Persone

David Cameron

David Cameron è nato il 9 ottobre del 1966 a Londra ed è stato Primo Ministro britannico dall'11 maggio 2010 al 13 luglio 2016, giorno delle sue dimissioni. Al suo posto Theresa May (leader del partito conservatore).

Le dimissioni da premier sono maturate in seguito all'esito del refendum britannico del 23 giugno del 2016 sulla "brexit". La vittoria dei si ha rappresentato un chiaro segno di sfiducia popolare al suo governo, tanto che Cameron, europeista e favorevole al no, ha volontariamente abbandonato l'incarico. Il 12 settembre 2016 dopo 15 anni l'ex premier ha deciso di abbandonare anche il suo ruolo da deputato e ha presentato le dimissioni con effetto immediato.

Diplomatosi a Eaton e laureatosi ad Oxford; dopo una brillante carriera nel partito conservatore David Cameron divenne parlamentare nel 2001 come rappresentante del collegio di Witney.

Nel 2005, con le dimissioni di Michael Howard da leader del partito conservatore, si aprì la successione e David Cameron fu eletto a capo dell'opposizione parlamentare britannica.

David Cameron è considerato un conservatore moderato, capace di attrarre consensi anche al di fuori dal bacino elettorale tradizionale del suo partito. Dopo le dimissioni di Tony Blair da Primo Ministro nel 2007 e con la progressiva erosione del consenso del partito laburista, ha conquistato il ruolo di favorito per le elezioni generali del 2010. In quelle elezioni il suo partito ha ottenuto la maggioranza realtiva dei voti ma non quella assoluta dei seggi nella Camera dei Comuni; egli è tuttavia divenuto ugualmente primo ministro grazie all'alleanza con i Liberal Democratici di Nick Clegg.

Nel 2015 è stato riconfermato in carica nelle nuove elezioni generali. La piattaforma elettorale dei Tories prevedeva di indire un referendum per chiedere ai cittadini britannici se volessero o meno che il Regno Unito rimanesse paese membro dell'Unione Europea. L'esito del referendum sulla "Brexit" del 23 giugno 2016 ha indotto Cameron alle dimissioni per via dello scollamento tra la propria visione europeista e le idee del popolo.

E' sposato con Samantha Sheffield, con cui ha avuto tre figli; putroppo il primogenito, Ivan, affetto da una grave malattia dalla nascita, è deceduto nel 2009.

Ultimo aggiornamento 13 settembre 2016

Ultime notizie su David Cameron
    • News24

    La fabbrica delle élite francesi non conosce né crisi né recessioni

    Come si è arrivati a questo? E' ciò che si chiede gran parte del mondo, e la quasi totalità dell'élite francese, riguardo della seconda tornata delle presidenziali in Francia. Charles de Gaulle incluse il ballottaggio nella costituzione della V Repubblica per costringere i francesi a scegliere in

    – di Hugo Drochon

    • News24

    Ridley Scott delude con «Alien: Covenant»

    Era il 2012 l'anno in cui uscì «Prometheus», mediocre prequel della saga di «Alien» diretto da colui che aveva firmato il meraviglioso primo capitolo nel 1979: Ridley Scott aveva così rimesso mano a un franchise che negli anni aveva visto susseguirsi di registi del calibro di James Cameron («Aliens

    – di Andrea Chimento

    • News24

    Cento giorni di inquietudine

    La convenzione di valutare i primi 100 giorni di un leader nazionale risale a Napoleone, passando da Franklin Delano Roosevelt. Mentre i 100 giorni di Napoleone prima di Waterloo sono stati un profilo di alterigia, e i primi 100 giorni di FDR un ritratto della speranza, la presidenza di Donald

    – di Roman Frydman, Ken Murphy, Stuart Whatley e Jonathan Stein

    • Agora

    Risorgimento europeo a Parigi

    Ho fatto un piccolo sacrificio in nome dell'Europa, la mia casa. Qui a Parigi avevo l'opportunità di andare al quartier generale di On Marche per assistere allo spoglio ed eventualmente alla vittoria di Emmanuel Macron, festa compresa. Ho rinunciato e domenica pomeriggio tornerò in Italia mentre la Francia vota. Lo faccio per scaramanzia. Non credo molto a queste cose, a fatica ricordo il mio segno zodiacale. Ma dopo essere stato a Washington il giorno in cui Donald Trump è diventato presidente...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    La May anni 50 e Corbyn anni 70: un'elezione che guarda al passato

    Ogni generazione lascia il posto alla successiva. La Gran Bretagna, però, ha sovvertito l'ordine naturale delle cose: i Giovani Turchi del governo di David Cameron sono stati detronizzati dagli adulti con i capelli brizzolati dell'amministrazione di Theresa May. Quando vinse le elezioni per la

    – di Philip Stephens

    • News24

    Tra Google e il Fisco italiano una «pace» da 300 milioni

    Il conto da saldare con il Fisco italiano si aggirerà intorno ai 300 milioni di euro. Sarà questo il prezzo che Google dovrà pagare all'agenzia delle Entrate per sanare un contenzioso fiscale scaturito da imposte non versate su un giro d'affari di circa un miliardo di euro tra il 2009 e il 2013.

    – di Angelo Mincuzzi

    • News24

    Dalla Brexit nubi minacciose sulla leadership della City

    La Brexit ha creato scompiglio nei corridoi finanziari della City di Londra. Nessuno sa ancora che tipo di accesso al mercato unico europeo avranno le società con sede nel Regno Unito. Inoltre l'annuncio di Teresa May di indire le elezioni anticipate l'8 giugno ha ulteriormente peggiorato la

    – di Howard Davies

    • News24

    La corsa del Dragone

    Più di un osservatore aveva rilevato che il viaggio di Obama in Cina a metà novembre 2009 sembrava più la visita di un supplicante a una corte imperiale che quella del capo della maggiore potenza mondiale. Sia perché, prima di recarsi a Pechino, il leader della Casa Bianca aveva rinunciato a

    – di Valerio Castronovo

    • Agora

    A Bruxelles, si valuta positivamente il voto anticipato in Gran Bretagna

    E' con relativo ottimismo che l'establishment comunitario ha accolto la decisione della prima ministra britannica Theresa May di annunciare elezioni anticipate per il prossimo 8 giugno. Diplomatici nazionali e funzionari comunitari sono convinti che la scelta dovrebbe in Europa fare chiarezza sulla strategia del governo inglese e in patria rafforzare la posizione della signora May nelle prossime trattative sull'uscita del suo paese dall'Unione. Almeno tre i vantaggi agli occhi di esponenti bruxe...

    – Beda Romano

    • News24

    Theresa May, un'inversione di rotta con quattro obiettivi

    LONDRA - In politica una settimana è un periodo di tempo molto lungo, disse l'ex premier laburista Harold Wilson negli anni 60. Cinquant'anni dopo, la conservatrice May dimostra quanto la celebre frase di Wilson sia ancora vera: la politica resta imprevedibile. Una settimana fa la premier aveva

    – di Nicol Degli Innocenti

1-10 di 2428 risultati