Ultime notizie:

Elena Comelli

    • NovaOther

    Il fotovoltaico diventa trasparente

    La corsa al fotovoltaico trasparente, che punta a trasformare le grandi vetrate dei grattacieli in centrali elettriche, è aperta da anni. Il trasferimento delle celle solari dai tetti alle vetrate è già una soluzione praticata, ma riempire le finestre di quadratini scuri non è il massimo dal punto di vista estetico e visivo. In più, le celle a film sottile al tellururo di cadmio contengono composti tossici e quindi hanno grossi problemi di smaltimento, mentre quelle al silicio amorfo tendono a c...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    Il sole in comunità

    Utilizzare energia solare pur non avendo i pannelli fotovoltaici sul tetto si può. E si può anche sfruttare tutta la propria energia solare senza avere una batteria. Come? Aderendo a una comunità solare. L'aggregazione di impianti fotovoltaici e di accumulo potrebbe diventare la nuova frontiera della diffusione di questa tecnologia. Gli utenti della comunità che non hanno un impianto fotovoltaico comprano l'elettricità a prezzi competitivi e danno il loro contributo ospitando una batteria in cas...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    La via italiana alla concentrazione

    Nei primi anni Duemila sembrava che il boom del solare termodinamico a concentrazione fosse imminente. Il grande progetto Desertec, per produrre in Nord Africa con il sole il 15% dell'energia elettrica europea e trasferirla via cavo sottomarino, però, si è arenato nelle secche delle primavere arabe. Da allora ad oggi, gli unici due Paesi che si sono dedicati a investire con continuità in questa tecnologia sono stati la Spagna e gli Stati Uniti. In Spagna, nei mesi estivi (da giugno a settembre),...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    Microgrid universitaria

    I tre grandi specchi parabolici che si stagliano contro il blu del cielo ligure sembrano gigantesche antenne satellitari, ma invece di ricevere segnali televisivi catturano l'energia pulita dal sole e la concentrano nel loro punto focale, per produrre elettricità e calore. Questo sistema solare termodinamico a misura di condominio è installato nel campus universitario di Savona e fa parte di un progetto unico nel suo genere, un laboratorio vivente per la sperimentazione delle smart grid, della m...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    La diga si trasforma in batteria

    Gli accumuli idroelettrici potrebbero risolvere i problemi di stoccaggio dell'energia da fonti rinnovabili. Uno degli esempi più potenti di questa evidenza si trova in Spagna, dove l'energia eolica nell'ultimo decennio è aumentata a ritmi vertiginosi, passando dal 6% della produzione elettrica nazionale nel 2004 al 20% di oggi. E' naturale, dunque, che proprio in Spagna ci si ponga il problema degli accumuli e qui la soluzione è stata trovata investendo nelle centrali idroelettriche a ciclo chiu...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    Siamo tutti isole (energetiche)

    Ognuno di noi è un'isola. Per gli abitanti di Simris, un villaggio sulla costa meridionale della Svezia, è ancora più vero. Da un paio di settimane le 140 case del villaggio hanno staccato la spina dalla rete elettrica nazionale e funzionano in autonomia, grazie a un impianto fotovoltaico, una pala eolica e una batteria, che li mettono in grado di produrre in loco tutta l'elettricità di cui hanno bisogno. Con il progetto Local Energy System, la tedesca E.on e i suoi partner, fra cui anche l'ital...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    Caviale d'acciaio

    L'acqua viene dal sottosuolo, il calore dal circuito di raffreddamento dell'acciaieria e nelle vasche i pesci campano anche fino a 15 anni. Il più grande allevamento di storioni del mondo, leader nella produzione di caviale, è un'azienda bresciana, Agroittica Lombarda, che punta tutto sulla sostenibilità, oltre che sulla qualità. A Calvisano, meno di 30 chilometri da Brescia, cinquecentomila storioni vivono in enormi vasche di acqua di risorgiva purissima, riscaldata dal surplus termico dell'acc...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    C'è vita anche senza l'automobile

    Si può vivere senza la macchina. E sono sempre più numerosi gli italiani che se ne liberano. In Europa gli italiani sono secondi soltanto ai tedeschi per l'utilizzo del car sharing, con Milano in testa, seguita da Roma e Torino, in base a una recente analisi di Frost & Sullivan. L'alta densità abitativa è uno dei motivi principali della rapida crescita del car sharing: ci sono 43 città italiane con più di 100mila abitanti e dieci con più di 300.000, dove ormai è diventato normale non avere la ma...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    Dissalazione a energia solare

    L'acqua è l'elemento che manca di più al benessere dell'umanità. Ad oggi, 1,8 miliardi di persone soffrono la sete, nel mondo. Un milione e mezzo di bambini all'anno - quattromila al giorno - muoiono di malattie derivate dall'acqua contaminata. Nel 2050 la sete colpirà quattro miliardi di persone, in base alle previsioni della Banca Mondiale, quasi la metà della popolazione globale. Da qui ad allora, la richiesta di acqua aumenterà del 55%, secondo i calcoli dell'Ocse, ma la quantità disponibile...

    – Elena Comelli

    • NovaOther

    Microalghe per ripulire l'aria di Parigi

    Le colonne Morris degli spettacoli parigini si riconvertono per la difesa dell'ambiente. Le celebri icone con le pubblicità rotanti, che insieme agli ingressi della metropolitana in stile Art Nouveau e alle fontane Wallace caratterizzano da 150 anni il paesaggio urbano della capitale francese, sono candidate a un nuovo ruolo, che potrebbe renderle ancora più utili. Un primo prototipo pieno d'acqua e di microalghe, capaci di catturare tanta CO2 quanta riescono ad assorbirne cento alberi grazie al...

    – Elena Comelli

1-10 di 1035 risultati