Aziende

Eni

Eni, Ente Nazionale Idrocarburi, è una società per azioni attiva nel settore del petrolio, del gas e dell'elettricità.

È una delle più grandi aziende italiane per fatturato e capitalizzazione di borsa, ed è inoltre una delle più grandi compagnie petrolifere al mondo. È quotata alla borsa di Milano ed alla borsa di New York.

Eni è stata fondata nel 1953 come ente statale, per dare un nuovo assetto all'intervento statale nel settore degli idrocarburi, precedentemente affidato all'Agip.

I primi anni di Eni sono stati all'insegna dello storico presidente Enrico Mattei, che le ha dato un dinamismo insolito per un ente statale e l'ha portata a competere sui mercati internazionali affrontando le cosiddette “sette sorelle”, fino alla sua misteriosa morte.

Sebbene l'Eni sia stata privatizzata e collocata in borsa, rimane ancora oggi sotto controllo statale.

La storia dell'Eni è legata a filo doppio a quella del nostro paese, in particolare nei primi anni, quelli del boom economico e dell'esplosione del mercato delle auto.

Basti pensare ai motel Agip, punto di riferimento in molte città italiane per generazioni di automobilisti. O all'inconfondibile simbolo del cane a sei zampe, che secondo le intenzioni dell'autore rappresenta l'unione delle quattro ruote dell'auto e delle due gambe del conducente. Le sei gambe inoltre richiamano tradizioni mitologiche dove sono simbolo di forza.

Anche alcune sedi dell'Eni hanno lasciato una traccia indelebile nel paesaggio italiano, come quella all'Eur di Roma o a San Donato Milanese, accanto alla quale è sorta una cittadella soprannominata “Metanopoli”.

Oggi Eni è un'azienda su scala globale che opera in tutto il mondo e conclude importanti accordi di investimento, ricerca e sfruttamento con diversi paesi produttori.

Presidente di Eni è Emma Marcegaglia, mentre amministratore delegato è Claudio Descalzi.

Ultimo aggiornamento 11 gennaio 2017

Ultime notizie su Eni
    • News24

    Il caso petrolio in Basilicata: la Regione ricorre al Consiglio di Stato contro l'Eni

    Continua la battaglia legale tra l'Eni e la Regione Basilicata dopo la sospensione delle attività del Centro Olio Val d'Agri. ... Per la gestione dell'impianto Eni, attualmente affidato a tecnici specializzati provenienti da Fano, la società ha annunciato che in seguito si servirà di tecnici lucani appositamente formati. ...inviato dall'Eni, che è necessario e propedeutico alla bonifica dell'area del Centro Olio di Viggiano interessata dalla perdita di petrolio.

    – di Luigia Ierace

    • News24

    Il caso petrolio in Basilicata: il Tar dà ragione all'Eni

    Cadono ancora le diffide contro l'Eni sull'uso dei serbatoi di stoccaggio del greggio non dotati di doppio fondo nel Centro Olio Val d'Agri di Viggiano dopo lo sversamento di petrolio da uno di questi. ... Ma il Cova è stato ormai chiuso e la produzione petrolifera è stata bloccata da Eni in seguito alla delibera della giunta regionale lucana riunitasi in via straordinaria il 15 aprile. ... «Saremo celeri e inflessibili nel ripristinare le regole con Eni», ha ribadito il governatore lucano...

    – di Luigia Ierace

    • Agora

    Il retail gas di Eni nel mirino dei grandi private equity

    Potrebbe riprendere, secondo indiscrezioni, il processo di cessione delle attività nel retail gas and power di Eni. ... Al momento non sarebbe ancora partito un processo, ma secondo i rumors proprio le tante sollecitazioni esterne potrebbero far riprendere in mano il dossier ad Eni. ... Da parte sua Eni, non commenta come è sua abitudine le indiscrezioni di stampa.

    – Carlo Festa

    • News24

    Il rilancio frenato di Porto Torres

    «Era il 26 maggio e il protocollo per la chimica verde venne firmato dal presidente del Consiglio dei ministri, dalla Regione Sardegna e dall'Eni Cgil, Cisl Uil, le organizzazioni di categoria e i ministeri coinvolti - spiega Gianfranco Murtinu,... Non solo: «La conferma della Chimica verde come asset strategico è quanto si sta chiedendo all'Eni, con il quale si dovrà arrivare al più presto a sottoscrivere un documento che rivede e perfeziona gli impegni contenuti nel protocollo siglato nel...

    – di Davide Madeddu

    • News24

    Europa in stand-by prima di Trump e Bce. A Milano (+0,15%) corre il lusso

    Borse europee in stand-by prima dell'annuncio del programma fiscale in Usa da parte del presidente Trump, atteso in serata, e della riunione della Banca centrale europea in calendario domani. Gli acquisti su auto e lusso, protagonisti di giornata dopo i conti di Fca, Daimler e Kering, non si sono

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Le Borse scommettono su Macron: Milano +4,8% top da inizio 2016. Volano le banche

    Le Borse europee aprono la settimana con il botto dopo la vittoria nel primo turno delle presidenziali francesi di Emmanuel Macron, che ha sconfitto l'anti-europeista Marine Le Pen e ora affronta da grande favorito il ballottaggio del 7 maggio. Con Wall Street in rialzo di oltre l'1% (il Nasdaq

    – di Cheo Condina

1-10 di 5532 risultati