Persone

Carlo Azeglio Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi, nato a Livorno il 9 dicembre 1920 e deceduto a Roma il 16 settembre 2016, è stato un banchiere centrale, uomo politico, ex presidente della Repubblica e senatore a vita.

Ha conseguito una laurea in Lettere alla Scuola Normale di Pisa e in Giurisprudenza. La sua lunga carriera in Banca d'Italia inizia nel 1946, dove ha ricoperto diversi ruoli fino a ricoprire la carica di governatore dall'ottobre 1979 fino al 28 aprile 1993. Dall'aprile 1993 al maggio 1994 è stato Presidente del Consiglio, presiedendo un governo chiamato a svolgere un compito di transizione. Durante la XIII legislatura è stato Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, nel governo Prodi (dall'aprile 1996 all'ottobre 1998) e nel governo D'Alema (dall'ottobre 1998 al maggio 1999). Dal 1993 Governatore onorario della Banca d'Italia e dal 1996 membro del consiglio di amministrazione dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Ha ricoperto numerosi incarichi di rilevanza internazionale, tra cui quelli di: presidente del Comitato dei governatori della Comunità europea e del Fondo europeo di cooperazione monetaria (nel 1982 e nel 1987); vice presidente della Banca dei regolamenti internazionali (dal 1994 al 1996); presidente del Gruppo Consultivo per la competitività in seno alla Commissione europea (dal 1995 al 1996); Presidente del comitato interinale del Fondo Monetario Internazionale (dall'ottobre 1998 al maggio 1999).

Il 13 maggio del 1999 è stato eletto, in prima votazione con un'ampia maggioranza, decimo presidente della Repubblica. A maggio del 2006, al termine del suo mandato, ha assunto la carica di Senatore di diritto a vita.

Era sposato con Franca Pilla, chiamata anche "donna Franca". Durante il mandato presidenziale del marito la first lady attirò più volte l'attenzione dei media per i suoi discorsi fuori protocollo come quello sulla "tv deficiente".

Ultimo aggiornamento 16 settembre 2016

Ultime notizie su Carlo Azeglio Ciampi
    • Info Data

    Cosa ci hanno insegnato vent'anni di gestione del debito pubblico?

    Il Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, tempo fa ha raccontato un aneddoto che la dice lunga sul rapporto che abbiamo con il nostro debito pubblico e su come, per questo, siamo considerati in Europa. Rievocando un incontro avuto con Hans Tietmeyer poco prima che morisse, nell'autunno del 2016, Visco ha riferito una frase emblematica del banchiere che fu presidente della Bundesbank tra il 1993 e il 1999. Disse Tietmeyer: «Carlo Azeglio Ciampi ci aveva promesso che nel 2010 l'Italia av...

    – Davide Colombo

    • Agora

    Risorgimento europeo a Parigi

    Ho fatto un piccolo sacrificio in nome dell'Europa, la mia casa. Qui a Parigi avevo l'opportunità di andare al quartier generale di On Marche per assistere allo spoglio ed eventualmente alla vittoria di Emmanuel Macron, festa compresa. Ho rinunciato e domenica pomeriggio tornerò in Italia mentre la Francia vota. Lo faccio per scaramanzia. Non credo molto a queste cose, a fatica ricordo il mio segno zodiacale. Ma dopo essere stato a Washington il giorno in cui Donald Trump è diventato presidente...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    «Grande Normale», dal sogno alla realtà

    Gli studenti conquisteranno i primi diplomi congiunti già nel prossimo anno accademico. Si metteranno insieme anche laboratori e apparecchiature, favorendo lo scambio di docenti e ricercatori. Mentre un cda unico con un presidente, rappresenterà questo connubio nel segno dell'eccellenza scientifica

    – di Marzio Bartoloni

    • News24

    Ma l'Italia deve dimostrare di essere affidabile

    Si discute molto anche in Banca d'Italia, in questi giorni, di proposte come quella avanzata sulle colonne del nostro giornale da Alberto Quadrio Curzio e Attilio Bertini o come quella che sul versante italiano porta la firma del professor Marco Pagano, presidente dell'Istituto Einaudi.

    – di Rossella Bocciarelli

    • News24

    Firenze dà la cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda, costruttore di pace

    Il pubblico, in piazza della Signoria, potrà seguire l'evento sul megaschermo, mentre nel salone di Palazzo Vecchio si terrà la cerimonia ufficiale. Così Firenze, sabato pomeriggio 11 marzo, intende celebrare pubblicamente il conferimento della cittadinanza onoraria al costruttore di pace Daisaku

    – di Silvia Sperandio

    • News24

    Quindici miliardi di monete prodotte nei primi 15 anni dell'euro

    Quindici miliardi e mezzo di monete emesse da quando l'euro è entrato in circolazione, vale a dire dal 1° gennaio 2002. E' il lavoro svolto dal ministero dell'Economia, che ha assicurato quest'enorme produzione tramite l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per poi trasferire le monete alla

    – di Davide Colombo

    • News24

    Gentiloni: «Avanti con le riforme, giù le tasse sul lavoro»

    «L'obiettivo del prossimo documento di economia e finanza è un ulteriore abbassamento delle tasse sul lavoro», per garantire «investimenti sul lavoro più vantaggiosi». Il premier Paolo Gentiloni, ospite a Domenica In, parla di economia, lavoro, riforme, migranti, elenca la nuova agenda di riforme.

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Carlo Azeglio Ciampi, Beppe Grillo e le riserve valutarie

    Egregio Fabi, mi ricollego all'ultima frase della sua risposta ai lettori del 24 gennaio: «Le riserve valutarie sono fatte anche per essere utilizzate». Esiste una lettera, a molti sconosciuta, che il Presidente Ciampi inviò nel 1997, pensi un po', a Beppe Grillo, in risposta a quanto affermava nei

    – di Gianfranco Fabi

    • News24

    Monitoraggio iniziative di Educazione finanziaria, domani confronto a Roma

    Prima il crac di quattro banche del Nord e Centro Italia (Banca Etruria, Banca Marche CariChieti, CariFerrara), con investimenti andati in fumo per colpa delle obbligazioni subordinate. Poi, preceduta dallo scandalo Antonveneta, il salvataggio Mps che ha fallito il suo piano di ricapitalizzazione

1-10 di 766 risultati