrodestra conquista la Sicilia

    Tredici ore, dalle 8 di questa mattina fin quasi a mezzanotte. Tanto è durata in Sicilia la conta dei voti che incorona il candidato del Centrodestra Nello Musumeci nuovo Governatore dell'isola. Lo spoglio delle elezioni per la scelta del nuovo presidente della Regione e i componenti dell'Assemblea

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Mattarella firma e promulga la legge elettorale

    Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha promulgato la nuova legge elettorale. Il provvedimento "modifica il sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica" con delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali. Dopo

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Legge elettorale: M5S presenta ricorso alla Consulta

    Il M5S, a quanto si apprende da fonti parlamentari, con i suoi capigruppo alla Camera e al Senato, ha presentato questa mattina ricorso alla Corte Costituzionale contro il Rosatellum, la legge elettorale approvata dal Parlamento la scorsa settimana.

    – di Redazione online

    • News24

    Grasso: ecco perchè ho lasciato il Pd, la fiducia sul Rosatellum è stata una violenza

    «Il fatto che il presidente del Senato veda passare una legge elettorale redatta in altra Camera senza poter discutere, senza poter cambiare nemmeno una virgola è stata una sorta di violenza che ho voluto rappresentare». Lo ha spiegato il presidente del Senato Pietro Grasso, parlando oggi con i

    – di Alessia Tripodi

    • News24

    Legge elettorale, via libera definitivo al Rosatellum 2.0. Passa al Senato con 214 sì

    Il "Rosatellum 2.0" passa al Senato con 214 si, 61 contrari, un astenuto. Dopo il via libera di ieri ai 5 voti di fiducia chiesti dal governo sui vari articoli del testo, il provvedimento, già approvato alla Camera diventa definitivo. Con la sua pubblicazione in Gazzetta ufficiale diventerà legge.

    – di Redazione online

1-10 di 295 risultati