House Ad
House Ad

Club Mediterranee

Nota ai vacanzieri soprattutto col nome di Club Med, Club Mediterranee è una società di servizi turistici francese che viene quotata alla borsa di Parigi. È stata creata nel 1950 dal belga Gerard Blitz: ex giocatore di pallanuoto che dopo un soggiorno nel villaggio olimpico di Calvì, in Corsica, nel quale venivano ospitati gli atleti in una struttura comune, ha avuto l’idea di replicare lo stesso tipo di struttura per scopi turistici. Il primo Club Mediterranee è così creato a Maiorca, in Spagna, utilizzando un gruppo di semplici capanna di paglia, delle quali gli ospiti avevano però in comune servizi igienici e cucina. La tariffa di ingresso al club venne stabilita in 300 franchi francesi. Grazie al buon successo iniziale, Club Mediterranee ha poi potuto aprire diverse altre strutture, tra le quali una a Tahiti, nella Polinesia Francese. Dal 1963, sotto la guida manageriale di Gilbert Trigano, ma anche grazie ai finanziamenti garantiti dal Barone Rothschild che ne frattempo aveva rilevato la società, Club Mediterranee ha visto crescere il suo business in modo considerevole: sono così creati i primi villaggi in montagna, sulle Alpi svizzere, nei Caraibi e in Florida. Nel 1967 viene organizzato il primo “mini club” per bambini e questa operazione ha contribuito ad allargare il target dei villaggi dai single e dalle coppie alle famiglie con figli. Superata una crisi a metà anni Settanta con l’ingresso di nuovi soci tra i quali anche la Ifil di Gianni Agnelli, Club Mediterranee ha continuato lo sviluppo dei suoi villaggi turistici e la sua crescita finanziaria. Nel 1995 la società ha cessato di esistere come club in senso legale ed è stata organizzata come un’azienda di villaggi vacanze. Attualmente sono 75 le strutture turistiche firmate Club Mediterranee e sono localizzate in Europa, Africa, Nord America, Caraibi, Sudamerica, Oceano Indiano e Australia.

(Aggiornato il 04 ottobre 2010 )

Ultime notizie su Club Mediterranee

News24

Club Med, i sindacati contro l'Opa cinese: il gruppo perde identità

01/10/2014 11:46

I sindacati del Club Mediterranee bocciano l'Opa presentata dal consorzio Gaillon II, controllato dalla cinese Fosun perché farebbe perdere «l'ancoraggio europeo» e «l'identità francese» del gruppo e contestano il presidente e a.d. Henri Giscard d'Estaing che ne è sostenitore.

News24

Club Med, sì con «riserva» all'Opa Bonomi

25/07/2014 08:52

La partita per il controllo di Club Med entra nel vivo. Ieri il consiglio di amministrazione del gruppo francese ha dato parere favorevole, con «riserva» sulle

News24

Bonomi diventa primo azionista di Club Méditerranée e sfida i cinesi di Fosun

20/05/2014 06:15

PARIGI - Andrea Bonomi diventa il primo azionista del Club Méditerranée (con poco più del 10%) e si fa sempre più duro lo scontro tra il finanziere italiano e

Moda

Ai cinesi di Fosun il 35% di Caruso L'ad Angeloni: «Traino per l'Asia»

12/09/2013 08:44

Fosun e il suo fondatore e presidente Guo Guanchang hanno un portafoglio molto diversificato (dal luglio scorso controllano il Club Mediterranee insieme ad Axa Private Equity, ndr), che però non comprendeva ancora marchi del lusso made in Italy.