Aziende

Cementir

Cementir Holding è una multinazionale italiana che produce e distribuisce cemento grigio e bianco, calcestruzzo, inerti e manufatti in cemento. L'azienda fa parte del gruppo Caltagirone ed è quotata alla Borsa Italiana dal 1955, attualmente nel segmento STAR.
Attraverso le sue società operative Aalborg Portland, Cimentas e Cementir Italia, Cementir Holding è presente in 16 paesi e 5 continenti; nel 2015 ha venduto 9,4 milioni di tonnellate di cemento, 3,7 milioni di m3 di calcestruzzo e 3,8 milioni di tonnellate di inerti.
Cementir Holding è il più grande produttore ed esportatore di cemento bianco al mondo, con siti produttivi in Danimarca, Egitto, Cina, Malesia e Stati Uniti. La capacità produttiva degli stabilimenti di cemento bianco del Gruppo è di 3,3 milioni di tonnellate, e il cemento prodotto viene esportato in oltre 60 paesi nel mondo.
Cementir Holding, attraverso la sua controllata Sinai White Portland Cement, vanta il più grande impianto di produzione di cemento bianco al mondo a El-Arish, in Egitto.
A livello industriale, il gruppo Cementir è l'unico produttore di cemento in Danimarca, il quarto in Italia e tra i primi in Turchia, oltre ad essere leader nella produzione di calcestruzzo in Scandinavia.
Dal 2009 Cementir Holding è inoltre presente nel settore delle energie rinnovabili e del trattamento e gestione dei rifiuti industriali e urbani in Turchia e Inghilterra attraverso la società controllata Recydia.
Nel 2015 Cementir Holding ha conseguito ricavi consolidati pari 969,0 milioni di euro, MOL pari a 194,0 milioni di euro e un utile netto di Gruppo pari a 67,5 milioni di euro.

Ultimo aggiornamento 13 gennaio 2017

Ultime notizie su Cementir
    • News24

    Piano ambientale Ilva, nove articoli per superare l'ostacolo Tar

    Apertura sulla decarbonizzazione del siderurgico di Taranto, valutazione del danno sanitario per calcolare quanto incidono sull'abbattimento dell'inquinamento e sulla riduzione delle malattie i nuovi investimenti ambientali, copertura dei parchi primari in 24 mesi con conclusione tra gennaio e

    – di Domenico Palmiotti

    • News24

    Buzzi in luce, effetto chiusura deal Cementir-Italcementi

    Ben intonati i titoli del settore del cemento a Piazza Affari, all'indomani dell'annuncio della chiusura del deal Cementir-Italcementi. In particolare, in una seduta incerta, si muovono bene le Buzzi Unicem.

    – di Chiara Di Cristofaro

    • News24

    Milano rialza la testa sul finale (+0,27%) con galassia Agnelli

    Chiusura positiva per le Borse europee (segui qui i principali indici) incoraggiate dalla performance di Wall Street (segui qui gli indici Usa), dove il Nasdaq ha aggiornato nuovi massimi. Anche i dati macro sono risultati incoraggianti: se ieri era emerso che l'attività manifatturiera del Vecchio

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Euro verso 1,21 dollari frena le Borse. Milano tiene con Unipol e Fca

    La corsa dell'euro/dollaro, che ha sfiorato in giornata quota 1,21 toccando i massimi da quattro mesi, ha condizionato la prima seduta del 2018 dei listini azionari europei che solo nella seconda parte della seduta con la vivacità di Wall Street (segui qui l'andamento delle Borse Usa) e gli

    – di E. Micheli e A.Fontana

    • News24

    Riparte il lavoro di Cementir a Taranto: gli scarti dell'Ilva non sono inquinati

    La loppa di provenienza Ilva usata dalla Cementir a Taranto non è inquinata. E' quindi revocato il sequestro disposto dal giudice delle indagini preliminari di Lecce, lo stabilimento riprende la produzione dopo due mesi di fermata e i 72 addetti, colpiti da un provvedimento di licenziamento

    – di Domenico Palmiotti

    • News24

    Taranto si sente abbandonata: non lasciateci soli

    «Calenda? Gentiloni? Arcelor Mittal? E che gli devo dire? Mi lasci andare a lavorare, ché è meglio». L'impiegato della municipalizzata degli autotrasporti, occhiali a specchio e barba nera corta e dura, chiude ogni discussione sul presente di Taranto con diciassette parole. Si gira e se ne va. Io,

    – di Paolo Bricco

    • News24

    Faro sui prezzi dell'energia dopo lo stop a Brindisi

    Quando la magistratura di Lecce il 29 settembre aveva ordinato il sequestro della centrale elettrica a carbone dell'Enel a Brindisi Cerano, qualcuno avrebbe subito approfittato manovrando con le sue centrali elettriche su un mercato derivato, quello dei servizi di dispacciamento e

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    «Piena collaborazione, dimostreremo la nostra correttezza»

    Fiducia e collaborazione nei giudici, nella convinzione di potere dimostrare di avere operato con correttezza e nel rispetto delle regole. E' la posizione delle società coinvolte nel sequestro pugliese, nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla procura di Lecce. Enel Produzione precisa che i

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Rifiuti: sequestrati centrale e mezzo miliardo a Enel, impianto Cementir

    Due sequestri che fanno rumore: a Cerano di Tuturano (Brindisi) la centrale termoelettrica dell'Enel e a Taranto lo stabilimento Cementir, oltre ad alcuni compendi aziendali dell'Ilva. Per la precisione i parchi loppa d'altoforno, nastri trasportatori e tramogge.Non solo. Per Enel produzione spa è

    – di Roberto Galullo

1-10 di 138 risultati