Persone

Carlo Azeglio Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi, nato a Livorno il 9 dicembre 1920 e deceduto a Roma il 16 settembre 2016, è stato un banchiere centrale, uomo politico, ex presidente della Repubblica e senatore a vita.

Ha conseguito una laurea in Lettere alla Scuola Normale di Pisa e in Giurisprudenza. La sua lunga carriera in Banca d'Italia inizia nel 1946, dove ha ricoperto diversi ruoli fino a ricoprire la carica di governatore dall'ottobre 1979 fino al 28 aprile 1993. Dall'aprile 1993 al maggio 1994 è stato Presidente del Consiglio, presiedendo un governo chiamato a svolgere un compito di transizione. Durante la XIII legislatura è stato Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, nel governo Prodi (dall'aprile 1996 all'ottobre 1998) e nel governo D'Alema (dall'ottobre 1998 al maggio 1999). Dal 1993 Governatore onorario della Banca d'Italia e dal 1996 membro del consiglio di amministrazione dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Ha ricoperto numerosi incarichi di rilevanza internazionale, tra cui quelli di: presidente del Comitato dei governatori della Comunità europea e del Fondo europeo di cooperazione monetaria (nel 1982 e nel 1987); vice presidente della Banca dei regolamenti internazionali (dal 1994 al 1996); presidente del Gruppo Consultivo per la competitività in seno alla Commissione europea (dal 1995 al 1996); Presidente del comitato interinale del Fondo Monetario Internazionale (dall'ottobre 1998 al maggio 1999).

Il 13 maggio del 1999 è stato eletto, in prima votazione con un'ampia maggioranza, decimo presidente della Repubblica. A maggio del 2006, al termine del suo mandato, ha assunto la carica di Senatore di diritto a vita.

Era sposato con Franca Pilla, chiamata anche "donna Franca". Durante il mandato presidenziale del marito la first lady attirò più volte l'attenzione dei media per i suoi discorsi fuori protocollo come quello sulla "tv deficiente".

Ultimo aggiornamento 16 settembre 2016

Ultime notizie su Carlo Azeglio Ciampi
    • News24

    Visco: l'Italia accelera, il lavoro è la priorità

    In mattinata durante la cerimonia di intitolazione del centro per l'educazione finanziaria di Bankitalia a Carlo Azeglio Ciampi, di cui ieri ricorreva il prima anniversario della scomparsa, il Governatore ha anche parlato del ruolo della banca centrale e della sua autonomia: «E' importante l'autonomia formale e l'attribuzione diretta di poteri alla Banca d'Italia ma il punto fondamentale resta un'altra forma di autonomia: l'autonomia di giudizio».

    – Davide Colombo

    • News24

    L'eredità di Ciampi per risparmiatori più consapevoli

    Una maggiore consapevolezza delle scelte e dei rischi che possono accompagnare un investimento in bond piuttosto che in azioni o in altri prodotti finanziari ha molto a che fare con quella "cultura della conoscenza" che in Carlo Azeglio Ciampi ha avuto uno dei suoi più autorevoli protagonisti.

    – di Dino Pesole

    • News24

    Visco: l'educazione finanziaria è la prima difesa per i risparmiatori

    Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, partecipando oggi alla cerimonia di intitolazione a Carlo Azeglio Ciampi del centro per l'educazione finanziaria di Bankitalia, evento al quale hanno partecipato anche Giuliano Amato e l'economista Pierluigi Ciocca, ex vicedirettore di Palazzo Koch.

    – di Redazione online

    • News24

    Gentiloni sceglie la montagna

    Il premier è ospite di Villa Ausserer, la residenza a Siusi del Comando truppe alpine, che in passato ha ospitato il compianto Carlo Azeglio Ciampi

    • News24

    La rete e gli errori della politica

    A rispondere di tale errore, non potendo chiamare l'allora Ministro del Tesoro Carlo Azeglio Ciampi, chiamerà a giustificarsi l'allora presidente del Consiglio Romano Prodi?

    – di Franco Debenedetti

    • News24

    Crack Parmalat, assolti nove banchieri

    Al Quirinale c'era Carlo Azeglio Ciampi e Antonio Fazio guidava la Banca d'Italia mentre in Vaticano sedeva ancora Giovanni Paolo II.

    – Angelo Mincuzzi

    • Econopoly

    Il lessico felpato di Visco, una vigilanza titubante e la spending da 50 miliardi

    In un Paese senza memoria, che dimentica in fretta, è altamente meritorio il ricordo di Carlo Azeglio Ciampi fatto dal Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco nell'apertura delle Considerazioni finali, il consueto appuntamento di riflessione di fine maggio offerto dal massimo esponente della Banca d'Italia. Ciampi, scomparso il 16 settembre scorso, una vita in Via Nazionale, è ricordato così: "Entrato in Banca d'Italia nel 1946, ne fu Governatore dal 1979 al 1993. Appena nominato, dovett...

    – Beniamino Piccone

    • News24

    La rotta tra euro e debito pubblico

    Si può creare un gioco a somma positiva tra la politica monetaria europea e la politica nazionale del debito pubblico, purché ciascun attore faccia la sua parte. E' questo il messaggio che il governatore Visco manda da una istituzione - la Banca d'Italia - che si trova a giocare un ruolo cruciale

    – di Donato Masciandaro

1-10 di 779 risultati