Aziende

Deutsche Telekom

Nata nel 1996 dalla divisione e privatizzazione dell’ex monopolio statale delle poste federali tedesche Deutsche Bundespost, Deutsche Telekom è la più grande azienda di telecomunicazioni della Germania e d’Europa. Con la precedente denominazione di Deutsche Bundespost, la società, fin dal secondo dopoguerra, aveva gestito i servizi postali e di comunicazione della Germania Ovest. Anche se Deutsche Telekom è una public company, lo Stato tedesco ne ha sempre controllato una importante quota azionaria: se nel 2005 il 15,7% delle azioni appartenevano allo Stato tedesco, già nel 2007 la quota si è però ridotta al 14,87%, percentuale valida anche per il 2009, quando il 16,9% appartiene al gruppo bancario Kfw e il 68,3 è invece scambiato sul mercato (Deutsche Telekom è infatti quotata in Germania, a New York e a Tokio). Tutte le società controllate operano nei settori della telefonia fissa e mobile e dell’internet service e sono caratterizzate da un nome-marchio che inizia con “T-“. Si tratta di T-Home, che offre i servizi di telefonia fissa, T-Mobile, che si occupa della telefonia mobile, T-Online, che è un internet service provider, e T-Systems, che si occupa delle grandi utenze aziendali e comprende anche il dipartimento di ricerca e sviluppo.

Presente sul mercato delle telecomunicazioni di circa 50 Paesi nel mondo, servendo un totale di olte 200 milioni di clienti e impiegando circa 260.000 collaboratori, Deutsche Telekom ha anche il controllo delle quote di maggioranza di altre compagnie telefoniche operanti nei Paesi dell’Europa centrale, tra queste ci sono Slovak Telekom (Slovacchia), Magyar Telekom (Ungheria) e T-Hrvatski Telekom (Croazia), mentre possiede il 20% del capitale azionario dell'ex monopolista greco delle telecomunicazioni Hellenic Telecom.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Deutsche Telekom
    • News24

    Telecom sotto la lente, sale l'attesa per il risiko delle tlc

    Il quotidiano francese ieri ha indicato che tra maggio e settembre Orange e Deutsche Telekom hanno trattato per realizzare una loro eventuale aggregazione. Alla fine, però, il governo francese ha posto il veto, dal momento che l'operazione sarebbe risultata una sorta di acquisizione di Orange da parte dell'operatore tedesco, considerando che Deutsche Telekom ha dimensioni doppie rispetto a quelle della compagnia di tlc. Orange, però, potrebbe di nuovo iniziare a guardarsi attorno e come ha...

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Europa contrastata. A Wall Street si infiamma Netflix dopo i conti

    Sono contrastate le Borse europee (segui qui i principali indici), mentre osservano Wall Street che, dopo la nuova tripletta di record segnata ieri, vede il Nasdaq continuare a correre e il Dow Jones frenare (è su nuovi massimi anche l'S&P500). La società delle serie tv, Netflix, che già ieri ha

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Accordo saltato per la mega fusione tra Sprint Corp e T-Mobile

    Tavolo all'aria dopo mesi di trattative per la creazione del terzo operatore di telefonia mobile negli Stati Uniti. E' quanto annunciato dai due soggetti impegnati a costruire un mega-merger che ora viene abbandonato. Sprint Corp e T-Mobile Usa hanno con un comunicato posto fine alle negoziazione

    • News24

    Milano (+0,9%) chiude al top dal 2015, lo spread ai minimi da un anno

    Seduta positiva per le Borse europee, spinte al rialzo dai titoli dell'auto e dell'energia, con l'Ftse Mib di Milano (+0,9%) che tocca i massimi da agosto 2015 a ridosso di quota 23mila punti. Sui minimi da un anno lo spread Btp-Bund, che chiude a 142 punti base. Si raffredda, invece, il greggio

    – di Cheo Condina

    • News24

    Piazza Affari in rialzo ma frenano Tim e lusso. Euro/dollaro sotto 1,2

    Borse timide ma positive nel giorno dell'avvio del meeting del Fomc che porterà, domani sera, alle indicazioni di Janet Yellen sulla politica monetaria Usa e sulla riduzione del bilancio della Fed. Nonostante la risalita dell'indice Zew tedesco sul sentiment degli investitori, gli operatori non

    – di Paolo Paronetto e Andrea Fontana

    • News24

    Dividendi globali da record. Ecco le prime 20 società che distribuiscono cedole

    Da tempo ormai non si assisteva a una fase di crescita economica sincronizzata a livello globale di simile portata, non stupisce quindi che nelle tasche degli investitori siano in arrivo (anzi, siano in parte già affluiti) dividendi da primato da parte delle società quotate di tutto il mondo.

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    In Europa scorporo ancora al palo

    Nessun Paese in Europa è stato teatro finora di un processo di scorporo della proprietà della rete dell'incumbent. Solo il Regno Unito si è avvicinato a questa soluzione, ma con Openreach non si è arrivati a un vero e proprio scorporo. Allargando la prospettiva a livello globale, l'unico esempio di

    – Andrea Biondi

    • News24

    Ecco perché Bolloré ha fretta di rafforzare la presa su Telecom

    Perché Bolloré ha tanta fretta di rafforzare la presa di Vivendi su Telecom, quando ha mandato in campo il suo ceo, Arnaud de Puyfontaine, come presidente esecutivo a fianco dell'ad che si era scelto, Flavio Cattaneo, sostituendo in corsa Marco Patuano? Il rischio è che - tra Mediaset e Telecom -

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Cambio alla guida di Wind Tre, al posto di Ibarra arriva Jeffrey Hedberg

    Cambio alla guida di Wind Tre, la compagnia telefonica nata dalla joint venture paritetica fra le controllate italiane dell'ex Vimpelcom ora Veon (Wind) e Ck Hutchison (3 Italia). A guidare quella che nei fatti è diventata il maggiore operatore di comunicazione mobile in Italia - 31 milioni di

    – di Andrea Biondi

    • NovaCento

    Sempre più "start-up nation". Diario di un viaggio in Israele

    Riportiamo il diario di viaggio di Andrea Piccaluga, Professore di Innovation Management alla Scuola Superiore Sant'Anna e presidente di Netval, il network degli Uffici di Trasferimento Tecnologico in Italia. Il Professore fa parte di una delegazione di professori universitari e di manager chiamati ad approfondire la conoscenza dell'ecosistema innovativo Israeliano, al fine di rafforzare le relazioni tra il nostro Paese e quella che è stata definita la "Start-up nation". Buona lettura, Luisa Cal...

    – Alberto Di Minin

1-10 di 417 risultati