Aziende

Cremonini

Cremonini Spa è un’azienda alimentare italiana. La società del presidente Luigi Cremonini, conta all’attivo 10.000 dipendenti ed è attiva nella produzione e vendita di carne bovina tramite le controllate Inalca Sps, Montana Alimentari Spa e Salumi d'Emilia Srl; nella distribuzione al foodservice attraverso la controllata Marr Spa, quotata al Segmento Star di Borsa Italiana; e nella ristorazione commerciale e ferroviaria tramite Cremonini Spa - Divisione Ristorazione (con il marchio Chef Express) e la controllata Roadhouse Grill Italia Srl (marchio Steakhouse). Nei prodotti destinati al consumatore finale, Cremonini è noto con il marchio Montana, acquisito nel 1991, che oltre alla carne in scatola, commercializza carne fresca e surgelata. Fondata nel 1963 a Castelvetro (in provincia di Modena), la società ha controllato per anni i fast food Burghy, venduti al colosso McDonald's a metà degli anni ‘90, in cambio della concessione di fornire la carne bovina ai fast food della catena in Italia. Fino al 2009 Cremonini Spa ha gestito la ristorazione a bordo dei treni.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Cremonini
    • News24

    Nei panini McDonald's entrano cipolla di Tropea, aceto di Modena e provolone Igp

    «Vogliamo focalizzarci sempre più sull'italianità dei nostri prodotti e sulla qualità». Da profani e vista dall'esterno la frase dell'amministratore delegato di McDonald's Italia potrebbe sembrare un ossimoro. Invece, a suffragare le parole di Mario Federico ci sono i numeri: l'80% delle materie

    – di Carlo Andrea Finotto

    • News24

    Cremonini e la musica «artigianale», ecco i nuovi studios di Casalecchio

    Due società dalla struttura snella e flessibile che presidiano tre diversi segmenti di mercato, dialogano con le multinazionali conservando con gelosia la dimensione «sartoriale» dei propri prodotti. Le società sono Tre Cuori e Mille Galassie e insieme gestiscono tutte le attività di Cesare

    – di Francesco Prisco

    • Agora

    Apre a Milano CityLife shopping district: 100 negozi sotto tre grattacieli

    Porte aperte al CityLife shopping district di Milano, il centro commerciale urbano più grande del nostro Paese: 23mila mq con cento negozi e 23 punti di ristorazione. I promotori dichiarano di puntare a 7 milioni di visitatori l'anno, 30mila al giorno. E' disegnato da Zaha Hadid: richiama un bosco, è rivestito di bamboo dal pavimento al soffitto con colonne che sembrano alberi. Lo shopping center è compreso nel progetto CityLife che ha richiesto due miliardi d'investimento, si estende su 366mila ...

    – Emanuele Scarci

    • Agora

    Nasce Filiera Italia: Coldiretti in squadra con Ferrero, Cremonini e Casalasco

    Industria e mondo agricolo rompono il ghiaccio e cercano di istituzionalizzare un'intesa, finora sperimentato a singhiozzo. E' questo l'obiettivo della nuova realtà associativa "Filiera Italia", di cui è stato siglato l'atto costitutivo, promossa da Coldiretti, Ferrero, Inalca/Cremonini e Consorzio Casalasco (Pomì e De Rica) che ha tra i soci fondatori Bonifiche Ferraresi, Ocrim, Farchioni Olii, Cirio agricola, Donna fugata, Maccarese, Ol.Ma, Giorgio Tesi group, Terre Moretti (Bellavista) e Amen...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Cigierre conquista America Graffiti

    Il Gruppo Cigierre, leader nella ristorazione servita controllato dal fondo di private equity Bc Partners, fa shopping e conquista America Graffiti franchising, catena con 63 ristoranti e fast food che offrono piatti tipici Usa in locali la cui ambientazione si ispira agli anni 50 e al rock'n'roll.

    – Enrico Netti

    • News24

    Sanzionato l'insider «di se stesso»

    Anche l'insider di se stesso può essere sanzionato da Consob. Lo afferma la Corte di cassazione con la sentenza 24310 della Seconda sezione civile, depositata ieri. Con la decisione è respinto il ricorso di Luigi e Vincenzo Cremonini contro la decisione della Corte di appello di Bologna che nel

    – di Giovanni Negri

    • News24

    Tra neotaylorismo e prosperità condivisa

    Pare che davvero la chiamino "humanufacturing". L'automazione manifatturiera dal volto umano, proposta dal Comau, è un gioco di parole ma ha radici nella tradizione piemontese. Maurizio Cremonini, capo del marketing di Comau, spiega che le persone delle fabbriche del futuro sono chiamate ad avere

    – di Luca De Biase

    • Agora

    Dopo Acetum, Italia terra di conquista ma anche noi siamo predatori

    L'Italia perde un altro pezzo delle sue eccellenze? No. Trattasi di capitali esteri (benedetti) che arrivano nel nostro Paese: Associated British Foods ha acquisito Acetum, big italiano dell'aceto Balsamico di Modena Igp. Le Denominazioni, come Acetum, hanno la particolarità di essere legate al territorio. Cioè gli stabilimenti non si possono esportare.  Associated British Foods è quotata alla Borsa di Londra e produce il noto marchio di the Twinings. Ha rilevato l'80% dal fondo Clessidra e il r...

    – Emanuele Scarci

    • Agora

    Generale Conserve cede il pomodoro De Rica al Consorzio del Casalasco

    Il pomodoro con il tonno non va e Generale Conserve ha ceduto il marchio De Rica al Consorzio Casalasco del Pomodoro, titolare del marchio Pomì. De Rica era stato acquisito da Generale Conserve (con gestione Vito Gulli, poi uscito) da Conserve Italia (che controlla Cirio) nel  dicembre del 2013 staccando un assegno di 6,5 milioni per un fatturato di 8 milioni.  Il prezzo della transazione di oggi non è noto. Non con il tonno De Rica è rimasto nel portafoglio della società genovese, molto focali...

    – Emanuele Scarci

1-10 di 231 risultati