Ultime notizie:

Charb

    • News24

    Lo zapping degli intellettuali

    L'11 gennaio 2015 la Francia, l'Europa e il mondo che si autoproclama orgogliosamente «libero» erano «Charlie». Dirigenti, intellettuali, editorialisti, cittadini promettevano, sui mezzi di informazione e nelle piazze, su Facebook e su Twitter, di resistere ai terroristi, di difendere il diritto

    – Raphaël Glucksmann

    • News24

    Le cose cambiano (di Raphaël Glucksmann)

    Pensavamo di essere nati con la camicia e di poter vivere senza scossoni. Ma la sbornia è finita e ora la nostra generazione deve battersi per fermare i reazionari che minacciano la libertà. Venuti al mondo una sera di novembre del 1989, quando furono celebrate la morte delle ideologie e la

    – Raphaël Glucksmann

    • News24

    Il ritorno di Charlie Hebdo è un cagnetto che rincorre la normalità

    Charlie Hebdo torna in edicola e vorrebbe tornare alla normalità, a guardare la copertina anticipata da Libération, il giornale di sinistra che ha fatto da tutore ed ospite in questo mese senza fissa redazione come negli anni passati quando il giornale parigino guidato dal defunto Charb, uno degli

    – Angela Manganaro

    • News24

    La tv del Califfato a Mosul. Cresce la macchina della propaganda Isis

    La propaganda è iniziata con il lancio di Inspire nel luglio 2010: non importa che promotore della prima rivista online per jihadisti con editoriali di guerra e servizi dal titolo «Fai una bomba in cucina con tua mamma», fosse al Qaeda, divisione Yemen, la stessa che ha ispirato i fratelli Kouachi

    • News24

    Charlie in edicola in 25 Paesi con 3 milioni di copie

    PARIGI - Poco prima delle nove e mezza di ieri sera, il direttore Gérard Biard ha proclamato "Habemus la Une". E nella redazione provvisoria di Charlie Hebdo, all'ottavo piano della sede di Libération, è rimbombato il grido "Allahou Akbar! Allahou Akbar", l'urlo di guerra che Charb, l'ex direttore

    – Marco Moussanet

1-10 di 23 risultati