Ultime notizie:

Corte d'Appello

    • News24

    Nuovo Tutor ma per ora solo in via sperimentale

    E' infatti probabile che sia lo stesso sistema annunciato il 10 aprile, poche ore dopo la sentenza della Corte d'appello di Roma che aveva dichiarato contraffatto il Tutor.

    – di M.Cap.

    • News24

    Tutor spenti in autostrada: si litiga sul brevetto

    Il sistema di controllo della velocità Tutor è stato spento, verosimilmente in attesa degli sviluppi del contenzioso che il 10 aprile ha visto la Corte d'appello di Roma condannare Autostrade per l'Italia (Aspi) per la contraffazione del suo brevetto. ... Con l'ordinanza di ieri, la Sezione specializzata in materia di impresa della Corte d'appello di Roma respinge entrambi i punti su cui si basava l'istanza di Aspi (nella sua doppia veste di fabbricante del sistema - passato successivamente ad...

    – di Maurizio Caprino

    • News24

    In salvo il calcolo della prescrizione nelle frodi Iva

    La Cassazione e la Corte d'appello di Milano avevano investito la Corte costituzionale della questione di costituzionalità - per violazione degli articoli 3, 11, 21, 25 secondo comma, 27 terzo comma e 101 secondo comma della Costituzione - dell'articolo 2 legge 2 agosto n. 130, nella parte in cui autorizza alla ratifica e rende esecutivo l'articolo 325 del Tfue, come integrato della citata sentenza della Grande sezione della Corte di giustizia dell'Unione europea 8 settembre 2015 in causa...

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Enel, torna in alto mare l'asta in Brasile per Eletropaulo

    La corte d'Appello di San Paolo ha accolto il ricorso presentato dalla Cvm contro la scelta del giudice: l'Autorità aveva contestato la carenza di giurisdizione del tribunale civile in merito a una disposizione emanata da un'Authority indipendente.

    – di Laura Serafini

    • News24

    Regole severe per le «neo-sorelle»

    Come ha confermato in aprile la Corte d'Appello di Milano nel caso dell'app Faround dell'azienda italiana Business Competence, le grandi sorelle come Facebook si comportano da monopoli onnipotenti violando diritti d'autore ed esercitando concorrenza sleale nei confronti di piccole imprese digitali creative.

    – di Carlo Carboni

    • Agora

    Green Hill, confermate in appello le 12 condanne agli animalisti

    La Corte d'appello di Brescia ha confermato le dodici condanne, tra otto e dieci mesi, a carico di un gruppo di animalisti che il pomeriggio del 28 aprile 2012 fece irruzione nell'allevamento di cani beagle Green Hill di Montichiari, nel Bresciano, portando fuori centinaia di animali.

    – Guido Minciotti

    • News24

    Le mani su Roma, dalla banda della Magliana fino a Mafia capitale

    Messaggi a distanza tra l'aula della corte d'appello di Roma di oggi e quelle del passato, che dopo alterne sentenze liquidarono la banda della Magliana ad associazione a delinquere semplice, senza l'aggravante mafiosa. ... Ed è su questo aspetto in particolare che si aspetta la nuova pronuncia, l'11 settembre della Corte d'Appello, dopo che in primo grado il Tribunale della capitale ha inflitto condanne pesantissime, ma ha stabilito che quella di Carminati, Buzzi&co non era mafia.

    – di Raffaella Calandra

    • News24

    Processi lumaca, i furbetti dei rimborsi fotocopia

    La norma che sanziona una patologia della giustizia italiana - l'eccessiva durata dei processi - rischia di diventare essa stessa patologia, al punto che il suo uso «deviato» è strumento di truffe ai danni dello Stato.

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Fumare è una scelta: al tabagista nessun risarcimento per il cancro

    Che il fumo provochi il cancro è un fatto noto fin dagli anni settanta. Per questo la multinazionale del tabacco e il British American Tobacco Italia non devono alcun risarcimento al fumatore incallito, che si ammala e muore per un cancro ai polmoni.La storia - La Cassazione (sentenza11272)

    – di Patrizia Maciocchi

    • News24

    Accesso abusivo a facebook: per la condanna basta l'Ip

    Per provare il reato di accesso abusivo al sistema informatico e la sostituzione di persona per chi accede al profilo Facebook di un altro può bastare l'identificazione dell'indirizzo Ip, evitando approfondimenti tecnici, se ci sono altri indizi. La Corte di cassazione, con la sentenza 20485, fa un

    – di Patrizia Maciocchi

1-10 di 2764 risultati