Ultime notizie:

Bruno Leoni

    • Econopoly

    Decreto dignità, all'Italia serve più Coca-Cola e meno olio d'oliva

    Pubblichiamo un post di Giacomo Lev Mannheimer, consulente e ricercatore dell'Istituto Bruno Leoni, per il quale si occupa soprattutto di concorrenza, innovazione e regolamentazione - Dal patto delle sardine a quello della pajata, dalla birra di Bersani alla mortadella di Prodi, da Eataly come metafora del renzismo all'hamburger di Obama, gli incroci fra cibo e politica non sono certo una novità. E qualche giorno fa, a Pontida, ecco aggiungersi alla lista quello fra Matteo Salvini e la Coca-Col...

    – Econopoly

    • Econopoly

    Donald Trump ha ragione sul protezionismo europeo, vi spiego perché

    Pubblichiamo un post di Giacomo Lev Mannheimer, fellow dell'Istituto Bruno Leoni. Per l'Istituto Bruno Leoni è autore del Focus "I libri non sono tutti uguali. Il caso dell'IVA sugli e-book" e - con Serena Sileoni - del Focus "Città metropolitane: una nuova tappa di una storia infinita". Scrive su Leoniblog e collabora con diverse testate online - "Né tariffe, né barriere, né sussidi!". Non sono le parole di una canzone di John Lennon, ma quelle pronunciate da Donald Trump ai suoi omologhi del ...

    – Econopoly

    • News24

    I big data, la privacy e la prova concorrenza

    La rilevanza dei big data per l'economia e la società digitali non riguarda soltanto il tema della privacy. Si tratta di input fondamentali per la creazione di valore nel capitalismo digitale.

    – di Antonio Nicita

    • Econopoly

    Fare impresa è sempre un'impresa, ma la Comunicazione unica è servita

    Autrice di questo post, della serie a cura di Neos Magazine, è Ornella Darova, Research Assistant al CHILD - Collegio Carlo Alberto e master student in Economic and Social Sciences all'Università Bocconi; ha studiato Economia e Statistica (B.A. Hons) all'Università di Torino e al Collegio Carlo Alberto; ha collaborato con Stockholm University, LUISS Laps e Istituto Bruno Leoni  - Politica valutata: Comunicazione Unica e One-Stop Shops per l'ottenimento delle licenze necessarie alle attività d'i...

    – Econopoly

    • News24

    Quel che Sturzo insegnò alla Thatcher

    Il possibile confronto tra Luigi Sturzo e Margaret Thatcher potrebbe sembrare bizzarro, eppure rappresenta uno degli esempi più interessanti di come le idee non abbiano confini. A torto o a ragione, l'esperienza del thatcherismo viene spesso identificata con il materialismo e la mancanza di valori.

    – di Antonio Masala e Flavio Felice

    • News24

    Una flat tax progressiva per semplificare l'Irpef

    La nostra proposta si pone come obiettivo una semplificazione dell'attuale sistema Irpef, con l'intento, però, di mantenere la progressività dell'imposta e di stimolare i consumi e, così, l'economia. Per incentivare i consumi, prendendo spunto dalla proposta dell'Istituto Leoni, pensiamo di

    • News24

    Pubblica amministrazione, un mercato contro l'in house

    Lasciata alle spalle la prima e unica legge annuale per la concorrenza, resta la sensazione di aver perso più di una buona occasione. Il pensiero va anche e forse soprattutto ai servizi pubblici locali, la grande incompiuta delle deregulation italiane. Nei ragionamenti fatti al ministero dello

    – di Carmine Fotina

    • News24

    I malanni dell'Irpef e le terapie elettorali

    La flat tax, nelle sue molteplici declinazioni, è diventata sempre più terreno di disputa nella campagna elettorale. Partendo dalla suggestione di un'Irpef con aliquota fissa, si è sviluppato un confronto, spesso aspro, al quale va almeno riconosciuto il merito di aver riportato l'attenzione sulla

    – di Salvatore Padula

    • News24

    I costi indiretti delle riforme

    Le campagne elettorali, di solito, non godono di buona stampa. Quella in corso, però, qualche merito l'ha pur avuto: in tema Europa, i toni di chi proclamava o di voler uscire dall'euro o di volerne sfidare le regole, si sono attutiti; e in tema di promesse elettorali, è tutta una corsa a

    – di Franco Debenedetti

    • Econopoly

    L'effetto positivo del Jobs Act (finora): 5 per cento dei nuovi posti fissi

    Autrice di questo post, primo di una serie a cura di Neos Magazine, è Ornella Darova, Research Assistant al CHILD - Collegio Carlo Alberto e master student in Economic and Social Sciences all'Università Bocconi; ha studiato Economia e Statistica (B.A. Hons) all'Università di Torino e al Collegio Carlo Alberto; ha collaborato con Stockholm University, LUISS Laps e Istituto Bruno Leoni  - Politica valutata: Riduzione dei costi di licenziamento e incentivi per i contratti a tempo indeterminato nel...

    – Econopoly

1-10 di 273 risultati