Persone

Enrico Letta

Enrico Letta è nato il 20 agosto del 1966 a Pisa ed è un politico italiano.

Dal 28 Aprile del 2013 al 22 febbraio del 2014, è' stato Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana.

Dopo la laurea in scienze politiche ed il dottorato in Diritto delle Comunità Europee, Letta inizia la sua carriera politica al fianco di Beniamino Andreatta, grazie al quale ottiene incarichi di governo rilevanti già durante il governo Ciampi. Proprio Ciampi nel 1996 lo nomina segretario generale del Comitato per l’euro del Ministero del Tesoro, successivamente ricopre importanti incarichi istituzionali.

Nel 1998 Enrico Letta sale alla guida del Ministero per le politiche comunitarie nel primo governo D'Alema, risultando così il più giovane ministro della storia della repubblica italiana.

Dal 2000 al 2001 è stato Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato nel secondo governo D'Alema e nel governo Amato.

Nel 2001 Enrico Letta diventa per la prima volta deputato e si iscrive al gruppo della Margherita.

Nel giugno 2004 si dimette dalla Camera e, da capolista dell’Ulivo, viene eletto deputato europeo al Parlamento Europeo.

Durante il governo Prodi, ricopre l’incarico di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Nel 2007 si candida alle primarie del Partito Democratico, vinte però da Walter Veltroni. In quell’occasione comunque Letta ottiene l’incarico di “ministro ombra” del Welfare.

Nel 2008 viene eletto alla Camera dei Deputati.

Dalla fine del 2009 al 2013 è stato vicesegretario unico del Partito Democratico.

Il 24 Aprile del 2013 il Presidente della Repubblica Napolitano gli conferisce l'incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri, incarico che Letta accetta in un primo tempo con riserva. Il 27 Aprile del 2013, sciolta la riserva, forma il 62° governo della Repubblica italiana, il giorno successivo giura fedeltà alla Costituzione davanti al Presidente della Repubblica.

Il 14 febbraio del 2014, su richiesta della Direzione Nazionale del Partito Democratico, Letta rassegna le dimissioni dalla carica di Presidente del Consiglio, in favore dell'attuale Premier Matteo Renzi.

Il 9 giugno del 2015 si dimette dall'incarico di parlamentare per assumere, a decorrere dal mese di settembre, la direzione della Scuola di affari internazionali presso l'Istituto di studi politici parigino.

Enrico Letta è sposato in seconde nozze con la giornalista Gianna Fregonara, i due hanno tre figli, Giacomo, Lorenzo e Francesco.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Enrico Letta
    • News24

    Elezioni 2018, la giravolta di Salvini: sì a Tajani o Draghi premier

    In passato lo aveva definito "un nuovo Mario Monti". Ora Matteo Salvini, leader della Lega Nord, apre all'ipotesi di un Mario Draghi, attuale presidente della Bce, premier dopo le elezioni del 4 marzo, nel caso di una vittoria della coalizione di centrodestra. «Io rispetto i patti - ha spiegato

    – di Redazione Roma

    • News24

    Tim, sullo scorporo della rete la parola a Vivendi

    Sullo scorporo della rete Amos Genish ci mette la faccia. E' da quando Telecom Italia è stata privatizzata che si parla di separare la dorsale delle Tlc, ma finora tutti i tentativi non sono mai andati in porto, vuoi perché calati dall'alto, vuoi perché i tempi non erano maturi. Questa volta l'ad di

    – di Carmine Fotina e Antonella Olivieri

    • News24

    Parte la corsa al seggio, ma in 50 hanno già detto addio al Parlamento

    La campagna elettorale è entrata nel vivo. E forte è la competizione per accaparrarsi un seggio che «costa» fino a 70mila euro. Ma se si guarda al bilancio della legislatura ormai agli sgoccioli, sono in tanti gli onorevoli che hanno lasciato il Parlamento nel corso del proprio mandato per

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    • News24

    Fundraising, prima delle risorse ai partiti serve la fiducia degli elettori

    «Affinché al cittadino/elettore sia chiara la Buona Causa perseguita dal candidato/partito/movimento è fondamentale porre molta cura nella stesura del programma elettorale. Nel fundraising politico è infatti la chiave per raccogliere fondi». Basta attingere a uno dei molti consigli contenuti in un

    – di Riccardo Ferrazza

    • Agora

    The European pendulum

    On the eve of an important electoral vote, Italy is like on the brink of a volcano. But few analysts seem to be really aware of it, as happened in the American vote that led Donald Trump to the White House and the Brexit referendum. But let's go in order. A recent Eurobarometer survey has made it clear that the Europeanist feeling is falling in Italy after years in which our country hoped that engaging in Europe would save us from a slow decline. Not only that: to the question of whether you ar...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Strasburgo addio, ecco gli eurodeputati italiani in uscita per candidarsi

    Tra chi vuole rientrare prima della fine del mandato e chi, invece, viene richiamato dal partito in patria per dare una mano a raccogliere voti, l'effetto è sempre lo stesso: quando si avvicinano le elezioni italiane i nostri rappresentanti al Parlamento europeo cominciano preparare le valigie. Il

    – di Riccardo Ferrazza

    • Agora

    Il pendolo europeo

    Alla vigilia di un voto elettorale importante l'Italia è come sull'orlo di un vulcano. Ma pochi analisti sembrano esserne davvero consapevoli, così come avvenne nel voto americano che condusse Donald Trump alla Casa Bianca e nel referendum su Brexit. Ma andiamo con ordine. Un recente sondaggio di Eurobarometro ha reso evidente che il sentimento europeista è in calo in Italia dopo anni in cui il nostro Paese sperava o aveva sperato che l'aggancio all'Europa ci avrebbe salvato da un lento declino...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Cene, gadget e 2xmille: così i partiti cercano di finanziarsi

    Il Pd dà la caccia ai parlamentari morosi (ma anche ex passati con Mdp) , Silvio Berlusconi ha da tempo chiarito che chi non è in regola con i contributi al partito non verrà ricandidato e il Movimento 5 Stelle introduce una multa (100mila euro) per deputati e senatori che dovessero "tradire" il

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Nella legislatura chiesti 108 voti di fiducia

    Governo Paolo Gentiloni 32, governo Matteo Renzi 66, governo Enrico Letta 10. Sono questi i numeri delle fiducie chieste e ottenute dai tre governi della XVII legislatura. In totale nella legislatura sono state votate e approvate 108 questioni di fiducia. Dunque più del 30% delle 354 leggi

    – di Redazione Roma

1-10 di 3440 risultati