Enti e organizzazioni

Fmi

Il Fondo monetario internazionale (FMI in italiano e in IMF in inglese) è un'organizzazione composta dai governi nazionali di 189 Paesi ed è stato istituito nel 1945 a seguito degli accordi raggiunti nella Conferenza di Bretton Woods del 1944, cui hanno partecipato le potenze Alleate nella seconda Guerra mondiale.

Gli organi principali dell'Fmi, sono:

— il "Consiglio dei governatori" (Board of Governors) a composizione plenaria;

— il "Consiglio esecutivo" (Executive Board), composto dai 24 direttori esecutivi (Executive Directors);

— il direttore operativo (Managing Director).

Rientrano tra i fini statutari dell'Fmi:

— la promozione della cooperazione monetaria internazionale;
— l'agevolazione del commercio internazionale;
— l'articolazione della stabilità e dell'ordine dei rapporti di cambio, al fine di evitare svalutazioni competitive;
— l'offerta di risorse, tramite adeguate garanzie, a favore degli Stati membri per fronteggiare difficoltà della bilancia dei pagamenti;
— la predisposizione d'iniziative tese a favorire la riduzione di eventuali squilibri delle bilance dei pagamenti degli Stati membri.

Il Fondo monetario internazionale è diretto da Christine Lagarde ed ha la sua sede centrale a Washington.

Ultimo aggiornamento 02 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fmi | Christine Lagarde | IMF | Stati Membri |

Ultime notizie su Fmi
    • News24

    Su Brexit si abbatte la profezia Fmi: senza accordo sarà il disastro

    Il monito dell'Fmi è piombato nel bel mezzo del dibattito interno al partito conservatore su come procedere nei negoziati con Bruxelles. ... La premier non ha però voluto accettare le fosche previsioni fatte dall'Fmi. ... Il cancelliere Philip Hammond ha invece sposato le tesi dell'Fmi, dichiarando che la consapevolezza dei danni che una hard Brexit arrecherebbe alla Gran Bretagna deve essere un forte incentivo a trovare un accordo a tutti i costi.

    – di Nicol Degli Innocenti

    • News24

    Juncker vuole un euro che competa nel mondo con il dollaro

    L’idea fu poi fatta propria, con alcune modifiche, dallo stesso Fmi che propose nel 2010 la creazione del Bancor (dal nome della valuta proposta da John Maynard Keynes durante le trattative per Bretton Woods).

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    La Grecia torna a sorridere, la Turchia piange

    La Turchia, un tempo allievo modello del Fmi, a cui nel 2002 aveva pagato tutte le ultime rate dell'ennesimo prestito, ha imboccato la via dello scontro con i mercati.

    – di Vittorio Da Rold

    • Econopoly

    Emergenti e contagio, avanti il Sudafrica

    Il contagio è definito come: "La trasmissione di una malattia infettiva dalla persona malata ad una sana sia direttamente sia mediante materiali o mezzi inquinati (aria, acqua, alimenti, escrezioni, ecc.), ovvero attraverso insetti o animali trasmettitori dei microrganismi infettivi". In economia si parla di contagio quando i problemi che riguardano alcuni gruppi più deboli di un insieme vanno ad estendersi ed ampliarsi verso altre parti, al limite arrivando a compromettere la stabilità ed il fu...

    – Francesco Lenzi

    • News24

    Mercati emergenti, perché le vecchie ricette del Fmi non bastano più

    In attesa di scoprire le imprevedibili decisioni del Governo Erdogan, sotto i riflettori è soprattutto la scelta dell’Argentina di sposare la linea Fmi, tuttora considerato una bestia nera dall’opinione pubblica nazionale che lo accusa... Se la ricetta appare non dissimile da quella del passato, il capo dell’Fmi ha tenuto a presentarla, alla firma del prestito da 50 miliardi di dollari, come frutto di un programma partorito dal Governo argentino e non imposto...

    – di Alessandro Merli

1-10 di 6813 risultati