Persone

Dilma Rousseff

Dilma Rousseff è una politica e un’economista brasiliana. È stata membro del Partido dos Trabalhadores dell'ex presidente Lula. Rousseff ha vinto nel 2010 le elezioni per la Presidenza della Repubblica in Brasile ed è stata riconfermata nel 2014. Condannata per gravi irregolarità fiscali è stata destituita dalla carica il 31 agosto 2016.

Dilma Rousseff ha iniziato la militanza durante gli anni scolastici, quando ha frequentato il Colégio Estadual Central. Ha partecipando alla lotta armata contro la dittatura militare brasiliana (1964-1985) in organizzazioni come il Colina e la Var Palmares, trascorrendo quasi tre anni in prigione. Insieme al compagno Carlos Araújo ha contribuito alla fondazione del Partido Democrático Trabalhista.

Dilma Rousseff ha rivestito l'incarico di Segretaria municipale della Fazenda di Porto Alegre nel governo di Alceu Collares e più tardi è stata Segretaria statale per le miniere e per l'energia nei governi di Alceu Collares e di Olívio Dutra, avvicinandosi nel 2001 al Partido dos Trabalhadores. Nel 2003 è stata nominata ministro per le Miniere e l’Energia dal Presidente Luiz Inácio Lula da Silva, incarico che ha mantenuto fino al 2005, quando è diventata Ministro della Casa Civil. Alle elezioni poliche del 2010 Dilma Rousseff si è fermata due-tre punti sotto la soglia del 50%: il 31 ottobre ha poi vinto al ballottaggio contro il socialdemocratico José Serra, diventando il nuovo Presidente del Brasile. Nel 2014 conquista il secondo mandato.

Accusata di aver truccato il bilancio dello Stato del 2014 , (per vincere le elezioni) è stata sospesa dalle sue funzioni a maggio del 2016 dopo che il Parlamento si è espresso a favore dell'impeachment. Il 31 agosto con 61 voti a favore e 20 contrari Rousseff è stata destituita dal suo incarico ed è uscita di scena. Al suo posto si è insediato il vice Michel Termer, 75 anni, ora 37esimo presidente della Repubblica.

Ultimo aggiornamento 01 settembre 2016

Ultime notizie su Dilma Rousseff
    • News24

    Brasile, Lula condannato in appello: sarà ineleggibile alla presidenza

    Un altro verdetto sfavorevole. L'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva non potrà ricandidarsi alla guida del Paese. Le elezioni sono previste per il prossimo ottobre ma il Tribunale Federale di Porto Alegre ha confermato, in appello, la sentenza di primo grado e condannato Lula a 12 anni di

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Alle radici dell'antipolitica

    Nel 2017, la corruzione è diventata sinonimo di politica in quasi tutti i continenti determinando l'azione del governo in Paesi diversi tra loro come la Cina, l'Arabia Saudita e il Brasile. La corruzione e gli scandali che ne sono derivati hanno rovesciato presidenti e primi ministri, abbattuto

    – di Janine R. Wedel

    • News24

    Sos democrazia: un argine sul web al mercato delle bugie

    Nel periodo che ha preceduto una serie di votazioni in tutto il mondo nel 2016, incluso il voto della Gran Bretagna sulla Brexit e le elezioni presidenziali negli Stati Uniti, i social network come Facebook e Twitter hanno sistematicamente fornito a un vasto numero di elettori informazioni di

    – Samantha Bradshaw

    • News24

    Il Brasile in «ripresina», stritolato da una crisi politica senza fine

    Un'economia in ripresina e una crisi politica sempre più grave. Segnali confortanti in termini di crescita del Pil (+0,7% nel 2017, dopo due anni di recessione) e consumi privati in aumento, contestualizzati in un'instabilità politica ormai cronica. E' questo il Brasile degli ultimi mesi.

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Ecuador, arrestato vicepresidente Glas, implicato negli scandali del Brasile

    Il vicepresidente dell'Ecuador, Jorge Glas, è stato arrestato e rinchiuso in una prigione a nord di Quito. L'accusa è pesante: il coinvolgimento nel giro di tangenti che ha travolto la multinazionale brasiliana Odebrecht.Glas è vicepresidente dal 2013. Questo arresto conferma

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Temer di nuovo a rischio impeachment

    Il boom economico, la leadership dei Brics, il modello economico che concilia stabilità e solidarietà, l'allegria e la sensualità edonistica; ecco, tutti i cliché si sono dissolti e il Brasile, oltre alla crisi congiunturale, è stato investito da uno tsunami giudiziario che travolge tutte le

    – Roberto Da Rin

    • News24

    Brasile, Lula e Dilma accusati di associazione per delinquere

    Il procuratore generale brasiliano, Rodrigo Janot, ha presentato denuncia alla Corte suprema contro gli ex presidenti della Repubblica, Luiz Inacio Lula da Silva e Dilma Rousseff, nell'ambito dell'inchiesta Lava Jato sui fondi neri Petrobras, la Mani Pulite locale. Lula e Dilma, rispettivamente ex

    • News24

    Brasile, Temer accusato di corruzione dalla Procura

    Un altro colpo scena alla presidenza del Brasile. Il presidente brasiliano Michel Temer è stato formalmente accusato di corruzione da parte del Procuratore generale del Paese Rodrigo Janot. E' la prima volta, nella storia del Brasile, che un presidente viene accusato di un reato di natura penale. Se

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Brasilia a ferro e fuoco, l'esercito in piazza. Scontri e decine di feriti

    L'esercito in piazza, 100mila manifestanti, i palazzi ministeriali evacuati. Brasilia, la città disegnata dal grande architetto Oscar Niemeyer, è a ferro e fuoco. Tutti contro il presidente del Brasile Michel Temer che un anno fa aveva ordito l'impeachment contro l'ex presidente Dilma Rousseff; e

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Brasile in bilico, l'agenzia Fitch vede nero: «Aumenta l'incertezza»

    Il Brasile scende ancora in piazza contro la "cleptocrazia golpista" e le agenzie di rating non risparmiano l'ultimo pesante scossone che travolge il presidente Michel Temer. Il procuratore generale del Brasile, Rodrigo Janot, ha accusato Temer di corruzione passiva, ostruzione alla giustizia e

    – di Roberto Da Rin

1-10 di 374 risultati