Aziende

Eni

Eni, Ente Nazionale Idrocarburi, è una società per azioni attiva nel settore del petrolio, del gas e dell'elettricità.

È una delle più grandi aziende italiane per fatturato e capitalizzazione di borsa, ed è inoltre una delle più grandi compagnie petrolifere al mondo. È quotata alla borsa di Milano ed alla borsa di New York.

Eni è stata fondata nel 1953 come ente statale, per dare un nuovo assetto all'intervento statale nel settore degli idrocarburi, precedentemente affidato all'Agip.

I primi anni di Eni sono stati all'insegna dello storico presidente Enrico Mattei, che le ha dato un dinamismo insolito per un ente statale e l'ha portata a competere sui mercati internazionali affrontando le cosiddette “sette sorelle”, fino alla sua misteriosa morte.

La storia dell'Eni è legata a filo doppio a quella del nostro paese, in particolare nei primi anni, quelli del boom economico e dell'esplosione del mercato delle auto.

Basti pensare ai motel Agip, punto di riferimento in molte città italiane per generazioni di automobilisti. O all'inconfondibile simbolo delcane a seizampe, che secondo le intenzioni dell'autore rappresenta l'unione delle quattro ruote dell'auto e delle due gambe del conducente.

Anche alcune sedi dell'Eni hanno lasciato una traccia indelebile nel paesaggio italiano, come quella all'Eur di Roma o a San Donato Milanese, accanto alla quale è sorta una cittadella soprannominata “Metanopoli”.

Oggi Eni è un'azienda su scala globale che opera in 73 Paesi, impiega 33mila persone, conclude importanti accordi di investimento, ricerca e sfruttamento con diversi paesi produttori.

Presidente di Eni è Emma Marcegaglia, mentre amministratore delegato è Claudio Descalzi.

Ultimo aggiornamento 11 gennaio 2017

Ultime notizie su Eni
    • News24

    Seduta incolore in attesa della Fed. A Milano giù Atlantia

    Seduta fiacca per le Borse europee in attesa del verdetto della Fed, che non ha mosso i tassi d'interesse americani ma ha dettato le linee guida per un cambio di registro nella politica monetaria. Con Wall Street attorno alla parità, Milano chiude in ribasso dello 0,31% mentre Madrid paga dazio per

    – di Cheo Condina

    • News24

    Piazza Affari in rialzo ma frenano Tim e lusso. Euro/dollaro sotto 1,2

    Borse timide ma positive nel giorno dell'avvio del meeting del Fomc che porterà, domani sera, alle indicazioni di Janet Yellen sulla politica monetaria Usa e sulla riduzione del bilancio della Fed. Nonostante la risalita dell'indice Zew tedesco sul sentiment degli investitori, gli operatori non

    – di Paolo Paronetto e Andrea Fontana

    • News24

    Cupa radiografia dell'Italia

    Col Ritratto di una capitale, un progetto drammaturgico in cui ventiquattro autori erano chiamati a raccontare, ciascuno a suo modo, una giornata della città, il Teatro di Roma tre anni fa aveva sostanzialmente centrato l'obiettivo: la qualità dei testi aveva alti e bassi, ma il loro accostamento

    – di Renato Palazzi

    • News24

    Crollo delle royalty da petrolio e gas: l'anno nero per i bilanci pubblici

    Una sorta di "risarcimento" da quantificare per il mancato introito alla Regione», in seguito anche allo stop di 90 giorni al Centro Olio imposto da aprile a luglio di quest'anno dalla Basilicata all'Eni in seguito alla perdita di greggio da uno dei serbatoi di stoccaggio.

    – di Luigia Ierace

    • News24

    Nuovi massimi per Wall Street. Londra giù per attentato e sterlina

    Piazza Affari e i listini europei chiudono in lieve calo una settimana brillante, con un rialzo complessivo del 2% circa sia per il FTSE MIB sia per l'Eurostoxx50, ma è su Londra che si sono focalizzate le attenzioni degli operatori a causa dell'esplosione avvenuta nella metropolitana della

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Tempa Rossa, intesa entro un mese

    Un'intesa nell'arco dei prossimi 20-30 giorni per superare lo stallo nel quale da anni si trovano le opere funzionali al giacimento petrolifero di Tempa Rossa, in Basilicata, da realizzarsi nella raffineria Eni di Taranto. E' il segnale che ha lanciato il Comune di Taranto nel vertice di ieri mattina a Palazzo Chigi che ha riunito Regione Puglia, Eni e ministeri dello Sviluppo economico e dei Beni culturali e probabilmente posto le premesse per una schiarita sulla base di un pacchetto di...

    – di Domenico Palmiotti

    • News24

    Porto Torres, al via i lavori di bonifica per l'area strategica

    Un progetto da 138 milioni di euro che interesserà le aree industriali (per mille ettari) sviluppate negli anni Sessanta dalla Sir e affidate ex lege a Eni, allora ente pubblico, nel 1982 e oggi di proprietà di Syndial. ... Un intervento importante, come rimarcano dall'Eni, che ha già visto impiegare centinaia di milioni di euro per diverse opere. «Syndial, nella sua qualità di proprietario delle aree, benché incolpevole della contaminazione - fanno sapere dall'Eni -, si sta facendo carico...

    – di Davide Madeddu

1-10 di 5704 risultati