Enti e organizzazioni

Invitalia

Invitalia è l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa di proprietà del Ministero dell'Economia.

L’obiettivo è facilitare la crescita economica del Paese puntando sui settori strategici per lo sviluppo e l'occupazione e nel rilancio delle aree di crisi operando soprattutto nel Mezzogiorno (ad es. Termini Imerese, il Sulics e la bonifica dell'area di Bagnoli). Invitalia gestisce tutti gli incentivi nazionali che favoriscono la nascita di nuove imprese e le startup innovative e offre servizi alla PA per accelerare la spesa dei fondi comunitari e nazionali e per la valorizzazione dei beni culturali (restauro della Domus di Pompei).

Al 1 febbraio 2017 Invitalia ha attivato 3,1 miliardi di investimento, finanziato 87 programmi di sviluppo e 726 startup innovative attraverso la controllata Invitalia Ventures.

Presidente è Claudio Tesauro e l’ad è Domenico Arcuri.

Ultimo aggiornamento 09 febbraio 2017

Ultime notizie su Invitalia
    • Agora

    Mezzogiorno e lavoro: tutto quello che c'è da sapere su "Resto al Sud"

    "Resto al Sud". Dalle 12 di oggi, sul sito di Invitalia, tutto quello che c'è da sapere per restare al Sud, aprendo un'attività e per i giovani tra i 18 e i 35 anni residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. In questo articolo troverete inoltre altre informazioni che possono servire per usufruire di tale possibilità.

    – Vitaliano D'Angerio

    • News24

    «Resto al Sud», fino a 200mila euro per imprese giovani

    Aprire una piccola impresa al Mezzogiorno e restare nella propria terra a lavorare. Un sogno che si potrebbe realizzare. A partire dalle 12.00 di lunedì 15 gennaio gli aspiranti imprenditori potranno presentare domanda sul sito di Invitalia per chiedere le agevolazioni di "Resto al Sud",

    • News24

    Italia-Iran, fino a 5 miliardi a garanzia degli investimenti

    «Un passo avanti. Ci voleva. Perchè sa, il problema non sono mica i clienti iraniani. Quelli sono pure puntuali nei pagamenti. E' chenon si riesce a trasferire il denaro da una banca all'altra». Carlo Banfi, presidente di Assopompe (Anima) e gruppo Aturia (25 milioni di fatturato e 250 addetti) ci

    – di Laura Cavestri

    • Econopoly

    Ecco i soldi di "Resto al Sud", ma il problema è (ancora) essere davvero imprenditori

    Dal prossimo 15 gennaio i giovani tra i 18 e i 35 anni residenti (o in procinto di trasferirsi) in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia potranno presentare domanda - attraverso la piattaforma web di Invitalia - per ottenere un finanziamento da utilizzare per un'attività di produzione di beni e servizi. Si tratta di Resto al Sud, misura introdotta dal Decreto Mezzogiorno per cercare di incentivare l'imprenditoria giovanile nel meridione. Un finanziamento par...

    – Francesco Bruno

    • News24

    L'Altopiano della Sila, nuovo distretto turistico con agevolazioni ministeriali

    L'Elephas antiquus rinvenuto qualche mese fa sulle rive del Lago Cecita, in provincia di Cosenza, all'interno del Parco nazionale della Sila, attesta l'importanza archeologica, paleontologica e storica dell'altopiano calabrese: negli ultimi mesi ha attirato l'attenzione di ricercatori, studiosi e

    – di Donata Marrazzo

    • News24

    Attesi maxi-rincari sulle bollette di gas ed elettricità

    Oggi sarà reso noto il dato definitivo, ma si possono già avere anticipazioni sulle bollette di luce e gas: a Capodanno la corrente potrebbe rincarare del 2,5% ma, attenzione, il metano potrebbe crescere addirittura del 5%. Sono stime, sono previsioni di uno dei più accreditati economisti

    – di J.G.

    • News24

    Incentivi prorogati e formazione 4.0, le misure per imprese e crescita

    Sotto il profilo degli interventi a sostegno delle imprese, Industria 4.0 guadagna più tempo e conquista anche una nuova gamba, quella della formazione. Nella legge di bilancio vengono infatti prorogati per il 2018 i benefici fiscali dei maxiammortamenti. Una ulteriore proroga è prevista se si paga

    • News24

    «Ilva, basta ai partiti del no, l'investimento non cambia»

    Parla di «vuota retorica dei no» il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda all'indomani dell'ultimo clamoroso strappo sull'Ilva da parte di Regione Puglia e Comune di Taranto che rifiutano di ritirare il ricorso di merito. E' stallo: «Mittal chiederà di ridiscutere il contratto per il

    – di Carmine Fotina

1-10 di 613 risultati