Aziende

Cembre

Principale produttore italiano e tra i primi produttori europei di connettori elettrici a compressione e di utensili per la loro installazione, Cembre è la società capogruppo e quotata alla Borsa di Milano, che controlla una realtà organizzata in otto aziende, suddivise tra industriali e commerciali. La capogruppo Cembre è la maggiore unità produttiva, mentre le altre unità industriali sono l’inglese Cembre Ltd con sede a Birmingham e la General Marking. Le altre cinque società a marchio Cembre sono tutte commerciali e hanno sede a Parigi, Madrid, Oslo, Monaco di Baviera ed Edison (Stati Uniti). Sul territorio italiano invece la distribuzione Cembre opera attraverso una rete capillare, dotata di uffici e magazzini propri a Milano, Torino, Padova, Bologna e Roma, e di una rete di agenti nelle altre regioni, organizzati per l’assistenza tecnico-commerciale.

Il core business di Cembre è concentrato nello sviluppo dei sistemi di connessione “a compressione”: sono connettori che, sfruttando la caratteristica propria di alcuni metalli (rame e alluminio) di acquistare maggiore tenuta e resistenza se deformati con forza, sono in grado di garantire prestazioni superiori rispetto a quelle ottenute da connettori realizzati con metodi tradizionali, quali la saldatura o il serraggio meccanico (con viti e bulloni).

Fondata a Brescia nel 1969, nel 1999 Cembre ha acquisito la società Oelma di San Giuliano Milanese (Milano), presente da più di 60 anni nel settore materiali elettrici con applicazioni in campo industriale e civile. Nel 2002 è stata costituita General Marking, società con sede legale a Brescia e sede produttiva in provincia di Bergamo, operante nel settore della siglatura industriale (segnafili e prodotti per la marcatura di cavi e componenti elettrici).

Ultimo aggiornamento 13 gennaio 2017

Ultime notizie su Cembre
    • News24

    Con i fondi si spunta più del 20% l'anno

    Un incremento del 27%. E'?quanto ha messo a segno il miglior fondo specializzato su Piazza Affari nell'ultimo anno (Synphonia). Ma chi avesse puntato sulla Borsa italiana con un fondo comune nella gran parte dei casi avrebbe portato a casa un risultato più alto di quello messo a segno dal FsteMib

    – di Lucilla Incorvati

    • Agora

    Cosa non sappiamo quando dobbiamo cambiare gli euro con dollari

    Gli studiosi lo definiscono "home bias", oss ail legame con la propria casa, il proprio nido, il proprio specifico. Una nozione declinabile ogni volta in città, quartiere, patria, casa. Casa nostra ha una forza emozionale impareggiabile con ciò che ci risulta "straniero" o "estero". Per non parlare di ciò che è a noi sconosciuto. Sto parlando di psicologia, antropologia culturale o politica? Poco importa (almeno secondo me). Sto cercando di descrivere come funziona la nostra mente di fronte ad...

    – Marco lo Conte

    • News24

    Brescia, la rivoluzione 4.0 parte dal basso

    «Ho già i robot, ho anche il gestionale, il 4.0 non è certo una novità». Tra le centinaia di imprenditori che nei giorni scorsi hanno affollato a Brescia, il convegno organizzato dall'Associazione industriale bresciana sulle prospettive dell'Industria 4.0, si sente la stessa litania. La realtà è

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Un sistema Brescia per fare Industria 4.0

    Una rivoluzione di processo, avviata dal basso già da alcuni anni e che ora, con l'avvio della strategia di Confindustria sul Industria 4.0, è pronta a cogliere i primi risultati anche sul piano tecnologico. Brescia si propone ufficialmente come sede di uno degli innovation hub che Confindustria

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Ecco i 10 titoli che a Piazza Affari corrono come dei maratoneti

    Lo sguardo corto di breve respiro non aiuta a capire quanto la Borsa sia un luogo più o meno pericoloso per i propri quattrini. E neanche l'approccio di chi si avvicina al listino come se fosse un Gran Casinò, dove la scommessa tra vincere e perdere ha uguali probabilità. Se poi si chiede a chi ha

    – Fabio Pavesi

1-10 di 14 risultati