Aziende

Cia

Cia, acronimo di Compagnia Immobiliare Azionaria, è nata nel 2002 per effetto della scissione di Class Editori, finalizzata alla separazione dei cespiti immobiliari dall’attività editoriale che costituisce l’attività tipica di Class. Cia, coerentemente con il progetto industriale dal quale è nata, ha da subito orientato il proprio business verso l’attività immobiliare: in questo mercato, infatti, attualmente Cia è attiva nella locazione e nella compravendita di immobili, nella gestione di multiproprietà e nell’offerta di servizi di facility management, tra i quali ci sono, ad esempio, i servizi di manutenzione ordinaria, di adeguamento delle strutture e degli impianti, e quelli accessori. Cia però ha strutturato il suo business anche verso l’attività di investimento mobiliare, che viene compiuta in prevalenza nel settore agricolo e agrituristico, nel quale sono portate a termine assunzioni di partecipazioni ed interessenze in altre società o imprese. Proprio per consolidare il suo business nel settore agrituristico, Cia, ha intenzione di sfruttare eventuali opportunità che dovessero emergere nel campo della ristrutturazione e gestione di immobili rustici con tale vocazione turistica. E’ previsto che la società possa usufruire di eventuali fondi stanziati dall’Unione Europea o dalla Pubblica Amministrazione Italiana. Anche a questi fini serve la presenza nell’ambito del consiglio di amministrazione di Cia di manager dalla provata esperienza nel settore, insieme alla possibilità di fornire adeguate garanzie al mondo bancario grazie alla consistenza del proprio portafoglio immobiliare.

L’attività mobiliare e finanziaria di Cia si è strutturata come disgiunta da quella immobiliare ed è indirizzata verso quelle attività e valori mobiliari che costituiscono o potrebbero costituire una profittevole opportunità di investimento.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Cia
    • Agora

    Nasce OI, l'organizzazione della carne bovina che vuole arginare il calo dei consumi

    Contrastare il crollo del 30% dei consumi di carne negli ultimi dieci anni e rendere la filiera competitiva con strategie mirate, anche relative al benessere animale e alla sostenibilità dell'allevamento. Con questi obiettivi nasce la prima Organizzazione Interprofessionale (OI) della carne bovina italiana, costituita da Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Uniceb e Assocarni, raggruppamento che già rappresenta oltre il 50% della produzione e della macellazione nazionale. ''Invitiamo da su...

    – Guido Minciotti

    • Agora

    Se il mondo fosse normale: non tanto, solo un po'

    Nessuno s'illude di poter vivere la propria vita di citoyen in un mondo perfetto. Magari per breve tempo, per assaggiare eccitato una parvenza di esemplarità: come nei mesi successivi la sconfitta del nazismo; o quando finì la Guerra fredda e alla fine degli anni '80 credemmo che la democrazia si sarebbe diffusa in Unione Sovietica e da lì, nel resto del mondo non democratico. Fu un trompe-l'oeil. Tuttavia, se non perfetto, fra alti e bassi verso la fine del XX secolo il mondo apparve più vicin...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Il circo volante di Donald Trump

    Nella nostra analisi dei primi 100 giorni di Donald Trump abbiamo descritto due scuole di pensiero sul 45esimo presidente degli Stati Uniti: quella di chi continua a sperare che Trump possa essere un leader efficace, e quella di chi invece prevede soltanto un susseguirsi di scandali e disastri.

    – di Stuart Whatley, Jonathan Stein, Roman Frydman e Ken Murphy

    • Agora

    Giustizia massonica/Rosy Bindi, Commissione antimafia: «Un vero e proprio ordinamento separato dentro lo Stato»

    Amici adorati di questo umile e umido blog, da ieri racconto l'audizione a testimonianza del 31 gennaio 2017 in Commissione parlamentare antimafia presieduta da Rosy Bindi - ma solo da pochissimi giorni il testo è stato pubblicato sul sito - di Giuliano Di Bernardo già Gran maestro del Grande Oriente d'Italia-Palazzo Giustiniani. Bindi vuole capire cosa abbia fatto Di Bernardo da Gran maestro del Goi per cercare, dal 1990 al 1993, di accertare, capire e verificare che lee affermazioni sui legam...

    – Roberto Galullo

    • News24

    Con Noriega se ne va un pezzo di America Latina, quella più torbida

    Manuel Noriega è morto a 83 anni. E' stato presidente e dittatore di Panama dal 1983 al 1989. Con lui se ne va un pezzo di America Latina, quella più torbida, legata al narcotraffico, a relazioni sempre pericolose con gli Stati Uniti e con altri Paesi dell'area produttori di droga.Le sue fortune

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Dittatore, spia e narcotrafficante: addio a Manuel Noriega

    Dittatore, spia, narcotrafficante, prima informatore e poi nemico degli Stati Uniti. Manuel Noriega è morto la notte scorsa a 83 anni. Presidente di Panama tra il 1983 e il 1989, quando venne deposto dagli Stati Uniti, Noriega fu accusato di riciclaggio e narcotraffico. Condannato a 40 anni di

    • News24

    Smartphone integrati e tanti «occhi» digitali

    Dove la Crossland X si differenzia dalle cugine francesi è nella tecnologia di infotainment. Monta (di serie sulle due versioni Advance e Innovation) il sistema Radio R 4.0 IntelliLink con display touch da 7" compatibile con Apple Car Play e Android Auto. Offre Usb, Bluetooth e sei altoparlanti.

    – di M.Cia.

    • News24

    Il boom degli aspiranti viticoltori: domanda 25 volte l'offerta di vigneti

    Continua la corsa ai vigneti. Dopo il boom già registrato nel 2016 in Italia le nuove domande di autorizzazione all'impianto (le licenze che bisogna detenere insieme alla titolarità del vigneto per produrre vino) nel 2017 hanno fatto registrare un nuovo record. A fronte di una disponibilità di

    – di Giorgio dell'Orefice

1-10 di 1839 risultati