Persone

Enrico Letta

Enrico Letta è nato il 20 agosto del 1966 a Pisa ed è un politico italiano.

Dal 28 Aprile del 2013 al 22 febbraio del 2014, è' stato Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana.

Dopo la laurea in scienze politiche ed il dottorato in Diritto delle Comunità Europee, Letta inizia la sua carriera politica al fianco di Beniamino Andreatta, grazie al quale ottiene incarichi di governo rilevanti già durante il governo Ciampi. Proprio Ciampi nel 1996 lo nomina segretario generale del Comitato per l’euro del Ministero del Tesoro, successivamente ricopre importanti incarichi istituzionali.

Nel 1998 Enrico Letta sale alla guida del Ministero per le politiche comunitarie nel primo governo D'Alema, risultando così il più giovane ministro della storia della repubblica italiana.

Dal 2000 al 2001 è stato Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato nel secondo governo D'Alema e nel governo Amato.

Nel 2001 Enrico Letta diventa per la prima volta deputato e si iscrive al gruppo della Margherita.

Nel giugno 2004 si dimette dalla Camera e, da capolista dell’Ulivo, viene eletto deputato europeo al Parlamento Europeo.

Durante il governo Prodi, ricopre l’incarico di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Nel 2007 si candida alle primarie del Partito Democratico, vinte però da Walter Veltroni. In quell’occasione comunque Letta ottiene l’incarico di “ministro ombra” del Welfare.

Nel 2008 viene eletto alla Camera dei Deputati.

Dalla fine del 2009 al 2013 è stato vicesegretario unico del Partito Democratico.

Il 24 Aprile del 2013 il Presidente della Repubblica Napolitano gli conferisce l'incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri, incarico che Letta accetta in un primo tempo con riserva. Il 27 Aprile del 2013, sciolta la riserva, forma il 62° governo della Repubblica italiana, il giorno successivo giura fedeltà alla Costituzione davanti al Presidente della Repubblica.

Il 14 febbraio del 2014, su richiesta della Direzione Nazionale del Partito Democratico, Letta rassegna le dimissioni dalla carica di Presidente del Consiglio, in favore dell'attuale Premier Matteo Renzi.

Il 9 giugno del 2015 si dimette dall'incarico di parlamentare per assumere, a decorrere dal mese di settembre, la direzione della Scuola di affari internazionali presso l'Istituto di studi politici parigino.

Enrico Letta è sposato in seconde nozze con la giornalista Gianna Fregonara, i due hanno tre figli, Giacomo, Lorenzo e Francesco.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Enrico Letta
    • News24

    Renzi in vantaggio nei circoli

    Orlando, dalla sua, ha incassato «onorato» l'endorsement di Enrico Letta, che non ha rinunciato a una stoccata all'ex premier: «Non mi sono fatto da parte, sono stato mandato via dal mio partito e ne ho preso atto». ... Renzi guarda oltre: nella enews difende le scelte sui conti pubblici («peggiorati con i governi Berlusconi, Monti e Letta») e promette: cambieremo l'impostazione dell'Ue.

    • News24

    Pd, Letta: credo ancora nel partito, voterò Orlando

    Lo ha annunciato Enrico Letta durante l'intervista con Lucia Annunziata a "In mezz'ora". ... Lusingato il ministro della Giustizia: «La dichiarazione di Letta mi onora», ha detto Orlando. Letta ha parlato anche della necessità di «cambiare la legge elettorale» e ha attaccato il Governo Renzi, "reo" di aver «usato male la flessibilità» sui conti concessa da Bruxelles.

    – di Alessia Tripodi

    • News24

    L'Unione sia la nostra scelta

    Quanto il libro di Enrico Letta propone non è il piano di un fuoriclasse per tornare al centro della scena politica nazionale, ma un ragionamento lucido sull'attualità e sul valore storico e politico dell'integrazione europea. ... Di ciò Letta ha esperienza diretta e, quindi, conosce a perfezione il funzionamento e le insidie della "macchina europea", ed è per questo che, tenendosi lontano dai dogmi di un'imbambolata professione di fede federalista, riesce a mostrare perfettamente le frizioni che...

    – di Mauro Campus

    • News24

    Visco: la Germania non si fida, l'Italia deve ridurre il debito pubblico

    Lo ha dichiarato il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, intervenendo a un convegno organizzato oggi dall'Ispi a Milano sull'Europa a diverse velocità con la partecipazione dell'ex premier Enrico Letta in collegamento da SciencesPo a Parigi, l'ambasciatore Antonio Armellini autore del libro "Né Centauro né Chimera - Modesta proposta per un'Europa plurale", il presidente dell'Ispi Giampiero Massolo nella parte del moderatore del debattito e l'ex direttore del Corriere della Sera e...

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Alitalia: Montezemolo in uscita, entra Gubitosi. Mercoledì Cda sul piano industriale

    Luca Cordero di Montezemolo, alfiere dell'arrivo di Etihad Airways in Alitalia, sta per lasciare la presidenza della compagnia. Al suo posto arriverà Luigi Gubitosi, candidato delle banche azioniste: sarà presidente operativo, con deleghe al momento non ancora del tutto definite. Gubitosi dovrebbe

    – di Gianni Dragoni

    • News24

    Più investimenti pubblici nella road map dell'Ue per rilanciare la crescita

    Il futuro dell'Unione europea sta nella crescita: la crescita economica e la crescita della fiducia dei cittadini nelle istituzioni e nelle soluzioni europee. E per crescere di più, e rafforzare l'Unione, l'Europa deve agire su tutti i fronti, con urgenza, e contrastare le sfide che provengono dal

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Pd, Emiliano si candida. Renzi: «Politica litiga su tutto, io penso al futuro»

    Mentre Enrico Letta ha attaccato Renzi sostenendo che «la responsabilità maggiore per la rottura ce l'ha il segretario». ... Letta: Renzi ha le colpe maggiori «Non è possibile distruggere tutto così, sfidare la minoranza e magari essere pure contento se vanno via» ha ribadito l'ex premier Enrico Letta, in un colloquio con il Corriere della Sera, dopo il post di ieri su Facebook. ... «Si sta aprendo un'autostrada a Grillo, a Salvini e al ritorno di Berlusconi» ha avvertito ancora Letta.

    – di N. Barone e A. Gagliardi

    • News24

    Strappo minoranza Pd, bersaniani domani non andranno in Direzione

    Roberto Speranza e gli altri esponenti dell'area bersaniana Sinistra Riformista non prenderanno parte domani alla direzione del Pd. «No, non andiamo», ha confermato Nico Stumpo. Non saranno presenti, spiegano, perché la direzione eleggerà la commissione che dovrà stabilire regole e tempi del

1-10 di 3373 risultati