Persone

Bernard Arnault

Bernard Arnault è un imprenditore francese. Controlla il 47,4% di Lvhm (Moët Hennessy Louis Vuitton) e la maggioranza di Christian Dior Sa. È inoltre Presidente e Amministratore Delegato delle due compagnie. Secondo la classifica Forbes è uno degli uomini più ricchi al mondo. Nel 1971 Bernard Arnault ha conseguito la laurea in ingegneria presso l'École Polytechnique di Palaiseau, in Francia. Nel 1985 ha rilevato la casa di moda Boussac (allora proprietaria di Dior) ed è diventato Presidente del Consiglio di amministrazione, Amministratore delegato e Managing director di Christian Dior Sa. Bernard Arnault ha effettuato investimenti e cessioni, portando a termine nel 1989, la fusione di Louis Vuitton con Moët Hennessy, ottenendo il controllo del gruppo con una partecipazione del 24%, che nel tempo è aumentata fino alla quota attuale. Dal 1999 al 2003 ha gestito anche la casa d'aste Phillips de Pury & Company.

Bernard Arnault ha 5 figli. La primogenita Delphine è direttore del personale alla Lvhm ed è sposata con Alessandro Vallarino Gancia, esperto di finanza e uno degli eredi dell’azienda italiana di spumante. La rivista americana Forbes ha inserito Bernard Arnault nella classifica degli uomini più ricchi al mondo.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Bernard Arnault
    • News24

    Lusso, torna la voglia di acquisizioni

    Un'operazione come quella annunciata due giorni fa a Parigi non capita tutti i giorni: la holding della famiglia di Bernard Arnault e il gruppo Lvmh investiranno 12,5 miliardi per avere il controllo del 100% della maison Christian Dior . ... Anche per il colosso fondato da Arnault il 2017 è iniziato con crescite a doppia cifra, pur se inferiori a quelle di Kering: il 10 aprile, battendo le previsioni degli analisti che stimavano un +8%, Lvmh ha annunciato una trimestrale da 9,88 miliardi (quasi...

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    La couture Dior passa a Lvmh

    Così Bernard Arnault ha definito l'operazione annunciata ieri a Parigi a mercati ancora chiusi. ... L'operazione coinvolge la holding della famiglia Arnault e le società Christian Dior e Lvmh, acronimo di Louis Vuitton Moët Hennessy, dal nome di due tra i principali brand del vastissimo portafoglio del gruppo. ... Nel 2010, con un'operazione che si trasformò in una guerra legale conclusa nel 2014 dopo cinque processi (due promossi da Lvmh e tre da Hermès), Bernard Arnault aveva iniziato una...

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Orologi, i colossi accelerano su lusso e innovazione contro la crisi

    Dopo queste cifre con il segno positivo, il gruppo guidato dal presidente e ceo Bernard Arnault ha riaffermato l'obiettivo di rafforzare ulteriormente, anche nel 2017, la sua posizione di leadership nel lusso, nonostante, ha aggiunto, le incertezze ancora presenti nel contesto internazionale.

    – di Lino Terlizzi

    • News24

    Arnault semplifica struttura di Dior e Lvmh e si libera delle azioni Hermes

    La famiglia Arnault ha annunciato a sorpresa una complessa operazione che comporterà la semplificazione della struttura societaria di Christian Dior e Lvmh, società entrambe quotate alla Borsa di Parigi e legate tra loro a doppio filo. In effetti il colosso del lusso Lvmh (detiene circa 70 marchi

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Lusso e arte, Jeff Koons interpreta il monogram di Vuitton

    Leggenda narra che nessuno osasse spiegare a Bernard Arnault che Takashi Murakami avrebbe giocato a suo piacimento con la celeberrima tela monogram Louis Vuitton. Nel 2003 l'artista giapponese, chiamato dall'allora direttore creativo della maison Marc Jacobs, creò la collezione di borse Cherry

    – di G.Cr.

    • News24

    Burke: «Per il lusso Vuitton Milano è la vetrina ideale»

    «L'unica cosa che chiediamo ai designer per il progetto Objets Nomades è di avere una passione per la ricchezza e sensualità della pelle come materia prima. Il resto sta a loro, perché come ogni collezione Louis Vuitton, quella di oggetti per la casa è un esercizio di creatività». Michael Burke è

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Da Zuckerberg al patron di Oracle: ecco i 10 paperoni del 2017

    Lo scettro rimane saldamente in mano a Bill Gates, fondatore di Microsoft, con i suoi 86 miliardi di dollari di patrimonio netto. Ma dietro la bagarre è accesa. La classifica dei paperoni del pianeta, redatta da Bloomberg, è un quadro variegato di investitori e industriali: da Jeff Bezos, che

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    Milano ricorda in Duomo Franca Sozzani

    La direttrice di Vogue Italia è morta a soli 66 anni pochi giorni prima di Natale - Ieri la messa officiata da monsignor Gianantonio Borgonovo, arciprete della Cattedrale

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Riccardo Tisci, addio a Givenchy dopo 12 anni. I rumors lo vogliono da Versace

    Che Riccardo Tisci fosse sul punto a lasciare la guida creativa della maison Givenchy si mormorava da qualche tempo, con accenni sussurrati al fatto che tale decisione potesse nascere sull'onda di una sinergia creativa inusuale nel mondo della moda, quella con Donatella Versace, sua "rivale"

    – di Marta Casadei

    • News24

    Alta orologeria, vendite in ripresa

    Il salone dei piccoli grandi cambiamenti: potremmo definire così il Sihh che si chiude oggi a Ginevra e che ha ospitato trenta marchi di alta orologeria, 13 di nicchia e altri 17 tra i più noti al mondo: A.Lange&Sohne, Audemars Piguet, Baume&Mercier, Cartier, Greubel Forsay, Iwc, Jaeger-Le Coultre,

    – di Giulia Crivelli

1-10 di 274 risultati