Aziende

Bnp Paribas

Bnp Paribas Sa è uno dei leader europei nei servizi finanziari. Il gruppo di portata mondiale è presente in Europa, in 4 mercati domestici attraverso la banca retail in: Belgio, Francia, Italia e Lussemburgo.

Il gruppo detiene una delle più grandi reti internazionali con una presenza in oltre 70 paesi ed un organico di oltre 189.000 collaboratori.

Bnp Paribas Sa ha un ruolo di rilievo in 3 settori di attività:

— Domestic Markets;

— International Financial Services (con reti di banche retail e servizi finanziari);

— Corporate & Institutional Banking (divisione dedicata ai clienti corporate e istituzionali).

Il Gruppo è quotato alla Borsa di Parigi, è negoziato a Milano, Francoforte, Londra e New York ed è inoltre presente nei principali indici borsistici internazionali.

Bnp Paribas Sa controlla le filiali di: Bnl, Cetelem, Banque de Bretagne, BancWest e Bplg.

La banca è stata fondata nel 1820 ad Amsterdam per volontà di Louis-Raphael Bischoffsheim. In Italia nel 1989 è nato Ucb Credicasa, finanziaria del Gruppo Bnp Paribas Sa specializzata in mutui, che dal 1996 ha avuto l’autorizzazione a operare come banca.

Nel 2006 è stato fondato il gruppo Banca Ucb.

Dal 2010 Bnp Paribas Personal Finance ha acquisito il controllo del Gruppo Bnl.

Ultimo aggiornamento 30 novembre 2016

Ultime notizie su Bnp Paribas
    • News24

    Due italiane fra le stratup vincitrici dell'Hackathon di Gruppo BNP Paribas

    San Francisco, Londra, Parigi, Bruxelles, Berlino, Varsavia, Istanbul e Roma. Queste le sedi del contest internazionale riservato alle startup innovative avviato del Gruppo BNP Paribas lo scorso giugno e giunto alla fase finale lo scorso fine settimana nella capitale francese. Un centinaio le nuove

    – di G.Rus.

    • News24

    Borse asiatiche in ribasso ma senza allarmismi, soffre l'euro

    Secondo Kyoka Okazawa, capo analista per i mercati globali di Bnp Paribas, in questa occasione gli investitori erano «poco ottimisti» ovvero «più neutrali» e comunque più propensi ad aspettare la reazione dei mercati europei.

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    • News24

    Dopo il referendum, Borse asiatiche in contenuto calo

    Secondo Kyoka Okazawa, capo analista per i mercati globali di BNP Paribas, in questa occasione gli investitori erano "poco ottimisti" ovvero "più neutrali" e comunque più propensi ad aspettare la reazione dei mercati europei.

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Borsa di Tokyo ripiega dai massimi dell'anno (-0,47%) in attesa di dati Usa e referendum italiano

    A questo proposito, secondo Kyoka Okazawa di BNP Paribas, l'atteggiamento degli investitori giapponesi appare molto prudente: avevano scommesso contro la Brexit e contro l'elezione di Donald Trump e sono stati scottati, per cui ora non escludono una vittoria del no in quanto voto anti-establishment; il che consiglia prudenza in attesa del possible materializzarsi sui mercati europei di una maggiore avversione al rischio che potrebbe avere qualche impatto anche in Asia, magari sotto forma di...

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    • News24

    Amyko, Spiixi e D-Heart sono i tre vincitori di Open-F@b Call4Ideas 2016

    Sono Amyko (primo classificato), Spixii (secondo classificato) e D-Heart (terzo classificato) i vincitori della terza edizione di Open-F@b Call4Ideas 2016, il contest paneuropeo promosso da BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie in Italia. Realizzato in collaborazione con InsuranceUp.it,

    • News24

    L'Asia soffre ancora, è l'era del new normal

    Brexit, post verità, genderless, trumplosion: sono solo alcuni dei neologismi più usati nel 2016. Nel mondo dell'alto di gamma - e dei consumi più in generale - si è invece sentita sempre più spesso l'espressione "new normal", per indicare una fase diversa, di discontinuità rispetto alle crescite a

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Se anche l'integrativo prevede il congedo per le donne vittime di violenza di genere

    All'Arval, la società di noleggio auto a lungo termine del gruppo Bnp Paribas, l'integrativo ha stabilito che «la lavoratrice dell'azienda inserita nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, debitamente certificati dai servizi sociali del comune di residenza o dai centri antiviolenza o dalle case rifugio, ha il diritto di astenersi dal lavoro per motivi connessi al suddetto percorso di protezione per un periodo massimo di 4 mesi».

    – di Cristina Casadei

1-10 di 2127 risultati