Aziende

Dada

Nata a Firenze nel 1995, dall'idea di quattro compagni di università che avviarono una delle prime attività italiane di offerta di servizi di connessione web a pagamento, Dada è una web company che opera nei servizi di community ed entertainment via web e mobile, nella fornitura di servizi di domini e di hosting in rete.

Acronimo di “Design Architettura Digitale Analogico”, Dada è costituita all’inizio come società a responsabilità limitata e si sviluppa man mano nel business del commercio elettronico. Nel 1999 viene ideato SuperEva: inizialmente è strutturato come motore di ricerca sul web, poi diventato portale web e infine community virtuale. Nel giugno 2000 la società è ammessa alla quotazione presso la borsa di Milano nel segmento Star.

Il gruppo con oltre 560 mila aziende clienti e 1,8 milioni di domini in gestione, 1,6 milioni di email accounts e 650.000 piani hosting attivi, si colloca tra le prime realtà in Europa nel settore Domain & Hosting con un posizionamento di rilievo nei mercati in cui opera: oltre all'Italia attraverso il brand storico Register.it, Dada è presente in Regno Unito e Irlanda, Spagna, Francia, Portogallo e Olanda rispettivamente attraverso i marchi Namesco, PoundHost, Register365 Nominalia e Amen.

.

Ultimo aggiornamento 13 gennaio 2017

Ultime notizie su Dada
    • News24

    Si avvicina al Dada e realizza nel 1919 i primi foto-montage.

    • News24

    La fuga dal tempo di Hugo Ball

    Il libro, curato da Riccardo Caldura (Mimesis/ Abraxas, pp. 364, euro 26), è una preziosa testimonianza del Dada zurighese, un diario del fondatore del Cabaret Voltaire, il medesimo che nel 1917 riabbraccia l'idea di ordine ritornando nel seno... Notevole spazio è dato al 1916, l'anno di Dada, quello in cui lo stesso Ball, abbigliato come un fallo d'argento, inaugura il Cabaret o esalta Sade (22 giugno), o quando ammette: "Le esagerazioni sono state per me un toccasana" (6 ottobre).

    – di Armando Torno

    • News24

    Manifesta: la Biennale si rinnova per Palermo e tra i curatori c'è OMA di Rem Khoolaas

    Abbiamo già cominciato questo percorso con l'ultima edizione di Manifesta appena conclusa, a Zurigo, in cui avevamo scelto di lavorare con un artista - curatore, Christian Jankowski, e puntare sulla performance e su attività diffuse sul territorio per riallacciarci all'eredità del Movimento Dada .

    – di Sara Dolfi Agostini

    • News24

    Il 4.0 fa breccia in fabbrica ma non nei distretti

    Lungo la via Emilia ci sono una consapevolezza e una propensione a investire nelle tecnologie 4.0 superiori alla media del Paese, ma la rivoluzione digitale resta confinata dentro la fabbrica, verticalizzata e poco condivisa e contaminante in logica di distretti e filiere. E' una fotografia che

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Addio a Ettore Bernabei, l'uomo che ha fatto la storia della Rai

    Ettore Bernabei. La Rai. Lo storico direttore generale della Tv pubblica è morto ieri sera a 95 anni all'Argentario, dove si trovava in vacanza con la famiglia. Un uomo che ha forgiato la televisione di Stato nell'era del monopolio e negli anni prima del boom economico e poi della contestazione. E'

    – di Marco Mele

    • News24

    Tokyo celebra i 100 anni del Dadaismo

    TOKY0 - Il Dadaismo e' nato esattamente cento anni fa. Per il compleanno del prototipo dei movimenti artistici d'avanguardia e' stata ricreata a Tokyo l'atmosfera del Cafe' Voltaire di Zurigo, dove nel 1916 Hugo Ball e Emmy Hennings diedero il via alla ribellione artistica contro l'assurdita' della

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    • News24

    Picabia birichino al Kunstmuseum

    Da ragazzo era talmente bravo a dipingere che sostituì molti quadri impressionisti, puntinisti e fauvisti della collezione di famiglia con copie fatte da lui, vendendo gli originali per tirar su quattro soldi. Francis Picabia (Parigi,1879-1953) pose così le premesse per una folta di bizzarrie e

    – Angela Vettese

    • News24

    La «nuova» Italiaonline pronta al via

    Tutto pronto per il debutto in Borsa della nuova Italiaonline, frutto della fusione con Seat Pagine Gialle. «Potrebbe essere lunedì», ha spiegato ieri il ceo Antonio Converti ricordando però come l'ultima parola, attesa a questo punto in settimana, spetta alla Consob. «Non appena avremo l'ok - ha

    – Andrea Biondi

    • News24

    Italiaonline, il nuovo debutto in Borsa della (ex) Seat

    Nuovo logo, nuovo nome, nuovo titolo. L'ultima stagione finanziaria di Seat Pagine Gialle inizia dal fatto che, appunto, non ci sarà più nessuna Seat: dopo la fusione con Italiaonline di Naguib Sawiris, il brand scomparirà sia dalle azioni scambiate in Borsa che dalle attività della società salvata

    – di Alberto Magnani

1-10 di 298 risultati