Ultime notizie:

Bryan Singer

    • News24

    I 10 film più attesi al rientro dalle vacanze

    Bohemian Rhapsody (29 novembre) – Si tratta dell'attesissimo biopic su Freddie Mercury e i Queen, firmato da Bryan Singer, regista de «I soliti sospetti» e di diversi capitoli della saga degli X-Men.

    – di Andrea Chimento

    • NovaCento

    Come "fabbricare" le Soft Skills: niente di più hard

    Non andare sempre fino in fondo. C'è tanto in mezzo (Elias Canetti) La mia operazione è stata il più delle volte una sottrazione di peso (Italo Calvino) Il «sapere come» non sempre si traduce in un «sapere che», e quindi in conoscenze trasmissibili (Giovanni Jervis) Bisogna sfidare la certezza di poter conoscere tutto di un'epoca segnata dal progresso scientifico. A renderci umani sono lo stupore, la sensazione dell'ignoto e la consapevolezza del limite (cfr Edgar Morin) SOMMARIO: il contesto in...

    – Andrea Granelli

    • News24

    X-Men all'ombra delle Piramidi

    Presentatàrm! X-Men e X-Women, tutti schierati in parata. E' il festival dei supereroi, alcuni indomitamente schierati nel campo del Bene, altri tentati dal fascino del Male. Che si materializza, nella nuova, pirotecnica puntata, nel personaggio di Apocalisse, ritornato alla vita dopo un sonno

    – Luigi Paini

    • News24

    Poche emozioni nell'Apocalisse degli X-Men

    I supereroi sono ancora protagonisti sui nostri schermi: dopo il successo di «Captain America: Civil War», nelle sale italiane arriva «X-Men: Apocalisse» di Bryan Singer, nuovo capitolo della saga sui celebri mutanti con superpoteri.Il nemico da sconfiggere, questa volta, è il temibile Apocalisse,

    – Andrea Chimento

    • News24

    Tokyo Film Festival: tra bellezze asiatiche e J-horror

    TOKYO - La 28esima edizione del Tokyo International Film Festival si presenta con un focus domestico e asiatico, anche se e' stata inaugurata da una pellicola in vertiginoso stile hollywoodiano (targata Sony Pictures): "The Walk".

    – Stefano Carrer

    • News24

    1995 - Quella meravigliosa annata di cinema

    Nel 1995 il festival di Cannes presentava tre film che, a distanza di vent'anni, sono ancora ritenuti paradigma di eccellenza cinematografica: fuori concorso esordiva I soliti sospetti, secondo film di Bryan Singer, appena trentenne; in competizione c'erano L'odio, manifesto del ventottenne Mathieu

    – Fabio Severo

1-10 di 44 risultati