Persone

Boris Johnson

Alexander Boris de Pfeffel Johnson è nato il 19 giugno del 1964 a New York ed è un politico e giornalista britannico con cittadinanza statunitense, membro del Partito Conservatore.

E' stato sindaco di Londra per due mandati, dal 4 maggio del 2008 al 9 maggio del 2016 ed è l'attuale Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

Conservatore ma sostenitore del presidente statunitense Barack Obama (del Partito democractico), negli anni in cui ha vissuto a Bruxelles ha studiato alla scuola europea e poi a Eton e ad Oxford.

Eletto al parlamento britannico per la circoscrizione di Henley nel 2001, è stato ministro ombra della Cultura nel 2004 col governo di Michael Howard e dal 2005 ministro dell'Istruzione, nel governo di David Cameron.

Candidatosi alle eleziona amministrative di Londra del maggio del 2008, è risultato vincitore sul laburista Ken Livingstone, assicurandosi una duratura maggioranza in consiglio comunale.

Il 4 maggio del 2012 viene rieletto per il secondo mandato di sindaco di Londra, battendo nuovamente al ballottagio il candidato laburista Ken Livingstone.

Il 7 maggio del 2015 viene nuovamente eletto al Parlamento britannico per la circoscrizione di Uxbridge.

Nel 2016 manifesta il suo consenso alla campagna refendaria per far uscire il Regno Unito dall'Unione Europea. Con la vittoria del fronte della Brexit, le dimissioni di David Cameron e la nomina del nuovo Primo Ministro britannico, Theresa May, Boris Johnson il 13 luglio del 2016, viene nominato Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

E' sposato in seconde nozze con Marina Wheeler ed è padre di quattro figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Boris Johnson
    • News24

    Deputati libdem britannici: revocate cittadinanza ad Asma Assad

    Dopo gli ultimi attacchi da parte delle truppe del regime siriano, accusate anche di aver utilizzato armi chimiche, da Londra si levano voci di protesta contro la famiglia Assad. Un gruppo di deputati britannici LibDem, per esempio, ha scritto una lettera al ministro degli Interni, Amber Rudd, per

    • News24

    G7 Esteri, nessun accordo su Siria, migranti e Ucraina

    Il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha definito il G7 di Lucca tra i capi delle diplomazie dei Paesi più industrializzati conclusosi ieri «un successo politico». In realtà la situazione è molto meno rosea di come la dipinge il responsabile della Farnesina. Nessun accordo sulle nuove sanzioni

    – di Gerardo Pelosi

    • News24

    La svolta di Trump dopo la strage: «Su Assad ho cambiato idea»

    Ora le cose si complicano. L'atroce attacco con armi chimiche avvenuto mercoledì mattina contro un villaggio nella provincia siriana di Idlib, costato la vita a oltre 100 civili, sta provocando un terremoto diplomatico mondiale. Con un primo effetto: la nuova strategia in Siria, annunciata dalla

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Gibilterra, i tamburi di guerra di Londra primo confronto post-Brexit

    LONDRA - La Spagna ha ragione, Londra sta perdendo la testa ancora prima di essersi seduta al tavolo delle trattative. Lord Howard, ex membro del governo conservatore di Margaret Thatcher e di John Major ed ex leader del partito Conservatore, ne ha dato una dimostrazione plastica evocando una

    – dal corrispondente Leonardo Maisano

    • News24

    Brexit, adesso l'Europa controlla tutte le carte

    Fino a questa settimana, Brexit era una faccenda della Gran Bretagna. Ora è una questione dell'Europa. Una discussione in gran parte concentrata su quale tipo di accordo il Regno Unito vorrebbe conseguire per la sua dipartita dall'Unione è diventata un dibattito su che cosa i 27 membri dell'Unione

    – di Philip Stephens

    • News24

    Il primo effetto dell'addio di Londra alla Ue

    La skyline di Francoforte, che i locali amano chiamare Mainhattan, sognando New York sul Meno, pullula di gru. La costruzione di immobili per uffici prosegue senza soste da mesi. L'aspettativa nella capitale finanziaria della Germania è di catturare buona parte dei flussi di società finanziarie e

    – di Alessandro Merli

    • News24

    Il complicato divorzio del Regno Unito

    Mentre il Regno Unito sta formalmente avviando i penosi negoziati per autoescludersi dalla politica e dall'economia dell'Europa, il premier britannico Theresa May si rifiuta di usare la parola "divorzio" per descrivere quello che sta accadendo. Mia moglie, un'avvocatessa in pensione che si è sempre

    – di Chris Patten

    • News24

    Il futuro dei cittadini Ue è la priorità del negoziato

    Aggirata la "trappola" della Corte Supema, evitati gli ostacoli parlamentari, il premier britannico Theresa May toglie la Brexit dal mondo delle probabilità per farne una realtà storica. L'inizio della fine dell'avventura britannica nell'Unione europea scatterà il 29 marzo, due giorni prima della

    – di Leonardo Maisano

1-10 di 344 risultati