Aziende

Erg

Fondata a Genova nel 1938 da Edoardo Garrone, Erg ha iniziato nel 1947 la produzione nella raffineria di Genova San Quirico e nel 1967, ad Arquata Scrivia, ha completato la prima struttura italiana di logistica petrolifera. A partire dagli anni Ottanta Erg ha acquistato 780 stazioni di servizio della Elf e nel 1985 ha acquisito la rete di Chevron Italia facendo salire la sua quota di mercato al 5%. Dal 1997 Il titolo Erg è quotato in Borsa e nel 1999 la rete di distribuzione di carburanti Erg sul territorio nazionale ha raggiunto il 6%.

Nel 2002 è nata Erg Raffinerie Mediterranee (72% Erg e 28% Eni) che ha integrato la raffineria Isab di Siracusa con la ex Eni di Priolo: successivamente Erg ha modificato il suo assetto costituendo la Erg Petroli e la Erg Power & Gas. Nel settore della raffinazione Erg rappresenta oggi circa l’11% della effettiva capacità tecnico-bilanciata totale nazionale e si posiziona tra i primi operatori del settore in Italia mentre attualmente le vendite di prodotti petroliferi, attraverso la controllata Erg Raffinerie Mediterranee, coprono circa il 6% del fabbisogno nazionale. Grazie a una rete di circa 2.000 stazioni di servizio Erg Petroli commercializza circa il 7% di quota di mercato di carburanti in Italia. Grazie a Erg Power & Gas le vendite Erg di energia elettrica rappresentano circa il 2% del mercato interno. Attraverso la controllata Erg Renew (77,4%), anch’essa quotata alla Borsa di Milano, Erg opera dal 2008 nel settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Erg Renew ha 208,5 megawatt installati nel settore eolico (di cui 144 megawatt in Italia e 64,4 megawatt in Francia) ed una potenza di circa 2,2 megawatt nel settore mini-idro. La storica sigla Erg, che riprende l’acronimo Edoardo Raffinerie Garrone, voluto dal fondatore, ha oggi nel marchio, molto visibile nelle stazioni di servizio e in importanti sponsorizzazioni sportive (su tutte quella alla squadra di calcio della Sampdoria), un colore sfondo verde che racconta dell’impegno nelle energie rinnovabili.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Erg
    • News24

    L'oleodotto non è pronto, così Total porta il petrolio in autobotte

    Percorreranno circa duemila chilometri sulle strade italiane per portare il greggio all'impianto gestito dal Gruppo Api in provincia di Ancona per procedere alla raffinazione e per raggiungere il polo logistico romano gestito dalla società controllata da Total-Erg per lo stoccaggio e l'esportazione del greggio lucano attraverso il reparto costiero di Fiumicino via nave.

    – di Luigia Ierace

    • Agora

    Total Erg, assegnata esclusiva a Ugi Corporation per la divisione gas

    TotalErg procede verso lo spezzatino. Nelle ultime ore, secondo quanto indicato da Mergermarket, sarebbe stata assegnata un'esclusiva a Ugi Corporation per la vendita della divisione gas (LPG). Il valore dell'operazione sarebbe attorno ai 105 milioni di euro. Prosegue quindi il break-up: la scorsa settimana la divisione Restiani è stata acquistata da Ambienta per 173 milioni. Per la parte restante del business, con la catena di benzinai, dovrebbe essere necessario più tempo e sono in corsa Glenc...

    – Carlo Festa

    • News24

    Satispay verso nuovo round raccolti finora 14,5 milioni

    Una tra le più importanti espressioni del fintech italiano. E lo dicono i numeri. In poco più di due anni Satispay (è infatti operativa da gennaio 2015, anche se la sua fondazione risale al 2013) ha fatto passi da gigante nell'arena, sempre più affollata, dei pagamenti via smartphone. Circa 130mila

    – di Gianni Rusconi

    • News24

    Testa a testa Glencore e Intervias per le stazioni di servizio TotalErg

    Un testa a testa per la conquista delle stazioni TotalErg, un'operazione che potrebbe cambiare lo scacchiere italiano delle stazioni di servizio. Secondo indiscrezioni in corsa per le attività del gruppo, una joint venture fra la francese Total e l'italiana Erg, sarebbero infatti rimasti due

    – di Carlo Festa

    • News24

    Non solo mare: anche hi-tech, vino e cibo per il rilancio della Liguria

    Economia del mare, logistica, industria hi-tech, eccellenze storiche, culturali ed enogastronomiche nonché un «settore turistico dal potenziale ancora inespresso che ha visto raddoppiare le presenze di visitatori stranieri tra il 2000 e il 2016, raggiungendo quota 2,1 milioni». Sono i punti di

    – di Raoul de Forcade

1-10 di 454 risultati