Persone

David Cameron

David Cameron è nato il 9 ottobre del 1966 a Londra ed è stato Primo Ministro britannico dall'11 maggio 2010 al 13 luglio 2016, giorno delle sue dimissioni. Al suo posto Theresa May (leader del partito conservatore).

Le dimissioni da premier sono maturate in seguito all'esito del refendum britannico del 23 giugno del 2016 sulla "brexit". La vittoria dei si ha rappresentato un chiaro segno di sfiducia popolare al suo governo, tanto che Cameron, europeista e favorevole al no, ha volontariamente abbandonato l'incarico. Il 12 settembre 2016 dopo 15 anni l'ex premier ha deciso di abbandonare anche il suo ruolo da deputato e ha presentato le dimissioni con effetto immediato.

Diplomatosi a Eaton e laureatosi ad Oxford; dopo una brillante carriera nel partito conservatore David Cameron divenne parlamentare nel 2001 come rappresentante del collegio di Witney.

Nel 2005, con le dimissioni di Michael Howard da leader del partito conservatore, si aprì la successione e David Cameron fu eletto a capo dell'opposizione parlamentare britannica.

David Cameron è considerato un conservatore moderato, capace di attrarre consensi anche al di fuori dal bacino elettorale tradizionale del suo partito. Dopo le dimissioni di Tony Blair da Primo Ministro nel 2007 e con la progressiva erosione del consenso del partito laburista, ha conquistato il ruolo di favorito per le elezioni generali del 2010. In quelle elezioni il suo partito ha ottenuto la maggioranza realtiva dei voti ma non quella assoluta dei seggi nella Camera dei Comuni; egli è tuttavia divenuto ugualmente primo ministro grazie all'alleanza con i Liberal Democratici di Nick Clegg.

Nel 2015 è stato riconfermato in carica nelle nuove elezioni generali. La piattaforma elettorale dei Tories prevedeva di indire un referendum per chiedere ai cittadini britannici se volessero o meno che il Regno Unito rimanesse paese membro dell'Unione Europea. L'esito del referendum sulla "Brexit" del 23 giugno 2016 ha indotto Cameron alle dimissioni per via dello scollamento tra la propria visione europeista e le idee del popolo.

E' sposato con Samantha Sheffield, con cui ha avuto tre figli; putroppo il primogenito, Ivan, affetto da una grave malattia dalla nascita, è deceduto nel 2009.

Ultimo aggiornamento 13 settembre 2016

Ultime notizie su David Cameron
    • News24

    Le minacce della signora May su tasse e commercio

    Singapore con gli steroidi? Una tassazione rasoterra, deregulation totale, social dumping per mantenere business e attività che altrimenti minacciano la fuga.

    – di Leonardo Maisano

    • News24

    Londra, un destino ancora in bilico

    Dall'espressione della volontà popolare, alla realizzazione pratica del referendum, destinata a consegnare David Cameron all'epitaffio vergato dagli storici sulla sua lapide politica: fu il premier che portò il Regno Unito fuori dall'Unione europea.

    – di Leonardo Maisano

    • News24

    Putin, Xi Jinping e Trump: attenzione al club dei nazionalisti nostalgici

    L'America è solita tenere a battesimo le grandi tendenze globali. Tuttavia, ben prima che Donald Trump si consacrasse solennemente all'obiettivo di «Rendere l'America di nuovo grande», la Cina, la Russia e la Turchia avevano già lanciato la moda del nazionalismo nostalgico.

    – di Gideon Rachman

    • News24

    Theresa May: dopo Brexit basta divisioni, pensiamo al bene del paese

    L'anno nuovo è iniziato con un appello all'unità di Theresa May: la premier britannica ha ammesso che il referendum sulla Ue ha diviso e indebolito il Paese, e nel suo messaggio alla nazione si è impegnata a tentare di ricucire gli strappi e rafforzare i legami tra i cittadini e tra le nazioni del

    – di Nicol degli Innocenti

    • News24

    Un anno in pillole/Londra lascia l'Europa

    Il 23 giugno 2016 sarà ricordato come un momento storico. Senz'altro per la Gran Bretagna che nelle urne ha deciso, a sorpresa, di lasciare l'Unione europea. Ma rischia di esserlo anche per l'Europa che, dopo anni di richieste di adesione, sbatte per la prima volta contro un paese che chiede di

    • News24

    Mondo/Dal 2016...

    L'anno di BrexitQuello che va in archivio è un anno pieno di eventi mondiali di grande impatto, dai gravi attentati terroristici in Europa alle elezioni americane. Il 2016, tuttavia, sarà senz'altro ricordato come l'anno di Brexit: il referendum con cui i cittadini britannici, il 23 giugno, hanno

    • News24

    Sei mesi dopo, Brexit cerca ancora la sua strada

    Il 23 giugno 2016 sarà ricordato nei libri di storia come un momento chiave: l'esito inatteso del referendum sull'Unione Europea ha causato costernazione in Europa e un terremoto politico in Gran Bretagna. Esattamente sei mesi dopo Brexit, però, c'è poca chiarezza sia sulle tappe di marcia che

    – di Nicol Degli Innocenti

    • News24

    L'anno del demagogo: così il 2016 ha cambiato la democrazia

    Il 21 giugno mattina, due giorni prima del referendum sulla Brexit, David Cameron mi ha ricevuto a Downing Street. Nel corso di una chiacchierata di una mezzoretta circa, il Primo ministro mi ha assicurato che quella sera ogni cosa sarebbe rimasta al suo posto. Non mi ha convinto fino in fondo. In

    – di Lionel Barber

    • News24

    Sull'Eliseo l'ombra di Marine Le Pen

    Assai prima delle elezioni politiche tedesche in autunno del 2017, una partita cruciale per il futuro dell'Unione europea si giocherà in primavera alle presidenziali francesi, dato che Marine Le Pen, in corsa per l'Eliseo, vuole indire, in caso di vittoria, un referendum sull'adesione della Francia

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    E se fosse l'inizio della fine dell'Occidente?

    «Se la vittoria di Donald Trump nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti è stato un terremoto, allora il periodo di transizione che conduce al suo insediamento il 20 gennaio sembra un allarme tsunami», sostiene l'ex ministro degli Esteri spagnolo, Ana Palacio. Ma i campanelli d'allarme sono

1-10 di 2300 risultati