Aziende

Cassa depositi e prestiti

Cassa depositi e prestiti Spa è un ente pubblico finanziario controllato al 70% dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e al 30% da diverse fondazioni, soprattutto bancarie. L'attività della società si articola in: gestione separata e gestione ordinaria. La sua attività è sottoposta al controllo di una Commissione parlamentare di vigilanza. Cassa depositi e prestiti Spa ha lo scopo di finanziare lo sviluppo del Paese, impiegando risorse per investimenti pubblici, opere infrastrutturali dei servizi pubblici e grandi opere nazionali. La sua fonte principale di raccolta è il Risparmio postale: è l'emittente dei Buoni fruttiferi postali e dei Libretti di risparmio, che godono della garanzia diretta dello Stato italiano. Il portafoglio azionario di Cassa depositi e prestiti Spa è composto da società quotate, non quotate e da quote di fondi di private equity. Cdp Spa è proprietaria, tra l’altro, del 10% di Eni, del 17,36% di Enel, del 35% di Poste, del 29,95% di Terna e del 13,77% di STMicroelectronics (attraverso la proprietà del 50% della holding company).

L'istituto è nato a Torino nel 1850. Dopo aver incorporato le altre Casse del Regno, nel 1898 è stata trasformata in Direzione generale del Ministero del Tesoro. Nel 1983 ha preso il via il processo di separazione della Cassa depositi e prestiti dallo Stato, che si è concluso nel 2003 quando è diventata Società per azioni. Dal 2009 Cdp Spa può finanziare interventi d’interesse pubblico, anche con il concorso di soggetti privati.

Ultimo aggiornamento 01 luglio 2016

Ultime notizie su Cassa depositi e prestiti
    • News24

    Il fattore "tempo" nella vendita di Alitalia

    L'unica certezza è che per capire che destino avrà Alitalia servirà altro tempo. Ma questo "altro tempo" non potrà essere infinito, perchè la compagnia non può reggersi sulle proprie gambe, ed ha bisogno di un investitore in possesso della liquidità necessaria per restare su un mercato altamente

    – di Giorgio Pogliotti

    • News24

    Da Tim a Saipem alle nuove regole: le partite aperte della Consob

    Mario Nava, responsabile della direzione generale per la stabilità finanziaria e dei mercati dei capitale (Fisma) della Commissione europea, debutta lunedì prossimo nelle vesti di presidente della Consob. Non farà in tempo a mettere piede negli uffici di piazza Verdi, a Roma, che sul tavolo si

    – di Laura Serafini

    • News24

    Multa Tim, il governo prende tempo: no al golden power sull'ingresso di Cdp

    Il governo prende tempo sulla possibile multa a Telecom Italia per la violazione degli obblighi collegati alla normativa sui poteri speciali. In base al cronoprogramma predisposto dal comitato ad hoc, che affianca Palazzo Chigi nell'esercizio del «golden power», l'iter per l'eventuale sanzione

    – di Celestina Dominelli

    • News24

    Tim, nella guerra dei voti spuntano i fondi francesi: pacchetto fino al 5%

    Chi vincerà tra Vivendi e il fondo Elliott all'assemblea Telecom del 24 aprile? Se si volesse scommettere, probilmente la vittoria francese sarebbe "pagata" molto di più. Insomma, l'impressione, negli ambienti finanziari, è che alla conta dei voti il peso dei nuovi azionisti, il fondo Elliott

    – di Marigia Mangano

    • News24

    Il Tesoro (attraverso Cdp) entra nel capitale di Tim con il 4,2%

    Cdp ha comunicato alla Consob il possesso del 4,262% del capitale ordinario di Telecom Italia, valido per partecipare all'assemblea della compagnia il prossimo 24 aprile. Secondo quanto risulta a Il Sole-24Ore la Cassa è stata aiutata a raccogliere le azioni dalla banca d'affari Usa Bofa-Merrill

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Cdp in manovra con Bofa. Esplodono i volumi su Tim

    La battaglia su Tim tra Vivendi e il fondo Elliott si giocherà nell'assemblea del 24 aprile, ma è entro stasera che le posizioni sul titolo dovranno essere costruite. Insomma, i giochi si fanno in queste ore. E ciò per una questione puramente tecnica: gli acquisti "utili" per il record date del 13

    – di Marigia Mangano

    • News24

    I mille volti della Cdp / Il passo obbligato su Atlante

    Il finale è stato il seguente: chi più chi meno, tutti hanno dovuto svalutare la quota versata nel fondo Atlante messo in piedi per salvare dal default le due ex banche popolari venete di Vicenza e di Montebelluna e per accelerare la creazione del mercato delle sofferenze bancarie. E la Cassa

    • News24

    I mille volti della Cdp / Doppio turno su Ilva

    Uscita dalla porta per la sconfitta della compagine messa insieme con Jindal, Arvedi e Del Vecchio in AcciaItalia nel match su Ilva, Cassa depositi e prestiti potrebbe ora rientrare dalla finestra dopo l'alt dell'Antitrust europeo che ha sbarrato la strada al gruppo Marcegaglia, attualmente

    • News24

    Ex Manifattura Tabacchi Firenze: nuova vita polifunzionale per 100mila mq

    Con una forte collaborazione tra pubblico e privato inizia una nuova storia per l'ex Manifattura Tabacchi di Firenze: è stato presentato oggi un progetto di riqualificazione che trasformerà? un'ex area dismessa, da tempo abbandonata e in attesa di una seconda vita, in un polo di aggregazione,

    – di Paola Pierotti

1-10 di 3202 risultati