Persone

Enrico Mentana

Nato a Milano il 15 gennaio 1955, Enrico Mentana ha iniziato la carriera da giornalista come direttore di “Giovane Sinistra”, la rivista della federazione giovanile socialista. Entrato in Rai presso la redazione esteri del Tg1 nel 1980, ha fatto il suo esordio in video l’anno dopo. Dopo esser stato inviato del Tg1, Enrico Mentana viene nominato capo dei servizi e poi vicedirettore del Tg2. Dopo 11 anni in Rai, nel 1992 passa a Mediaset, dove gli sono affidati la direzione e il varo del telegiornale di Canale 5, il Tg5. Negli anni passati a Mediaset Enrico Mentana ha condotto e curato anche altri spazi di approfondimento, tra i quali “Braccio di ferro" e “Terra!”. Nel 2004 è lui stesso ad annunciare in diretta le dimissioni da direttore: l’anno dopo debutta con il programma di approfondimento “Matrix”. Nel febbraio del 2009, in seguito alla morte di Eluana Englaro - caso mediatico di una ragazza deceduta dopo essere rimasta in stato vegetativo per 17 anni - Enrico Mentana, in aperta polemica con l’azienda, ha abbandonato definitivamente Mediaset. Dal luglio 2010 è il direttore del Tg di La7.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Enrico Mentana
    • News24

    Decreto salva banche, il valore di una lista

    Per dimostrare che la risposta è affermativa, utilizzo la lista dei primi 30 debitori insolventi di Banca Popolare di Vicenza (BPVi) resi pubblici da Enrico Mentana su La7.

    – di Luigi Zingales

    • News24

    Enrico Mentana

    Il direttore del tg di La7 ha chiuso il suo account Twitter ma continua a essere attivo su Facebook e anche su Instagram. "Sono contrario ai blocchi, censure private. Twitter è così, o l'accetti o lasci", aveva spiegato il giornalista.

    • News24

    «Sfruttare meglio la tecnologia»

    Proprio in questi giorni il tg dell'ammiraglia Mediaset, che agli esordi ebbe Enrico Mentana come direttore, ha compiuto 25 anni.

    – di Andrea Biondi

    • News24

    Grillo: «Svolta garantista? Bufala dei media»

    Nel post scriptum i Cinque Stelle siglano la pace con il direttore del tg di La7, Enrico Mentana, che non presenterà più querela, e mitigano l'idea dei tribunali del popolo per i media: «Si trattava di una denuncia politica per criticare il sistema mediatico nel suo complesso».

    – Manuela Perrone

    • News24

    M5s, Grillo: svolta garantista? Altra bufala dei media

    Grillo prova anche a fare pace con il direttore del Tg di La7 Enrico Mentana che ha annunciato una querela per diffamazione dopo il post pubblicato sul blog del fondatore del M5s in cui i giornali e i Tg sono definiti collettivamente «i primi fabbricatori di notizie false nel Paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene».

    • News24

    M5S, codice etico passa col 91%: votano in 41mila

    Hanno partecipato in oltre 41mila alla votazione online per la ratifica del Codice etico del Movimento 5 Stelle, con le (controverse) norme relative ai casi di coinvolgimento di militanti ed eletti in vicende giudiziarie: «40.954 iscritti hanno partecipato alla votazione sul Codice di comportamento

    • News24

    La retorica vecchio-nuovo e i contenuti della riforma

    La scelta di Ciriaco De Mita, uno dei protagonisti indiscussi della Prima Repubblica, come avversario nel secondo dibattito televisivo sul referendum costituzionale affrontato da Matteo Renzi nello studio di Enrico Mentana dopo quello con Gustavo Zagrebelsky è già di per sé indicativa della

    – di Emilia Patta

1-10 di 222 risultati