Aziende

Deutsche Bank

Deutsche Bank è una banca leader in Germania e in Europa, presente anche in Nord America, Asia e nei mercati emergenti, che conta circa 80.000 dipendenti, in 2790 filiali distribuiti in 70 Paesi e 20 milioni di clienti. Deutsche Bank è organizzata in 3 divisioni di business: corporate and investment bank, private clients and asset management e corporate investments. In Italia secondo mercato dopo la Germania conta 620 punti vendita e più di 2 milioni di clienti. La banca è quotata a Piazza Affari.

Il maggiore azionista del gruppo è il conglomerato cinese Hna che ha quasi 10%, insieme a due fondi dell'emiro del Qatar, seguito da BlackRock con il 5,9 percento (dati maggio 2017).

Il gruppo ha annunciato nel 2015 di voler tagliare 9000 posti di lavoro entro il 2018 e ha registrato diverse perdite per 5 miliardi causa di svalutazioni, multe e accontonamenti per rischi giuridici (è coinvolta in migliaia di procedimenti giudiziari). A settembre del 2016 il dipartimento di giustizia americano ha inflitto una multa di 14 miliardi di euro a Deutsche Bank per lo scandalo dei mutui subprime che la vede coinvolta. Dopo una perdita netta di 1,4 miliardi di euro nel 2016, che si aggiunge ai 6,8 miliardi del 2015, ad aprile 2017 ha varato un aumento di capitale di 8 miliardi.

La storia
Fondata nel 1870 a Berlino, Deutsche Bank è nata con l’obiettivo di promuovere il commercio tra la Germania, i paesi europei e i mercati d'oltremare. Questa vocazione internazionale dell’istituto tedesco, si sviluppa fin da subito e solo tre anni dopo la sua fondazione, sono state aperte filiali a Londra, Yokohama e Shanghai. A fine Ottocento Deutsche Bank si è alleata con le principali banche regionali tedesche per sostenere gli sforzi dell'industria nazionale all'estero.

Dopo le guerre mondiali e con la costituzione della Repubblica Federale Tedesca, la frammentazione che aveva smembrato l’istituto viene a cadere e nel 1957 torna in vita la Deutsche Bank. Negli anni Cinquanta, quando la Germania è diventata il motore dell'economia europea, Deutsche Bank è ritornata a puntare sulla sua internazionalizzazione e a partire dal 1973, anno in cui ha aperto un ufficio a Mosca, ha sviluppato la sua presenza a Londra, Tokyo, Bruxelles, Anversa, New York, Parigi, Madrid, Hong-Kong, Nuova Delhi, Budapest, Varsavia, Praga, Hanoi, Kiev e in molte altre città. Dal 1977 è presente in Italia, anche attraverso le acquisizioni della Banca d’America e d’Italia, della Banca Popolare di Lecco e del network di promozione finanziaria Finanza & Futuro Banca.



Ultimo aggiornamento 04 maggio 2017

Ultime notizie su Deutsche Bank
    • News24

    Piazza Affari si riscatta dopo il caso Juncker. Denaro sulle utility

    Piazza Affari si è riscattata dal caso Juncker e grazie agli acquisti sulle utility, in rimonta anche nel resto d'Europa, ha chiuso la settimana da prima della classe: il FTSE MIB ha terminato le contrattazioni con un rialzo dello 0,9% mentre gli altri indici continentali sono stati protagonisti di

    – di E. Miele e A.Fontana

    • Agora

    Mediapro, dai diritti tv della Serie A all'ingresso dei cinesi: Orient Hontai Capital acquista il 53,5% di Imagina

    Mediapro passa in mano cinesi. Imagina Media Audiovisual, la holding che controlla il gruppo audiovisivo spagnolo, ha raggiunto un accordo con Orient Hontai Capital, primo gruppo cinese di capitale privato. L'operazione prevede l'acquisizione delle partecipazioni di Torreal (22,5%), Televisa (19%) e Mediavideo (12%) per una somma totale pari al 53,5%. Il tutto per un valore di 1,9 miliardi di euro. Mediapro, che si è da poco aggiudicata i diritti televisivi della Serie A per il triennio 2018-21 ...

    – Marco Bellinazzo

    • News24

    Ecco quali sono gli hedge fund "killer" che scommettono contro le Borse europee

    La scommessa sul ribasso delle Borse europee vale 103 miliardi di euro. A tanto infatti ammonta il controvalore delle posizioni "corte" sulle società quotate del Vecchio Continente stando a un'elaborazione fatta da Il Sole 24 Ore su dati S&P Market Intelligence. Il dato è pari a quasi due volte

    – di Andrea Franceschi

    • Agora

    I crediti immobiliari italiani di Commerzbank conquistati da Davidson Kempner e Db

    L'alleanza tra il gruppo americano Davidson Kempner, azionista dell'asset manager quotato Prelios, e Deutsche Bank conquista il portafoglio cospicuo di crediti (in gran parte performanti e garantiti da immobili) relativi a clientela italiana di Commerzbank. E' arrivato a conclusione il dossier, iniziato nei mesi scorsi con il nome di progetto Borromini: un pacchetto di crediti secured con un valore di circa 250 milioni di euro. In corsa per il pacchetto ci sarebbero stati sia fondi di investiment...

    – Carlo Festa

    • News24

    I crediti Commerzbank a Davidson Kempner

    L'alleanza tra il gruppo americano Davidson Kempner, azionista dell'asset manager quotato Prelios, e Deutsche Bank conquista il portafoglio di crediti (in gran parte performanti e garantiti da immobili) relativi a clientela italiana di Commerzbank.

    – Carlo Festa

    • News24

    Lunedì di tregua dopo settimana su ottovolante, Milano chiude a +0,77%. Corre Wall Street

    Le Borse europee chiudono la prima seduta della settimana in positivo dopo i cali e l'alta volatilità della scorsa ottava, recuperando terreno sulla scia di Wall Street. La Borsa Usa era già risalita in chiusura venerdì scorso (+1,3% il Dow Jones), pur archiviando la settimana in rosso, e oggi ha

    – di Eleonora Micheli e Flavia Carletti

    • News24

    Mustier (Unicredit): «Saremo una banca continentale vincente»

    Vogliamo essere vincenti tra le banche paneuropee. I primi risultati del piano triennale ci confermano che la direzione strategica è quella giusta, il nuovo board internazionale che sarà nominato dall'assemblea è di altissimo livello e credibilità in Italia e all'estero. Timori per l'Italia

    – di Alessandro Graziani

    • News24

    GroKo, Schulz deve convincere la base Spd a votare le intese

    FRANCOFORTE - A guardare i numeri, il destino della Grande Coalizione - e del sofferto accordo raggiunto dopo serrate trattative tra Cdu/Csu e Spd - è appeso a un filo sottile: i 464mila iscritti al partito socialdemocratico, che rappresentano lo 0,74% su 62 milioni aventi diritto al voto, sono

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    BTp, le banche vendono ma le famiglie scendono in campo

    Nel momento del bisogno le famiglie italiane sono pronte a scendere in campo. Se il punto debole dell'Italia è quello di avere un alto debito pubblico, l'altra faccia di questa medaglia ci indica che -dato che in economia non esiste un debito senza un corrispettivo credito- il debito privato è tra

    – di Vito Lops

1-10 di 3373 risultati