Aziende

Deutsche Bank

Deutsche Bank è una banca leader in Germania e in Europa, presente anche in Nord America, Asia e nei mercati emergenti, che conta circa 80.000 dipendenti, in 2790 filiali distribuiti in 70 Paesi e 20 milioni di clienti. Deutsche Bank è organizzata in 3 divisioni di business: corporate and investment bank, private clients and asset management e corporate investments. In Italia secondo mercato dopo la Germania conta 620 punti vendita e più di 2 milioni di clienti. La banca è quotata a Piazza Affari.

Il maggiore azionista del gruppo è il conglomerato cinese Hna che ha quasi 10%, insieme a due fondi dell'emiro del Qatar, seguito da BlackRock con il 5,9 percento (dati maggio 2017).

Il gruppo ha annunciato nel 2015 di voler tagliare 9000 posti di lavoro entro il 2018 e ha registrato diverse perdite per 5 miliardi causa di svalutazioni, multe e accontonamenti per rischi giuridici (è coinvolta in migliaia di procedimenti giudiziari). A settembre del 2016 il dipartimento di giustizia americano ha inflitto una multa di 14 miliardi di euro a Deutsche Bank per lo scandalo dei mutui subprime che la vede coinvolta. Dopo una perdita netta di 1,4 miliardi di euro nel 2016, che si aggiunge ai 6,8 miliardi del 2015, ad aprile 2017 ha varato un aumento di capitale di 8 miliardi.

La storia
Fondata nel 1870 a Berlino, Deutsche Bank è nata con l’obiettivo di promuovere il commercio tra la Germania, i paesi europei e i mercati d'oltremare. Questa vocazione internazionale dell’istituto tedesco, si sviluppa fin da subito e solo tre anni dopo la sua fondazione, sono state aperte filiali a Londra, Yokohama e Shanghai. A fine Ottocento Deutsche Bank si è alleata con le principali banche regionali tedesche per sostenere gli sforzi dell'industria nazionale all'estero.

Dopo le guerre mondiali e con la costituzione della Repubblica Federale Tedesca, la frammentazione che aveva smembrato l’istituto viene a cadere e nel 1957 torna in vita la Deutsche Bank. Negli anni Cinquanta, quando la Germania è diventata il motore dell'economia europea, Deutsche Bank è ritornata a puntare sulla sua internazionalizzazione e a partire dal 1973, anno in cui ha aperto un ufficio a Mosca, ha sviluppato la sua presenza a Londra, Tokyo, Bruxelles, Anversa, New York, Parigi, Madrid, Hong-Kong, Nuova Delhi, Budapest, Varsavia, Praga, Hanoi, Kiev e in molte altre città. Dal 1977 è presente in Italia, anche attraverso le acquisizioni della Banca d’America e d’Italia, della Banca Popolare di Lecco e del network di promozione finanziaria Finanza & Futuro Banca.



Ultimo aggiornamento 04 maggio 2017

Ultime notizie su Deutsche Bank
    • News24

    Buffon spa: tutti gli affari (e i rovesci) del portiere-imprenditore

    La holding ha chiuso in rosso sia l'esercizio del 2015 (549mila euro) che quello del 2016 (555mila euro) e nel gennaio 2017 ha contratto un mutuo di 7,2 milioni con Deutsche Bank per la durata di sei anni, riassorbendo i già esistenti mutui con Cr S. Miniato, Ccv Valdinievole e Cr Carrara, inoltre Buffon ha rinunciato al «diritto di restituzione delle somme versate a titolo di finanziamento, per euro 400.000».

    – di Marco Bellinazzo

    • News24

    Piazza Affari, il contratto M5S-Lega fa crollare Mps. Si allenta lo spread

    Alla fine di una seduta segnata da continui cambi di passo e oscillazioni attorno alla parità, Milano ha terminato in modesto rialzo (+0,29%), con la performance peggiore in Europa. Positive infatti le altre piazze principali, con Parigi a +0,98% (al livello più alto dal 28 dicembre 2007),

    – di A. Fontana e S.Arcudi

    • News24

    Borse in altalena, a Milano (+0,31%) corre Pirelli

    Le Borse europee hanno chiuso con segno quasi totalmente positivo (in calo Madrid, -0,47%) una seduta fortemente volatile, che ha visto gli indici del Vecchio Continente oscillare in continuazione tra cali e guadagni, indecisi sulla direzione da prendere, nonostante le parole incoraggianti del

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Carige rivede l'utile dopo 5 anni. Punta ad accelerare su cessione Npl

    «Dopo cinque anni di trimestri in rosso abbiamo consolidato un risultato di segno positivo» annuncia l'amministratore delegato di Carige, Paolo Fiorentino, aprendo la presentazione dei conti del periodo gennaio-marzo. La banca ligure ha riportato un utile di 6,4 milioni di euro nel primo trimestre

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Mutui, risparmio e bollettini: si concretizza l'accordo Poste-Intesa

    Mutui, risparmio e bollettini postali. Si comincia a delineare l'accordo tra Poste Italiane e Intesa SanPaolo. A fine giugno si avrà un quadro definitivo dell'intesa. La rete di 13mila sportelli postali consentirà alla propria clientela di realizzare finanziamenti per l'acquisto della casa con

    – di Vitaliano D'Angerio

    • News24

    Le trimestrali sostengono Piazza Affari (+0,52%). Spread in calo

    Giornata di recupero per Piazza Affari dopo la flessione di circa l'1% accusata ieri quando si era anche registrato un balzo dello spread verso quota 140 punti. Oggi è stato invece proprio il listino milanese a far segnare la miglior performance in Europa grazie alla spinta ricevuta dalle

    – di C. Di Cristofaro e C.Poggi

    • News24

    Piazza Affari (-1,64%) sconta fattore elezioni bis con spread a 131 punti

    Seduta da dimenticare per Piazza Affari, che con un calo dell'1,64% è stata per tutta la giornata la peggiore in Europa. Se le principali Borse del Vecchio Continente hanno optato per la cautela (Parigi -0,17%, Francoforte -0,28%, Madrid +0,16% e Londra attorno alla parità), Milano, che era

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Bond a saldo, l'Angola depredata offre tassi al 10%

    Il presidente eterno José Eduardo dos Santos è stato presidente dell'Angola dalla fine della guerra civile fino all'anno scorso. Al potere ininterrottamente per 38 anni. Dal 1979 fino a settembre del 2017. Una camera d'albergo a Luanda negli anni d'oro di dos Santos presidente costava più che a New

    – di Riccardo Barlaam

    • News24

    Tonfo record per Snap, analisti sempre più pessimisti

    Snap, la controllante della celebre app Snapchat, è in profondo rosso a Wall Street dopo aver avviato gli scambi giù del 21%, e toccando un livello ancora più basso a 10,96 dollari. La performance poco invidiabile segue la pubblicazione, avvenuta ieri, di una trimestrale deludente. Il titolo ha poi

    • News24

    Andreas Dombret: «Bisogna ridurre i rischi nelle banche»

    Prima di entrare nel comitato esecutivo della Bundesbank con la responsabilità della supervisione bancaria, esattamente otto anni fa, Andreas Dombret ha trascorso tutta la sua carriera in banca: prima Deutsche bank, poi JP Morgan, Rothschild e BoA. E di banche e solo quelle si è occupato a tempo

    – di Isabella Bufacchi

1-10 di 3427 risultati