Persone

Denis Verdini

Denis Verdini (l'8 maggio 1951 a Fivizzano Massa-Carrara) è un commercialista e politico italiano.

Laureato in scienze politiche ha esercitato per lungo tempo la professione di commercialista . È stato anche assistente docente di Storia delle dottrine economiche all'università Luiss di Roma nell'anno accademico 1996-97. Per 20 anni (fino al 2010) è stato presidente del Credito cooperativo fiorentino. Coinvolto nel crac dell’istituo di credito a marzo del 2017 è stato condannato in primo grado a 9 anni di reclusione e interdizione perpetua i pubblici uffici per bancarotta e truffa ai danni dello Stato e per presunte truffe allo Stato nei contributi dell'editoria.

Carriera politica: prima repubblicano e poi coordinatore nazionale di Forza Italia è stato eletto alla Camera nel 2001, 2006, 2008 . E’ senatore eletto nel 2013 con il Pdl e nel 2015 ha fondato il gruppo parlamentare Ala (Alleanza liberalpopolare – Autonomie). Verdini è stato anche artefice e sostenitore del cosiddetto “Patto del Nazareno” l’accordo politico siglato tra Silvio Berlusconi e Matteo Renzi.

E’ stato socio fino al 2015 del quotidiano il Foglio con una partecipazione del 21%.

Vive a Firenze, si è sposato due volte e ha tre figli: Tommaso, Francesca e Diletta.

Ultimo aggiornamento 03 marzo 2017

Ultime notizie su Denis Verdini
    • News24

    Scelta civica-Ala per la costituente liberale e popolare-Maie

    E' uno dei gruppi più "giovani", nato solo lo scorso ottobre per iniziativa di Enrico Zanetti che aveva lasciato "Scelta civica per l'Italia" a seguito della bocciatura della sua proposta di alleanza con il gruppo Alleanza Liberalpopolare-Autonomie (Ala), la componnete fondata da Denis Verdini dopo la sua uscita da Forza Italia.

    • News24

    Civici e innovatori

    Lo scorso luglio Enrico Zanetti propone la fusione con i verdiniani di Alleanza Liberalpopolare-Autonomie (Ala), gruppo che fa riferimento all'ex senatore di Forza Italia Denis Verdini.

    • News24

    Dal maxi appalto Consip all'evasione fiscale, guai per Cofely spa

    Dice di aver subìto pressioni da Tiziano Renzi e dall'imprenditore Carlo Russo, affinché favorisse la società Cofely, sponsorizzata dal leader di Ala Denis Verdini. ...gli interessi di Denis Verdini, facendomi capire chiaramente che avrei dovuto impegnarmi nel senso da lui prospettato, ribadendomi che io ricoprivo questo incarico grazie alla nomina che mi era stata concessa dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi».

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Consip, faro sul «doppio gioco» di Russo

    Le intercettazioni lo dipingono come un «faccendiere» che potrebbe aver fatto del doppio gioco la sua strategia: mentre agevola la società Cofely spa, sponsorizzata da Denis Verdini per l'aggiudicazione del lotto 10 (servizi dei palazzi... In entrambi, Russo sponsorizza la società Cofely presumibilmente vicina a Verdini, racconta Marroni, mentre di Romeo non c'è traccia.

    – di Ivan Cimarrusti e Sara Monaci

    • News24

    Romeo da Regina Coeli: «Accuse false, io vittima di contesa politica»

    Assicura che «non conosco Denis Verdini» e «non ho mai preso soldi da Romeo, che non ho mai neanche conosciuto». ... Il verbale di Marroni rappresenta un punto rilevante dell'inchiesta perché l'ad della società pubblica racconta di aver subìto «un ricatto» da Carlo Russo e da Denis Verdini, i quali riportando un presunto diktat di Tiziano Renzi, avrebbero chiesto di creare un vantaggio per la società Cofely spa, controllata dalla francese Gdf Suez, in cui sarebbe entrato in Ati anche...

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Il grande ballo attorno al «bando»

    Ed è proprio Marroni che oggi accusa Tiziano Renzi, il politico toscano leader di Ala, Denis Verdini (ieri condannato in primo grado a 9 anni per il crac del Credito Cooperativo fiorentino) e l'imprenditore Carlo Russo di aver subito pressioni e ricatti.

    – di Guido Gentili

1-10 di 586 risultati