Persone

Ernesto Maria Ruffini

Ernesto Maria Ruffini, avvocato tributarista, (classe 1969 nato a Palermo ma romano d'adozione) assume l’incarico di direttore dell’Agenzia delle Entrate al posto di Rossella Orlandi.

Ruffini, laureato in giurisprudenza alla Sapienza, ha lavorato a lungo nello studio romano dell'ex ministro Augusto Fantozzi ed è autore di alcuni libri (l'ultimo “L'evasione spiegata ad un evasore” del 2013, con la prefazione di Vincenzo Visco). Ha parteciparo alla Leopolda del 2010.

Ruffini ricopre dal 2015 il ruolo di amministratore delegato di Equitalia dove poi ha assunto anche l'incarico di presidente e da ultimo di commissario straordinario in vista dell'addio alla Spa di riscossione e del suo ingresso come ente pubblico economico all'interno dell'agenzia delle Entrate a partire dal prossimo 1° luglio.

Con la sua gestione c'è stata una accelerazione verso il digitale e verso una maggiore attenzione alle esigenze dei cittadini, dalla cartella amica che dà direttamente le istruzioni per le rate, al recente servizio sms per ricordare i pagamenti in scadenza. Sempre Ruffini ha avviato la riforma del gruppo, riducendo da 3 a una sola le società (con riduzione di poltrone e da ultimo anche un taglio ai compensi dei manager).

Ruffini ha una figlia di 9 anni.

Ultimo aggiornamento 08 giugno 2017

Ultime notizie su Ernesto Maria Ruffini
    • News24

    Rottamazione, sopra i 100mila euro non paga uno su due

    Poco più di un contribuente su 2 (il 56%) di chi ha fatto domanda di definizione agevolata delle cartelle con importi oltre 100mila euro ha poi effettivamente "aderito con un pagamento" alla rottamazione. E' uno dei dati sulla prima rottamazione fornito dal direttore dell'agenzia delle Entrate

    • Econopoly

    L'ingenuità dei miniBot nel famoso Contratto fra Salvini e Di Maio (li rivedremo?)

    L'autore di questo post è uno storico contributor di Econopoly noto su Twitter come Roundmidnight; è consigliere di amministrazione in una istituzione finanziaria oltre che investment advisor - L'ambizioso "Contratto di governo per il cambiamento", sottoscritto dai rappresentanti politici della Lega e del Movimento 5 Stelle, mostra come la coalizione che si apprestava a governare aveva un approccio disinvolto verso il ruolo della moneta, di una banca centrale indipendente e i principi di contab...

    – Econopoly

    • News24

    Cartelle, l'interesse di mora cala al 3,01% dal 15 maggio

    In arrivo una nuova riduzione degli interessi di mora per chi paga in ritardo le cartelle di pagamento. La misura del 3,50% fissata lo scorso anno, con effetto dal 15 maggio 2017, sarà infatti ridotta al 3,01% con effetto dal 15 maggio 2018. La nuova misura è stata fissata da un provvedimento di

    – di Salvina Morina e Tonino Morina

    • News24

    E-fattura, arriva l'app per facilitare il compito alle partite Iva

    Il Fisco prova a rendere meno traumatico il debutto della fattura elettronica tra privati e a delineare un sistema con più possibilità di scelta sulle modalità di trasmissione e con servizi dedicati anche per quanto riguarda il recapito e la conservazione. Con un provvedimento e una circolare

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    • News24

    Agenzia delle Entrate al lavoro per semplificare la fattura elettronica

    E' tutto pronto o quasi. La parola d'ordine tra le Entrate e il suo partner tecnologico Sogei è semplificare e ridurre tanto gli oneri quanto gli adempimenti. Lo stesso direttore delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha chiesto e ottenuto dall'intera struttura il rispetto del termine dei 60 giorni

    – di M. Mobili e G. Parente

    • News24

    La conservazione

    Tra le novità in arrivo , di rilievo è quella relativa alla conservazione. La memorizzazione nel Sistema di interscambio (Sdi, ossia l'autostrada digitale, attraverso cui transiteranno le e-fatture), oltre ad avere valore fiscale, potrà essere fatta valere sia in sede civile sia in sede penale.

    • News24

    Partenza sprint per la precompilata

    La dichiarazione dei redditi precompilata ha spento ieri la sua quarta candelina con un buon risultato di accessi nelle prime ore di apertura del canale online: 218mila, con un aumento del 45% rispetto all'edizione 2017. E con un obiettivo dichiarato: far crescere ancora il numero dei modelli 730

    – di Cristiano Dell'Oste e Marco Mobili

    • News24

    Dalle pensioni alla sanità, dove vanno tutte le tasse che versiamo

    Il 21% delle tasse pagate dai 30 milioni di contribuenti Irpef va a finanziare le pensioni. Alla sanità finisce il 19% mentre la quota destinata a saldare gli interessi sul debito pubblico si attesta all'11 per cento. E' quanto emerge dalla nuova lettera che l'agenzia delle Entrate, proprio mentre

    – a cura di Marco Mobili, Giovanni Parente e Gianni Trovati

1-10 di 158 risultati