House Ad
House Ad

Bretton Woods

Bretton Woods è una località nello stato del New Hampshire negli Usa. Lì si tenne dal 1º al 22 luglio 1944 la conferenza che stabilì le regole per le relazioni commerciali e finanziarie tra i principali paesi industrializzati del mondo. Gli accordi di Bretton Woods fissarono l'obbligo per ogni paese di adottare una politica monetaria tesa a stabilizzare il tasso di cambio ad un valore fisso rispetto al dollaro, che veniva così eletto a valuta principale il piano istituì sia il Fondo monetario internazionale (Fmi) che la Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (detta anche Banca mondiale o World Bank) con il compito di ridurre gli squilibri internazionali.

(Aggiornato il 09 maggio 2011 )

Ultime notizie su Bretton Woods

News24

La normalità perduta

16/11/2014 08:16

Il potere americano non è più indiscusso, e neppure il suo "esorbitante privilegio": il dollaro perde potere d'acquisto, di qui inflazione, deficit commerciali, e la fine di Bretton Woods.

News24

Quei legami euroatlantici

16/11/2014 08:16

Nixon e Kissinger che riescono a uscire dalla trappola vietnamita, sventano il tentativo europeo di costruire un'alternativa al dollaro, fanno saltare gli accordi di Bretton Woods, e poi aprono spettacolarmente la porta del mondo alla Cina, isolando l'Unione sovietica; riassorbendo, infine, la Ostpolitik di Brandt in un progetto atlantico.

News24

Il summit Apec a Pechino (10-11 Novembre)

10/11/2014 09:01

Nei mesi scorsi la Cina ha promosso la prima vera sfida al sistema finanziario internazionale originato a Bretton Woods e imperniato sul dollaro, sul Fmi (Fondo monetario internazionale) e sulla World Bank: i Paesi Brics (Brasile, Cina, Russia e India) costituiranno una loro banca internazionale chiamata New development bank (Ndb) e sarà istituita anche una nuova banca asiatica per lo sviluppo infrastrutturale, denominata Aiib (Asia infrastructure investment bank) che invade un'area...

News24

Quando Berlino bussava a Parigi

21/10/2014 06:37

Sme, Bretton Woods, gold standard finirono quando la cooperazione venne meno.

News24

When Berlin Asked Paris for Help

21/10/2014 05:57

Like Guido Montefeltro, who asked for preemptive absolution from "that guilt into which I now must fall" (referring to fraudulent counsel, Inferno, 27), Otmar

News24

New Battlegrounds in Development Finance

15/10/2014 03:20

Indeed, these new development-finance institutions are seen as a reaction against the Bretton Woods institutions, whose pursuit of neoliberal austerity policies and failure to reform their governance structures to share power with emerging economies, has been blamed for strangling public spending, de-industrialization, and the dismantling of national development banks.

News24

Nuovi campi di battaglia nel settore del finanziamento allo sviluppo

15/10/2014 03:20

E' evidente che questi istituti di finanziamento allo sviluppo sono visti come una reazione contro l'istituto di Bretton Woods che, perseguendo delle politiche neoliberali a favore dell'austerità e non riuscendo a riformare le strutture governative al fine di condividere il potere con le economie emergenti, è stato colpevolizzato per la contrazione della spesa pubblica, il processo di deindustrializzazione e lo smantellamento delle banche nazionali per lo sviluppo.

News24

Lettere

15/10/2014 06:39

Io ponevo un problema generale, che speravo fosse chiaro quando scrissi che dai tempi di Bretton Woods si pone il problema dell'onere degli aggiustamenti.

News24

Più opere e meno squilibri per rilanciare l'Europa

12/10/2014 02:28

Il primo è di prospettiva storica a 70 anni da Bretton Woods, quando Fmi e Banca mondiale furono fondate con il contributo di John Maynard Keynes.

News24

Le regole valgono per tutti (Berlino compresa)

11/10/2014 12:11

La responsabilità dei Paesi creditori nel risanamento degli squilibri ha una lunga e onorata storia: data da Bretton Woods, quando Keynes (che anche in quel caso aveva ragione) cercò di stabilire regole che ponessero a carico anche dei Paesi creditori la correzione degli sbilanci.

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9