Persone

Enrico Mentana

Nato a Milano il 15 gennaio 1955, Enrico Mentana ha iniziato la carriera da giornalista come direttore di “Giovane Sinistra”, la rivista della federazione giovanile socialista. Entrato in Rai presso la redazione esteri del Tg1 nel 1980, ha fatto il suo esordio in video l’anno dopo. Dopo esser stato inviato del Tg1, Enrico Mentana viene nominato capo dei servizi e poi vicedirettore del Tg2. Dopo 11 anni in Rai, nel 1992 passa a Mediaset, dove gli sono affidati la direzione e il varo del telegiornale di Canale 5, il Tg5. Negli anni passati a Mediaset Enrico Mentana ha condotto e curato anche altri spazi di approfondimento, tra i quali “Braccio di ferro" e “Terra!”. Nel 2004 è lui stesso ad annunciare in diretta le dimissioni da direttore: l’anno dopo debutta con il programma di approfondimento “Matrix”. Nel febbraio del 2009, in seguito alla morte di Eluana Englaro - caso mediatico di una ragazza deceduta dopo essere rimasta in stato vegetativo per 17 anni - Enrico Mentana, in aperta polemica con l’azienda, ha abbandonato definitivamente Mediaset. Dal luglio 2010 è il direttore del Tg di La7.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Enrico Mentana
    • News24

    Prodi: «L'attacco personale è tipico dei momenti di frammentazione»

    Nel libro presentato oggi pomeriggio, alla libreria Feltrinelli nella galleria Alberto Sordi di Roma, dall'ex premier Romano Prodi e dal direttore del Tg di La7 Enrico Mentana, Fabio Martini, firma de "La Stampa", racconta come i governanti abbiano conquistato l'immaginario e l'inconscio utilizzando i mass media.

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Amatrice rinasce dai ristoranti, ecco l'area food

    Con il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, prenderanno parte all'inaugurazione il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, Enrico Mentana, direttore del TgLa7, Vasco Errani, commissario per la ricostruzione, Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento per la protezione civile, l'architetto Stefano Boeri e Matteo Marsilio, rappresentante della Filiera del Legno friulana coordinata dal consorzio Innova Fvg.

    • Agora

    Confindustria Reggio Calabria punto e a capo: un'interdittiva antimafia fa dimettere il presidente Andrea Cuzzocrea - Il precedente

    Ci risiamo: Confindustria Reggio Calabria è senza presidente dopo le «irrevocabili dimissioni» di Andrea Cuzzocrea, giunte il 3 maggio. Fino all'elezione del nuovo presidente, come da statuto associativo, assumerà le funzioni il vicepresidente Filippo Arecchi. Per la seconda volta in 10 anni c'è una crisi in Confindustria Reggio Calabria e la speranza è che il parto per la nuova presidenza non duri cinque anni come nel caso precedente (lo leggeremo al fondo di questo servizio). A spiegare i mot...

    – Roberto Galullo

    • News24

    M5S, da Ivrea parte il nuovo corso Elettorato più largo e meno piazze

    Sobrietà, contenuti e «le migliori menti del Paese». Se l'obiettivo voleva essere quello di avvicinare al mondo M5S settori ancora lontani e diffidenti nell'ottica di rincorrere il fatidico 40% alle elezioni, è stato centrato. Ieri all'evento "Sum#01 Capire il futuro" promosso a Ivrea dalla neonata

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Ivrea, "qui niente politica". Ma è convention M5S

    E' la prima vera convention programmatica, il trampolino dal M5S di lotta al M5S di governo. L'evento di Ivrea "Sum#01 Capire il futuro", in memoria di Gianroberto Casaleggio e promossa dall'associazione a lui intitolata fondata dalla moglie Sabina e dal figlio Davide, si apre con un video

    – di Manuela Perrone

    • News24

    A Ivrea la Leopolda del M5S «di governo»

    Nella forma è il primo appuntamento dell'Associazione Gianroberto Casaleggio, fondata dalla moglie Sabina e dal figlio Davide. Nella sostanza è il debutto del Movimento Cinque Stelle 2.0, quello che alla piazza e ai vaffa affianca il doppiopetto e il dialogo con l'establishment. La Leopolda di

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Decreto salva banche, il valore di una lista

    Questa settimana la Commissione Finanze del Senato ha rigettato la proposta del senatore leghista Roberto Calderoli di introdurre nel decreto salva banche una norma che richiedeva agli istituti di credito beneficiari di un intervento dello Stato di pubblicare i nomi dei principali debitori

    – di Luigi Zingales

1-10 di 230 risultati