Aziende

Credito Valtellinese

Credito Valtellinese è un istituto di credito popolare italiano, capogruppo dell’omonimo gruppo bancario, che riunisce diverse banche territoriali (Credito Valtellinese, Credito Artigiano, Credito Siciliano S.p.A.) alcuni gruppi finanziari specializzati, Global Assicurazioni S.p.A, Global Broker S.p.A e due società strumentali, Creval Sistemi e Servizi e Stelline Real Estate.

Fondato a Sondrio nel 1908 nel solco della tradizione culturale del cattolicesimo popolare, Credito Valtellinese è stato quotato dal 1981, inizialmente al Mercato Ristretto e dal 1994 al listino principale della Borsa Valori Italiana. Al 26 marzo 2010 Credito Valtellinese risultava essere la 13esima banca italiana, nella classifica delle 15 più capitalizzate quotate a Piazza Affari.

Rientrano tra le più recenti acquisizioni del gruppo:

— Credito Artigiano S.p.A.: incorporata nel Credito Valtellinese S.c. dal 10 settembre 2012;
— Deltas Soc.Cons.P.A.: incorporata nel Credito Valtellinese S.c. dal 31 marzo 2013;
— Aperta Fiduciaria S.r.: cessione del 100% della società ad Istifid Società Fiduciaria e di Revisione S.p.A. dal 1º luglio 2013.
A seguito delle deliberazioni assunte nel corso dell'Assemblea Straordinaria dei Soci del 29 ottobre 2016, è stata approvata la trasformazione della Società, in società per azioni.

Ultimo aggiornamento 21 dicembre 2016

Ultime notizie su Credito Valtellinese
    • News24

    «Già coperta oltre metà aumento Carige»

    Penso anzitutto al giro di vite annunciato dalla Bce con l'addendum sulle linee guida per gli Npl, a cui pochi giorni dopo si è aggiunta la notizia dell'aumento di capitale del Credito Valtellinese, due fatti che hanno modificato la percezione del rischio da parte del mercato anche sulla nostra operazione.

    – Marco Ferrando

    • News24

    Borse, seconda settimana in rosso. Nuovo crollo per Creval (-25%)

    Dopo il sollievo di ieri, i listini azionari europei sono tornati in discesa e hanno chiuso la seduta in contenuto calo appesantiti dalle performance di utility e banche. Prosegue dunque la fase di correzione: in due settimane lo Stoxx600 è arretrato di oltre il 3% e il FTSE MIBdi Piazza Affari del

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Europa recupera, ma Milano resta indietro zavorrata dalle banche

    Tra i bancari è sospesa dalle contrattazioni Carige, dopo che la banca ha comunicato che non ci sono le condizioni per la costituzione del consorzio di garanzia per l'aumento di capitale da 560 mln di euro mentre continua la discesa del Credito Valtellinese (-5%).

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    La slavina degli Npl minaccia l'economia della Valtellina

    Oggi il Credito Valtellinese ha crediti deteriorati per 4 miliardi di euro (coperti al 45,8%). ... Il Credito Valtellinese ha annunciato cessioni di Npl - tra cartolarizzazioni e aumento delle rettifiche - per 2,1 miliardi di euro. ... Negli ultimi cinque anni, il Credito Valtellinese ha perso l'80% del suo valore in Borsa, anche se tanta parte del crollo è legata all'annuncio della ricapitalizzazione. ...rispetto al Credito Valtellinese.

    – di Paolo Bricco

    • News24

    Vendite in Europa, la scure di Goldman su Telecom pesa su Milano

    Chiusura in calo per le Borse europee (seguine qui l'andamento), che tuttavia hanno tentato il recupero proprio sul finale. I listini pagano dazio alle prese di beneficio scattate nei giorni scorsi, dopo la corsa degli ultimi mesi. Sul finale a Milano il FTSE MIB ha accusato un ribasso dello 0,55%,

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Settimana tutta in rosso. Martedì focus sui banchieri centrali

    I mercati azionari europei hanno completato con un nuovo calo una settimana tutta in rosso, la peggiore degli ultimi tre mesi, in cui l'Eurostoxx50 e' arretrato del 2,5% circa e Piazza Affari, appesantita dal caso Creval e da reazioni spesso brusche ai conti trimestrali, ha lasciato sul terreno 500

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Creval, il presidente Fiordi: «Chiusi conti col passato. Reazione in Borsa rientrerà»

    Così il presidente del Credito Valtellinese, Miro Fiordi, in un colloquio con Radiocor Plus commenta il tracollo in Borsa del titolo dell'istituto all'indomani dell'annuncio del nuovo piano industriale e dell'aumento di capitale da 700 milioni. A Piazza Affari le azioni del Credito Valtellinese, dopo aver faticato a fare prezzo per gran parte della mattinata, sono anche entrate in asta di volatilità quando perdevano oltre il 30%.

    – di Paolo Paronetto

1-10 di 288 risultati