Persone

Boris Johnson

Alexander Boris de Pfeffel Johnson è nato il 19 giugno del 1964 a New York ed è un politico e giornalista britannico con cittadinanza statunitense, membro del Partito Conservatore.

E' stato sindaco di Londra per due mandati, dal 4 maggio del 2008 al 9 maggio del 2016 ed è l'attuale Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

Conservatore ma sostenitore del presidente statunitense Barack Obama (del Partito democractico), negli anni in cui ha vissuto a Bruxelles ha studiato alla scuola europea e poi a Eton e ad Oxford.

Eletto al parlamento britannico per la circoscrizione di Henley nel 2001, è stato ministro ombra della Cultura nel 2004 col governo di Michael Howard e dal 2005 ministro dell'Istruzione, nel governo di David Cameron.

Candidatosi alle eleziona amministrative di Londra del maggio del 2008, è risultato vincitore sul laburista Ken Livingstone, assicurandosi una duratura maggioranza in consiglio comunale.

Il 4 maggio del 2012 viene rieletto per il secondo mandato di sindaco di Londra, battendo nuovamente al ballottagio il candidato laburista Ken Livingstone.

Il 7 maggio del 2015 viene nuovamente eletto al Parlamento britannico per la circoscrizione di Uxbridge.

Nel 2016 manifesta il suo consenso alla campagna refendaria per far uscire il Regno Unito dall'Unione Europea. Con la vittoria del fronte della Brexit, le dimissioni di David Cameron e la nomina del nuovo Primo Ministro britannico, Theresa May, Boris Johnson il 13 luglio del 2016, viene nominato Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

E' sposato in seconde nozze con Marina Wheeler ed è padre di quattro figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Boris Johnson
    • News24

    Caso Skripal, tutti i dubbi sulla colpevolezza di Mosca

    Quando Serghej Skripal e la figlia Yulia vennero trovati semi-incoscienti in una panchina di Salisbury, il 4 marzo scorso, la vicenda venne immediatamente paragonata al caso Litvinenko: l'ex agente dell'Fsb ucciso a Londra nel 2006, avvelenato da un tè "spruzzato" con polonio. Ma ora che gli

    – di Antonella Scott

    • News24

    Russia-Occidente, gli effetti economici di una nuova «guerra fredda»

    Alcuni Paesi hanno già avvertito: non si tratta solo di espellere qualche diplomatico sospettato di appartenere ai servizi di intelligence russi. Alla catena di annunci rimbalzati da una capitale all'altra lunedì potrebbero seguire ulteriori provvedimenti, destinati a incidere più a fondo nel

    – di Antonella Scott

    • News24

    Crisi diplomatica e tragedia in Siberia, i due fronti aperti di Putin

    Vladimir Putin ha proclamato per il 28 marzo una giornata di lutto nazionale. Dall'estero, le condoglianze arrivano insieme agli annunci di nuove espulsioni, che allungano la lista dei Paesi che insieme alla Nato hanno ordinato la partenza di ormai 150 diplomatici russi in risposta al caso Skripal,

    – di Antonella Scott

    • News24

    I miliardari russi in terra ostile a «Londongrad»

    Il giorno in cui la primo ministro britannica Theresa May ha espulso 23 diplomatici russi per indignazione nei confronti del Cremlino, i banchieri della City a Londra erano impegnati ad annotare alacremente le commissioni relative all'emissione di bond russi per svariati miliardi di dollari. Poche

    – di Joshua Chaffin

    • News24

    Immigrazione motore della crescita del Pil: come funziona il modello australiano

    Senza immigrazione, l'economia australiana non potrebbe crescere ai ritmi attuali. Negli ultimi 30 anni ondate successive di immigrati hanno portato al raddoppio della popolazione, che oggi è pari a quasi 25 milioni di abitanti. Anche se alcune formazioni politiche accusano gli immigrati di aver

    – di Barbara Pezzotti*

    • News24

    Mosca prepara le ritorsioni contro Londra e Washington

    DAL NOSTRO INVIATOMOSCA - Come voi, ma senza di voi. Aleksandr Baunov, analista del Carnegie Moscow Center, aveva interpretato così il discorso di Vladimir Putin alle Camere riunite, il 1° marzo scorso. Il presidente russo aveva iniziato auspicando una Russia moderna e high-tech, ma poi aveva

    – di Antonella Scott

    • News24

    Avvelenamento Skripal, Mosca respinge l'ultimatum di Londra

    Il governo russo respinge l'ultimatum di Londra. La richiesta della premier britannica Theresa May di ammettere le responsabilità - «molto probabili» - di Mosca nell'avvelenamento dell'ex spia Sergei Skripal, 66 anni, e di sua figlia Yulia, 33 anni, realizzato con un'arma chimica di uso militare,

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    May accusa Mosca: «Ha avvelenato l'ex spia russa Skripal»

    Mai più "business as usual" con la Russia: parola di Theresa May. La premier britannica ha dichiaratooggi in Parlamento che è «altamente probabile» che Mosca sia responsabile del tentato omicidio di Serghej Skripal nel centro di Salisbury, la cittadina inglese dove l'ex spia russa viveva in esilio.

    – di Nicol Degli Innocenti

1-10 di 402 risultati