Ultime notizie:

Constellation Brands

    • News24

    Heineken, Corona, Coors: i big della birra diversificano in bevande con marijuana

    Big come Heineken, Molson Coors e Constellation Brands, casa madre della Corona, si sono avvicinate con modalità diverse a questo mercato nella speranza che quello delle bevande a base di marijuana possa diventare un settore in rapida espansione. ... L’ultima ad annunciare un investimento nel settore è stata Constellation Brands, il numero tre della birra negli Usa che annovera Corona tra i suoi marchi di punta: pochi giorni fa ha infatti deciso di mettere sul piatto qualcosa come 4 miliardi...

    – di P.Sol.

    • News24

    Italia-Francia giocata col vino: chi esporta di più, chi «vende» meglio

    Triste il Mondiale senza Italia? Cosa dareste per vedere gli azzurri impegnati ai quarti di finale al posto dell'Uruguay, a sfidare i cugini francesi, rivali di sempre? Con il calcio certe soddisfazioni, quest'anno, non possiamo togliercele. E allora «giochiamo» con quello che ci rimane: il vino,

    – di Francesco Prisco

    • News24

    A Masi Agricola il Wine Excellence Award 2017

    Sandro Boscaini, con Masi Agricola, di cui è presidente e CEO, "è stato un pioniere nel far conoscere nel mondo la sua Valpolicella e l'Amarone, valorizzando come pochi la tradizione dell'appassimento delle uve e la cultura veneta", meritando il titolo di "Mister Amarone". Si apre così la

    • News24

    Ruffino festeggia i 140 anni con il nuovo Chianti Riserva

    Per chi produce un vino che si chiama Riserva Ducale Oro - e che negli Stati Uniti è l'etichetta italiana più conosciuta e più venduta, apparsa in film del calibro de "Il diavolo veste Prada", "Bloode & wine", "Rocky" - decidere di fare una riserva "vera" (quella prevista dal disciplinare di una

    – di Silvia Pieraccini

    • Agora

    Tutti pazzi per il Brunello di Montalcino: gli investitori di oggi e di ieri

    Montalcino crocevia di popoli. Il Brunello non finisce di stupire e di attrarre nuovi investitori, nonostante investimenti onerosissimi (un ettaro di vigneto è stimato tra i 450/500mila euro e lo sfuso sugli 890 euro al quintale) e prospettiva di ritorno dell'investimento a lunghissima scadenza (spesso per i nipoti). Aspettando la prossima edizione della kermesse "Benvenuto Brunello" (17-21 febbraio), ecco gli investimenti rilevanti degli ultimi anni. L'apripista Negli anni Settanta, pionieri f...

    – Emanuele Scarci

1-10 di 17 risultati