Le nostre Firme

Enrico De Mita

Enrico De Mita è un professore universitario esperto di diritto tributario che ha svolto tutta la sua attività accademica e scientifica all'Università Cattolica di Milano.

Nato il 6 maggio 1932 a Nusco (Avellino), si è laureato con lode presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università Cattolica. Ha iniziato la propria attività accademica come assistente volontario alla cattedra di Scienza delle Finanze e Diritto finanziario nella Facoltà di Giurisprudenza dall'a.a. 1958/59, con il Prof. Enrico Allorio. Successivamente è stato nominato Professore ordinario di Diritto tributario nella Facoltà di Economia e commercio dell'Università Cattolica. A partire dall'a.a. 1974/75 è stato nominato Professore incaricato di Scienza delle finanze e Diritto finanziario presso la Facoltà di Giurisprudenza. A far data dal 1989 ha ricoperto (in qualità di professore ordinario) la cattedra di Scienza delle Finanze e Diritto finanziario (poi Diritto tributario) presso la Facoltà di Giurisprudenza.

E’ editorialista del Il Sole 24Ore. Nel 2004 il prof. De Mita ha fondato in Università Cattolica il Centro studi e ricerche in Diritto tributario italiano e comparato. Ha partecipato all'attività politica, in qualità di consigliere nella Regione Lombardia per quattro legislature, collaborando soprattutto alla elaborazione dello Statuto, del Regolamento e delle leggi fondamentali dell'ordinamento regionale. È stato consigliere e vicepresidente del Credito Italiano.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Enrico De Mita
    • News24

    La politicizzazione del fisco può produrre leggi ingiuste

    La politica fiscale è un capitolo della politica economica. Prima di tutto perché la politica della spesa non può prescindere da quella delle entrate. Oggi questa connessione è cosa più complessa della dimensione europea e mondiale dei rapporti economici. Non vi è possibilità di un ordinamento

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Opposizione ampia agli atti esecutivi

    Il contribuente sottoposto a esecuzione esattoriale può proporre opposizione a norma dell'articolo 615 del Codice di procedura civile davanti al giudice ordinario dell'esecuzione, contestando anche il diritto di procedere all'esecuzione. A stabilirlo è la sentenza 114/18, con la quale la Corte

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Perché la «regola Taricco» non si può applicare

    Il diritto Ue non può fissare al giudice italiano obiettivi di risultato in violazione del principio di legalità e tassatività della fattispecie penale (articolo 25 Costituzione). I giudici nazionali non sono tenuti ad applicare la "regola Taricco" sul calcolo della prescrizione (Corte Ue, sentenza

    – di Enrico De Mita

    • News24

    In salvo il calcolo della prescrizione nelle frodi Iva

    La Corte costituzionale ha dichiarato infondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 2 della legge 130 / 08, là dove dà l'esecuzione dell'articolo 325 del Trattato sul funzionamento dell'Ue (Tfue), come interpretato dalla Corte di giustizia con la nota sentenza Taricco. E' quanto

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Bonus legittimo per gli immobili storici e artistici

    Il nuovo regime fiscale, meramente agevolato, introdotto nel 2012, previsto per gli immobili di interesse storico o artistico in sostituzione di quello "speciale", antecedentemente previsto per i medesimi immobili, è costituzionalmente legittimo, benché il beneficio accordato a tali immobili esca

    – di Enrico De Mita

    • News24

    La politica merita professionisti veri

    Esiste una politica come professione? E quali sono le sue tecniche? Nel senso spregiudicato si dice «far politica per professione»: da questo punto di vista il professionismo è guardato come la peste.

    – di Enrico De Mita

    • News24

    La Consulta non scioglie il nodo dell'aggio

    Sull'aggio esattoriale, partita spesso assai rilevante, in assoluto, da un punto di vista economico, la Corte Costituzionale ha deciso, allo stato, di non prendere posizione. Finché lo vorrà il legislatore l'Agenzia delle entrate Riscossione potrà, quindi, continuare ad esporre i suoi compensi di

    – di Enrico De MIta

    • News24

    Contro il buon senso la non impugnabilità degli interpelli

    Con legge 413/1991 è stato costituito l'interpello relativamente a talune fattispecie potenzialmente elusive. Si tratta del potere di rivolgersi all'amministrazione perché essa dichiari la propria interpretazione di una determinata legge ritenuta incerta dal contribuente.

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Per le ricevitorie lecita l'imposta unica sui concorsi

    Con la sentenza 27, emessa il 23 gennaio e depositata il 14 febbraio 2018, la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale parziale della norma secondo la quale, nelle annualità d'imposta precedenti al 2011, sono assoggettate all'imposta unica sui concorsi pronostici e

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Meno formalismi nella nuova stagione del diritto tributario

    Nell'esaminare la giurisprudenza costituzionale ultima emergono luci ed ombre: le une illuminano la Corte come giudice delle regole; le altre ne confondono la funzione e ne offuscano il ruolo cruciale nel nostro ordinamento il quale è privo di una logica normativa complessiva.Nel contempo matura la

    – di Enrico De Mita

1-10 di 196 risultati