Ultime notizie:

Clark University

    • Info Data

    E' Galactus il personaggio più potente dei fumetti. Lo dicono i dati

    E' Galactus il personaggio più potente dei fumetti: lo dicono i dati. Il Divoratore di mondi, apparso per la prima volta in un albo dei Fantastici 4 del 1966, sta sul trono dei super eroi e dei super cattivi. Affiancato da Anti-Monitor, uno dei nemici delle Lanterne verdi, e da Silver Surfer, un cattivone poi convertitosi alla causa del bene. E' questo quanto emerge da "The most powerful superheroes (and villains)", curiosa infografica realizzata da Ken Flerlage, data scientist della Bucknell Univ...

    – Riccardo Saporiti

    • NovaCento

    IL PADRE DEL FUMETTO E IL SUO SOSTITUTO WORDEN WOOD

    Non è né razzismo, né una forma di pregiudizio lontana dalla realtà. Ma guardate cosa capita al povero Buster e famiglia, quando si avventura in quella terra di banditismo che è la Sicilia, la regione del lamentoso Totò Riina, noto discioglitore nell'acido di bambini indifesi... Sequestrato dai malviventi pre-mafiosi, Buster (con compagni di viaggio)! E siamo nel lontano 1909, un secolo e otto anni fa. Il fumetto è stupendo, splendidamente disegnato. Più sotto contestualizziamo questa vignet...

    – Luca Boschi

    • Info Data

    Fumetti, la classifica dei super eroi. E dei super cattivi

    E' Galactus il personaggio più potente dei fumetti: lo dicono i dati. Il Divoratore di mondi, apparso per la prima volta in un albo dei Fantastici 4 del 1966, sta sul trono dei super eroi e dei super cattivi. Affiancato da Anti-Monitor, uno dei nemici delle Lanterne verdi, e da Silver Surfer, un cattivone poi convertitosi alla causa del bene. E' questo quanto emerge da "The most powerful superheroes (and villains)", curiosa infografica realizzata da Ken Flerlage, data scientist della Bucknell Univ...

    – Riccardo Saporiti

    • News24

    Nel futuro di Cuba c'è la libertà di espressione

    Le ceneri di Fidel riposano, il lungo silenzio si conclude, la scena artistica cubana si domanda se si va verso un giro di vite o una fioritura espressiva. Per quasi sei decenni, la cultura è stata strettamente controllata dal governo, sia attraverso il patrocinio e che con le armi della censura. E

    – di Marilena Pirrelli

    • News24

    Nel futuro di Cuba c'è la libertà di espressione

    Le ceneri di Fidel riposano, il lungo silenzio si conclude, la scena artistica cubana si domanda se si va verso un giro di vite o una fioritura espressiva. Per quasi sei decenni, la cultura è stata strettamente controllata dal governo, sia attraverso il patrocinio e che con le armi della censura. E

    – di Marilena Pirrelli

    • News24

    Il cambiamento climatico nell'Era del Trumpocene

    Nell'anno in cui è stato siglato l'Accordo di Parigi sul clima, i tentativi del mondo di limitare il riscaldamento globale a 2º Celsius al di sopra dei livelli pre-industriali sembravano aver acquistato slancio. Un numero sufficiente di Paesi firmatari aveva preso le necessarie misure per

    – di Bo Lidegaard

    • News24

    Il cambiamento climatico nell'Era del Trumpocene

    COPENHAGEN - Nell'anno in cui è stato siglato l'Accordo di Parigi sul clima, i tentativi del mondo di limitare il riscaldamento globale a 2º Celsius al di sopra dei livelli pre-industriali sembravano aver acquistato slancio. Un numero sufficiente di paesi firmatari aveva preso le necessarie misure

    – di Bo Lidegaard

    • NovaCento

    EDITORIA E MAESTRI (e buon Thanksgiving!)

    Buon Giorno del Ringraziamento, appunto. Tra due giorni, ovvero il 27 novembre 2015, si terranno a Firenze le consuete nove ore di Seminario presso la Scuola Internazionale di Comics. Il titolo di questo incontro multiplo è: Arte popolare Si parla un po' di tanto: i falsi fotoromanzi di Walter Molino e di altri grandi illustratori. I "giornalini usa e getta" (Intrepido, Il Monello). Tex e gli albi a striscia. L'invenzione del pocket (Diabolik e i giallo-neri per adulti, i fumetti sexy e di ...

    – Luca Boschi

    • News24

    Al Warburg hanno vinto i libri

    Una visita al Warburg Institute, «dove 'l sì suona», perché qui, nel cuore di Bloomsbury, si parla anche italiano, mi ha fatto capire perché questa piccola

    – Mario Andreose

1-10 di 22 risultati