Persone

Carlo Azeglio Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi, nato a Livorno il 9 dicembre 1920 e deceduto a Roma il 16 settembre 2016, è stato un banchiere centrale, uomo politico, ex presidente della Repubblica e senatore a vita.

Ha conseguito una laurea in Lettere alla Scuola Normale di Pisa e in Giurisprudenza. La sua lunga carriera in Banca d'Italia inizia nel 1946, dove ha ricoperto diversi ruoli fino a ricoprire la carica di governatore dall'ottobre 1979 fino al 28 aprile 1993. Dall'aprile 1993 al maggio 1994 è stato Presidente del Consiglio, presiedendo un governo chiamato a svolgere un compito di transizione. Durante la XIII legislatura è stato Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, nel governo Prodi (dall'aprile 1996 all'ottobre 1998) e nel governo D'Alema (dall'ottobre 1998 al maggio 1999). Dal 1993 Governatore onorario della Banca d'Italia e dal 1996 membro del consiglio di amministrazione dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Ha ricoperto numerosi incarichi di rilevanza internazionale, tra cui quelli di: presidente del Comitato dei governatori della Comunità europea e del Fondo europeo di cooperazione monetaria (nel 1982 e nel 1987); vice presidente della Banca dei regolamenti internazionali (dal 1994 al 1996); presidente del Gruppo Consultivo per la competitività in seno alla Commissione europea (dal 1995 al 1996); Presidente del comitato interinale del Fondo Monetario Internazionale (dall'ottobre 1998 al maggio 1999).

Il 13 maggio del 1999 è stato eletto, in prima votazione con un'ampia maggioranza, decimo presidente della Repubblica. A maggio del 2006, al termine del suo mandato, ha assunto la carica di Senatore di diritto a vita.

Era sposato con Franca Pilla, chiamata anche "donna Franca". Durante il mandato presidenziale del marito la first lady attirò più volte l'attenzione dei media per i suoi discorsi fuori protocollo come quello sulla "tv deficiente".

Ultimo aggiornamento 16 settembre 2016

Ultime notizie su Carlo Azeglio Ciampi
    • News24

    Firenze dà la cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda, costruttore di pace

    Infine il 30 gennaio 2006, l'onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana - consegnato a personalità di rilievo nel mondo letterario, artistico, sociale e umanitario - conferitogli dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

    – di Silvia Sperandio

    • News24

    Anche le Popolari vittime della crisi

    Quanto alla pretesa mancata riforma di Carlo Azeglio Ciampi, è bene precisare che Ciampi considerò sempre con favore il mondo delle Banche popolari e fu promotore, realizzandola, con Draghi Direttore Generale del Tesoro, della legge del 1992 che ne consentì la quotazione dei titoli.

    – di Giuseppe De Lucia Lumeno

    • News24

    Gentiloni: «Avanti con le riforme, giù le tasse sul lavoro»

    Intervistato da Pippo Baudo ha sottolineato che «la crescita italiana può migliorare», ha ricordato la figura di Carlo Azeglio Ciampi, ha annunciato che «l'obiettivo del prossimo documento di economia e finanza è un ulteriore abbassamento delle... Lo aveva capito alla grande Carlo Azeglio Ciampi.

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Carlo Azeglio Ciampi, Beppe Grillo e le riserve valutarie

    Esiste una lettera, a molti sconosciuta, che il Presidente Ciampi inviò nel 1997, pensi un po', a Beppe Grillo, in risposta a quanto affermava nei suoi spettacoli. Ciampi gli ricorda che nei suoi quattordici anni di governatorato il consuntivo della gestione delle riserve valutarie della Banca d'Italia ha dato luogo a profitti per migliaia di miliardi: non esiste solo il 1992. ... Gentile Antelmi, la lettera di Carlo Azeglio Ciampi, che lei puntualmente ricorda, costituisce una piccola lezione di...

    – di Gianfranco Fabi

    • News24

    Quando Ciampi puntò a «una parità equa, sostenibile e duratura»

    Ebbene il 24 novembre 1996 la delegazione italiana guidata dall'allora ministro del Tesoro, Carlo Azeglio Ciampi, con Mario Draghi, allora direttore generale del Tesoro, e per la Banca d'Italia, Antonio Fazio e Pier Luigi Ciocca, portò la richiesta... Puntiamo, disse Ciampi, a «una parità equa, sostenibile e duratura» e illustrò con passione gli sforzi fatti dal Paese per ridurre il deficit e l'inflazione.

    – di Gianfranco Fabi

    • News24

    De Mauro, erudizione e humour

    Quando fu nominato ministro - raccontava nei momenti in cui era disponibile alle confidenze - gli venne in soccorso un suo grande amico, Carlo Azeglio Ciampi.

    – di Alberto Orioli

    • News24

    A Gentiloni fiducia dal Senato: «Ora riforme»

    Lo fa capire citando Carlo Azeglio Ciampi: «Chiedo ai ministri di lavorare con responsabilità e dignità. Ciampi quando presentò il suo governo disse, e lo dico anche io, che per il tempo che sarà necessario in questa delicata transizione servirò con umiltà gli interessi del Paese».

    – Emilia Patta

    • News24

    La Normale di Pisa raddoppia e punta al polo d'eccellenza con Firenze e Siena

    Sempre oggi Barone ha inaugurato l'Istituto di studi avanzati intitolato a Carlo Azeglio Ciampi, ex presidente della Repubblica allievo della Normale: si tratta di un nuovo soggetto culturale, che ha sede a Palazzo Strozzi e che accoglierà scienziati e studiosi da tutto il mondo per fare ricerche d'avanguardia, svincolati dalle tradizionali strutture accademiche, sul modello dell'Institute for advanced study di Princeton o del Wissenschaftskolleg di Berlino.

    – di Silvia Pieraccini

1-10 di 762 risultati