Persone

Emanuele Fiano

Emanuele Fiano è nato il 13 marzo del 1963 a Milano ed è un politico italiano, attualmente deputato del Partito Democratico e Responsabile nazionale PD con delega alle Riforme.

Figlio di Nedo Fiano deportato ad Auschwitz e noto per le testimonianze rese a proposito dell'orrore di Auschwitz, in cui perse l'ntera famiglia, Emanuele si è laureato in architettura presso il Politecnico di Milano nel 1988.

Dopo la laurea in architettura Fiano ha conseguito il dottorato di ricerca in progettazione architettonica ed urbana ed ha svolto l'attività libero-professionale. Contestualmente allo svolgimento della professione di architetto Fiano si è interessato alle attività della Comunità Ebraica di Milano di cui è stato prima consigliere, poi responsabile dei programmi culturali.

Tra il 1998 ed il 2001 è stato presidente della Comunità Ebraica milanese, dal 2001 al 2006 è stato invece consigliere dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Nel 1997 è stato eletto consigliere comunale per i DS a Milano. Rieletto in Consiglio Comunale nel 2001, ha assunto la carica di Capogruppo fino al 2006.

Nel 2005 è diventato segretario nazionale dell'associazione politica Sinistra per Israele.

Nel 2006 è risultato eletto con l'Ulivo alla Camera dei Deputati nella circoscrizione III (Lombardia 1).

Alle elezioni politiche del 13 e 14 aprile 2008 è stato rieletto deputato col Partito Democratico, sempre nella circoscrizione III (Lombardia 1).

Il 16 settembre del 2014 è stato nominato Responsabile nazionale del PD con delega alle Riforme nella 2º Segreteria "unitaria" del Segretario Matteo Renzi.

Emanuele Fiano si colloca politicamente nella corrente dell'attuale Ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini ed è vicino ai renziani.

E' sposato con la psicologa Tamara Rabà ed ha due figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Emanuele Fiano
    • News24

    Orlando: mia candidatura miglior risultato. Renzi segue lo spoglio al Nazareno

    Quando la polvere sembra posarsi, il Partito democratico corre in quasi tutti i ballottaggi più importanti anche se qua e là, in alcune realtà, finisce col dover rincorrere il centrodestra rischiando la non riconferma di alcuni dei sindaci uscenti. Leoluca Orlando, candidato sindaco di Palermo che

    – di Nicola Barone

    • News24

    Berlusconi: «No a patrimoniali e aumenti Iva, flat tax al 23%»

    Silvio Berlusconi è a Palazzo Grazioli. A poche centinaia di metri, alla Camera, si è appena consumata la rottura del patto sulla legge elettorale. Il leader di Fi si mette subito al lavoro con il suo staff per la nota che di lì a poco verrà dettata alle agenzie e in cui invita i sottoscrittori

    – di Barbara Fiammeri

    • News24

    Franchi tiratori in azione, salta patto Pd-M5s. Fiano: la legge elettorale è morta

    Salta il patto a 4 (Pd-Fi-M5s-Lega) sulla legge elettorale. E la riforma si è avviata sul binario morto del ritorno in commissione. E' questo il risultato di una giornata di bagarre alla Camera, nella quale Pd e M5s si sono rimpallati la responsabilità per i franchi tiratori che, approvando un

    – di N. Barone e A. Gagliardi

    • News24

    Legge elettorale: ok della commissione, domani in aula

    La commissione Affari costituzionali della Camera ha approvato il testo del relatore Emanuele Fiano con la nuova legge elettorale. Il provvedimento andrà in Aula domani alle 12. La legge dovrebbe essere approvata prima delle amministrative dell'11 giugno. Per poi passare al Senato, dove il testo

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Legge elettorale: stop a capilista bloccati, collegi da 303 a 225

    Saltano i capilista bloccati già previsti nella riforma della legge elettorale: la notte scorsa un accordo raggiunto tra Pd, M5s, Fi e Lega ha portato a una modifica del testo in discussione in Commissione Affari costituzionali della Camera, come ha riferito il capogruppo Dem Ettore Rosato. In

    • News24

    Legge elettorale, ora si tratta sulla mina «collegi»

    Nella prima giornata della maratona sulla legge elettorale in commissione Affari costituzionali alla Camera sono stati accantonati tutti i subemendamenti "caldi": dalla riduzione dei collegi uninominali proposta dal Pd (per assicurare che i candidati siano eletti senza dover cedere il passo ai

    – Manuela Perrone

    • News24

    Legge elettorale, oltre 780 emendamenti al testo Fiano

    Hanno superato quota 780 gli emendamenti alla legge elettorale che la commissione Affari Costituzionali della Camera ha iniziato a votare oggi pomeriggio, dando tempo e spazio alle tratttative tra Pd, M5S e Forza Italia (e Lega, che formalmente non partecipa al tavolo) sulle possibili ulteriori

    • News24

    Ecco il nuovo Italianellum, proporzionale e con soglia al 5%

    Un sistema "tedesco" rivisto all'italiana. E' l'Italianellum, detto anche Tedeschellum, il nuovo sistema di voto contenuto nell'emendamento depositato dal relatore, Emanuele Fiano, in commissione Affari costituzionali. Il testo, dopo l'ultimo slittamento, approderà in aula alla Camera il 6 giugno.

    – di Nicoletta Cottone

1-10 di 184 risultati